Hyundai USA: il passaggio con Lyft è gratis se l’auto va in officina

Il tagliando auto Hyundai comprende anche l’autista: i concessionari USA offrono il passaggio ai clienti che fanno manutenzione in officina. Ecco come funziona

26 giugno 2019 - 18:37

Hyundai decide di aiutare concretamente i suoi clienti. Il marchio coreano ha annunciato un accordo con il servizio di ridesharing Lyft. Mentre la propria auto è ferma in assistenza presso una officina autorizzata Hyundai si avranno a disposizione le corse tramite il servizio Lyft. Non una semplice auto sostitutiva ma un autista pronto ad accompagnarli nei loro spostamenti quotidiani. Il progetto parte dagli Usa e permetterà ai clienti del marchio di conoscere da vicino la piattaforma per le corse condivise in auto. Lyft è del resto attivo in oltre 350 città tra Usa e Canada ed è sempre al lavoro per espandere la sua flotta ed i suoi servizi. Per il momento Hyundai non ha comunicato se il servizio sostitutivo sarà esteso ad altre aree geografiche. Vediamo da vicino tutti i dettagli.

CLIENTI AL CENTRO

Nel giro di alcuni mesi i clienti di Hyundai Motor negli Stati Uniti sperimenteranno una grande cambiamento. Tutti quanti potranno infatti avere accesso alle corse gratuite con Lyft mentre i loro veicoli sono fermi in officina per la manutenzione. I concessionari Hyundai negli Usa offriranno questi servizi a partire dai prossimi mesi sottoscrivendo un accordo per il servizio Hailer tramite CDK Global. Hailer è un’applicazione sviluppata da CDK, un fornitore globale di soluzioni di marketing digitale pensate per la vendita al dettaglio nel settore auto. Bisogna chiarire che il servizio in partnership con Lyft sarà offerto gratuitamente o a un costo contenuto. In questo secondo caso la concessionaria Hyundai aggiungerà l’importo dovuto direttamente alla fattura del cliente. Insomma nessun costo a sorpresa e grande chiarezza nei confronti dei consumatori.

L’ACCORDO

L’accordo tra Hyundai e Lyft apre le porte ad un nuovo modo di organizzare il rapporto con i propri clienti che lasciano l’auto in officina. Mahesh Shah di CDK Global, ha commento: “Siamo entusiasti che Hyundai stia offrendo ai suoi clienti la comodità di Lyft grazie ad un’integrazione diretta”. Siccome si tratta di una delle prime partnership di questo tipo a livello mondiale il feedback degli utenti sarà fondamentale per capire se ci sono dei miglioramenti da operare. Da parte sua il vicepresidente di Hyundai, Barry Ratzlaff è entusiasta: “I concessionari Hyundai che stanno già utilizzando Hailer hanno riferito di un’integrazione fluida”. Ratzlaff sottolinea anche i vantaggi di Lyft: “I clienti ora possono continuare la loro giornata mentre la manutenzione viene eseguita“. Insomma per ora Hyundai non dice se la partnership con Lyft arriverà anche in altre parti del mondo.

LA RETE

Come detto l’accordo tra Hyundai e Lyft arriva in un momento di grande fermento in casa Lyft. La scorsa settimana l’azienda ha siglato un accordo simile con Agero Inc. Lyft fornirà corse agli automobilisti le cui vetture sono ferme in assistenza. Dobbiamo ricordare che il mese scorso, Lyft ha annuciato l’ingresso di una flotta di mezzi a guida autonoma di Waymo all’interno della sua app. Tutte mosse che mirano a conquistare la fiducia degli investitori. Del resto, fin dal loro debutto in borsa, le azioni di Lyft e Uber sono nel mirino degli investitori che vogliono capire di più sul reale valore di queste aziende. Nel frattempo Lyft è al lavoro per confermare i profitti e tagliare le perdite e per questo investe per allargare i suoi servizi. Lyft è ad oggi attivo in oltre 350 città distribuite tra gli Stati Uniti e il Canada.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Toyota: le auto elettriche in arrivo ma con il supporto della Cina

Vienna: pedone investito da un veicolo a guida autonoma

Incidenti stradali: in Italia +7% di vittime nel 2019