Incidenti stradali in Europa: +5% vittime nel 2021

Nel 2021 sono morte 1000 persone in più per incidenti stradali in Europa: il bilancio della Commissione europea su Paesi, utenti, sesso ed età

30 marzo 2022 - 13:00

La Commissione europea ha pubblicato il bilancio preliminare degli incidenti stradali in Europa secondo cui il numero di vittime della strada è tornato ad aumentare (+5%) nel 2021. Le stime riportano che circa 19.800 persone sono morte a causa di incidenti stradali, avvenuti per oltre la metà in zone rurali e con vittime per il 77% di sesso maschile. Ecco tutti i dati in dettaglio e la mappa degli incidenti per Paesi UE.

+5% DI VITTIME DA INCIDENTI STRADALI, MA IL SALDO PRE-PANDEMIA RESTA NEGATIVO

L’Unione europea ha posto l’obiettivo zero morti sulle strade europee entro il 2050 e se nell’ultimo decennio c’è stato un calo del 36%, la pandemia ha rallentato il raggiungimento del target -50% di morti entro il 2030. Tradotto in unità, l’aumento del +5% di decessi, equivale a 1.000 persone in più che hanno perso la vita rispetto al 2020. Il bilancio europeo sottolinea che si tratta comunque di un saldo del -13% rispetto al periodo pre-Covid, cioè quasi 3.000 decessi in meno. Secondo il rapporto, l’aumento dei decessi da incidenti stradali in tutta Europa è fortemente influenzato dall’andamento del livello di traffico durante la pandemia: tra il 2019 e il 2020, il numero di vittime della strada risulta diminuito del 17%.

INCIDENTI STRADALI CON VITTIME 2021 NEI PAESI DELL’UNIONE EUROPEA

In media le vittime da incidenti stradali in Europa sono 44 per milione di abitanti con agli estremi opposti la Svezia (18 morti per milione di abitanti) e la Romania (93 morti per milione di abitanti). Sulla base dei dati preliminari, si è registrato il numero più basso di morti in incidenti stradali nel 2021 in:

– Danimarca;

– Germania;

– Irlanda;

– Cipro;

– Lituania;

– Malta;

– Polonia;

– Portogallo;

– Svezia;

Al contrario, negli ultimi due anni Lettonia, Slovenia e Finlandia hanno registrato un aumento del numero di vittime della strada. Clicca l’immagine sotto per vederla a tutta larghezza.

VITTIME D’INCIDENTI STRADALI UE: LUOGO, ETA’ E SESSO

La distribuzione degli incidenti stradali con vittime rilevati in Europa è così ripartita:

–  52% degli incidenti stradali si è verificato su strade rurali;

– 40% degli incidenti stradali si è verificato nelle aree urbane;

– 8% degli incidenti stradali si è verificato sulle autostrade;

Gli occupanti delle auto (sia conducenti e passeggeri) sono le vittime più numerose (43% di tutti i decessi stradali) poi ci sono:

pedoni, 20%;

motociclisti (inclusi i ciclomotori), 18%;

ciclisti, ​​10%;

Gli uomini sono il 77% delle vittime stradali, mentre se si considerano le fasce d’età, gli over 65 sono il 28%, più dei giovani (12% tra i 18 e i 24 anni) che però rappresentano solo il 7% della popolazione in Europa. Quindi, le statistiche confermano che i giovani hanno maggiori probabilità di essere coinvolti in un incidente stradale mortale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

stellantis modello distribuzione europa

Stellantis: le auto a basse emissioni più vendute in Italia nel 2022

Offerte auto con rottamazione

Offerte auto con rottamazione: dicembre 2022

Bonus taxi Roma: come funziona lo sconto a dicembre 2022