Dieselgate: risarcimento di 3300 euro ai clienti Volkswagen in Italia

Altroconsumo: Volkswagen in Italia dovrà risarcire oltre 63 mila clienti. Ecco a chi spetta il risarcimento e quanto riceverà dal Costruttore

8 luglio 2021 - 11:11

La class action dieselgate portata avanti da alcune associazioni di consumatori in Europa per ottenere un risarcimento da Volkswagen ha trovato sentenza favorevole (di primo grado del Tribunale di Venezia). Lo riporta Altroconsumo che ha presentato una richiesta d’indennizzo per i clienti Volkswagen in Italia. La stessa associazione spiega l’importo del risarcimento Volkswagen e chi ne ha diritto.

CLASS ACTION VOLKSWAGEN IN ITALIA, SPAGNA, BELGIO E PORTOGALLO

Dopo 5 anni da quando il caso Dieselgate è diventato di dominio pubblico, la class action per i clienti Volkswagen in Italia è arrivata a una sentenza che l’associazione definisce “storica”. L’iniziativa di rappresentare i clienti del Costruttore tedesco è stata avviata nel 2017 da Altroconsumo in Italia insieme alle organizzazioni di consumatori Test-Achats in Belgio, OCU in Spagna e DECO Proteste in Portogallo, tutte riunite nel network Euroconsumers. “Volkswagen è stata riconosciuta responsabile di una pratica commerciale scorretta, per aver installato sui motori EA189 un software vietato, al fine di abbattere le emissioni di NOx durante le prove di omologazione”, riporta un comunicato di Altroconumo.

ALTROCONSUMO: RISARCIMENTO VOLKSWAGEN PER I CLIENTI IN TALIA

Alla class action Volkswagen in Italia – spiega l’associazione – hanno aderito circa 70 mila clienti e di questi quasi il 90% è stato ammesso dal tribunale. “Dopo i consumatori americani, tedeschi e spagnoli, è giunto il momento anche per gli italiani di ottenere giustizia”, afferma Federico Cavallo, Responsabile relazioni Esterne Altroconsumo. “La somma che la Casa automobilistica dovrà pagare in Italia supera i 200 milioni di euro. Il risarcimento – come spiega Altroconsumo – spetterà a tutti i clienti che hanno aderito alla class action Volkswagen, anche se avevano già venduto la loro auto diesel coinvolta nel richiamo delle Volkswagen 1.2, 1.6 e 2.0 diesel in Italia.

QUANTO DOVRA’ PAGARE VOLKSWAGEN AI CLIENTI ITALIANI

Il rimborso ai clienti Volkswagen in Italia per la faccenda del dieselgate riguarda in particolare 63.037 consumatori, tra gli aderenti alla class action. “Strumento non ancora pienamente conosciuto e utilizzato. Certamente perfettibile e proprio per questo in evoluzione sia nella normativa nazionale che in quella europea”, continua Cavallo. Il rimborso Volkswagen in Italia, come riporta Altroconsumo, sarà così ripartito tra i clienti che hanno tenuto l’auto e chi invece ha deciso di vendere la sua Volkswagen diesel:

3300 euro (oltre agli interessi) per ciascun cliente Volkswagen in Italia;

1650 euro a chi ha acquistato l’auto usata o l’ha rivenduta tra agosto 2009 e settembre 2015;

“La casa automobilistica dovrà risarcire i danni patrimoniali e non patrimoniali e rimborsare le spese legali e di pubblicità”, dichiara Altroconsumo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jaguar I-PACE vs Jaguar F-PACE: costi di manutenzione a confronto

Auto elettriche: sconto del 40% nel 2021, come richiederlo

Sciopero taxi 22 ottobre 2021

Sciopero taxi 22 ottobre 2021: gli orari della protesta