Inquinamento da PM10: in Metro 18 volte più alto che per strada

L’inquinamento da PM10 viene combattuto all’aria aperta, ma l’aria che si respira in Metro può essere fino a 18 volte più pericolosa che in strada

11 febbraio 2020 - 14:22

Combattere l’inquinamento da PM10 per le strade sta diventando la priorità per i comuni in molte città. E mentre le strade sono il luogo peggiore dove il particolato si accumula, uno studio ha svelato che sottoterra, in Metropolitana, che molti trovano un’alternativa più sostenibile alle auto, le emissioni di PM10 e PM2,5 sono anche più elevate.

PM10, DIFFERENZE IN STRADA E IN METROPOLITANA

Le emissioni di PM10 sono finite al centro di un’indagine studio del Financial Times che ha scandagliato i meandri delle stazioni ferroviarie sotterranee inglesi. Ma l’indagine su Londra mostra solo quanto grande sia un problema altrettanto sottovalutato: le emissioni di PM10 lungo le linee della metro di Londra. Prima di parlare dei dati dell’indagine, occorre fare una dovuta precisazione. A differenza del particolato fine che si trova in strada, le polveri sottili nella metro sono per lo più derivanti dall’usura dei freni e particelle trasportate dai viaggiatori. L’inquinamento da PM10 cui sarebbero esposti 4,8 milioni di inglesi nella Metro è fatto di polveri metalliche prodotte dall’attrito delle rotaie e dall’usura dei freni.

LE LINEE DELLA METRO CON PIU’ INQUINNAMENTO DA PM10

L’Indagine inglese ha ripercorso 75 sezioni all’interno dei tunnel della Metropolitana nella Zona 1 quella più centrale di Londra. La scoperta agghiacciante è che mentre Boris Johnson in superficie annuncia lo stop alle vendite di auto a benzina e diesel dal 2035, sottoterra la qualità dell’aria nelle carrozze è 10 peggiore dei limiti stabiliti dall’OMS.  La linea centrale, tra Bond Street e Notting Hill Gate, in particolare è il tratto più inquinato e ha raggiunto il picco di oltre otto volte la media stradale di Londra per inquinamento da PM2,5. “Una delle conseguenze di avere il più vecchio sistema metropolitano al mondo sono le emissioni di particolato laggiù”, ha ammesso Sadiq Khan, sindaco di Londra. Nell’immagine qui sotto dell’indagine le linee della Metro di Londra più inquinate.

LE PM10 METALLICHE E ORGANICHE ACCUMULATE SOTTOTERRA

Nelle ore in cui i treni non circolano squadre di addetti alle pulizie scendono nella metropolitana equipaggiati di speciali aspirapolveri per tentare di rimuovere la maggior parte del particolato. Ma pare che una parte delle particelle che volano tra i binari della metropolitana siano trasportati anche dai passeggeri. “Molta polvere in questo ambiente proviene dai passeggeri stessi“, spiega al FT Alno Lesch, direttore operativo per la pulizia dei binari. “Quando abbiamo pulito la linea Bakerloo qualche anno fa, abbiamo eliminato 6,4 tonnellate di capelli, pelle, pelucchi di abiti delle persone e particelle di ferro“, afferma Duncan Weir, responsabile della Transport for London. Ma in seguito, la quantità di particelle PM2,5 nell’aria in nove delle 15 stazioni è aumentata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Autobus a fuoco: l’80% si incendia a causa del motore

Monopattini elettrici a numero chiuso

Monopattini a Milano: troppi incidenti, arrivano gli steward

Migliori auto ibride ed elettriche 2020 per Marca e Modello