Coronavirus: i punti dell’auto da pulire spesso per evitare il contagio

Pulire spesso l’auto può aiutare a prevenire il contagio da Coronavirus: ecco i punti dell’auto più a rischio

26 marzo 2020 - 15:57

Con le limitazioni agli spostamenti non necessari imposti dal Governo per l’emergenza Coronavirus, le auto circolano molto meno (attenti al rischio di trovare la batteria scarica). Chi condivide l’auto con altre persone dovrebbe attuare tutte le misure utili ad evitare il contagio, tra queste pulire spesso l’auto con una salviettina imbevuta di soluzione a base alcolica o specifica per pulizia interni. Non immaginereste mai quanti punti dell’auto possono sfuggire anche all’automobilista più pignolo nella pulizia. Ecco i punti dell’auto da pulire più spesso per combattere il Coronavirus.

PERCHE’ PULIRE SPESSO L’AUTO PER EVITARE IL CONTAGIO

Pulire spesso l’auto aiuta a tenere l’abitacolo in ordine e un ambiente sano. Ciò non significa portare l’auto in officina per i trattamenti speciali (qui spieghiamo perché l’ozono non funziona contro il Coronavirus). Piuttosto in queste settimane di emergenza ricordarsi di lavare tutti i punti che entrano in contatto con le mani. Può essere necessario ad esempio dopo aver toccato il carrello del supermercato se non avete usato un gel sanificante mani, se avete portato l’auto in officina o avete fatto rifornimento. In generale non serve avere un motivo per pulire l’auto più spesso, così come lavarsi le mani più frequentemente, ma aiuta a prevenire il contagio. Tra i punti dell’auto da pulire spesso, scopriremo come alcune zone dell’auto son sempre sfuggite al lavaggio fai da te. Mentre altri punti sono le zone più a rischio dell’auto che entrano in contatto con le mani di passeggeri, autoriparatori o del benzinaio. Un video qui sotto mostra come pulire l’auto dentro e fuori, altrimenti passate alla check list di seguito.

I PUNTI ESTERNI DELL’AUTO DA PULIRE CONTRO IL CORONAVIRUS

Pulire i punti dell’auto esterni più esposti ad accogliere batteri e virus è molto semplice, ma attenti a non limitarvi solo a quelle scontate. Per evitarvi di dimenticare qualcosa ecco qui sotto i punti esterni a maggiore rischio di contagio:

– maniglie esterne porte
– la parte del tetto in corrispondenza della maniglia
– sportellino e tappo carburante
– valvole pneumatici
– maniglia esterna portellone posteriore
– bordo cofano anteriore e leva chiusura vano motore
– tappo vaschetta lavavetri
– impugnatura asta livello olio motore
– tappo rabbocco olio motore

I PUNTI INTERNI DELL’AUTO DA PULIRE CONTRO IL CORONAVIRUS

All’interno dell’abitacolo bisogna essere più attenti ai punti dell’auto da pulire perché si passa molto più tempo durante la guida. Vi accorgerete che molte zone dell’auto nell’elenco qui sotto le avete toccate o sfiorate inavvertitamente tante volte, ma mai avreste pensato di pulirle dopo l’aspirapolvere. Ecco i punti più rischiosi dove può fermarsi il Coronavirus in auto:

– leva interna di apertura porte
– maniglia interna porte
– pulsanti alzacristalli
– tasca portaoggetti sulla portiere
– nastro cintura di sicurezza, fibbia e aggancio sedile e plastiche circostanti
– pulsanti di regolazione dei sedili o le leve manuali
– corona del volante e clacson
– devioluci
– bocchette di ventilazione
– parte superiore del quadro
– pulsante di accensione (se c’è) e le chiavi
– pomello del cambio
– schermo plancia
– comandi clima
– maniglia del cassetto passeggero
– bracciolo centrale anteriore e posteriore
– portabottiglie plancia
– specchietto retrovisore interno
– plafoniera luci
– maniglie passeggeri sottotetto
– poggiatesta
– tasca portaoggetti dietro i sedili
– cappelliera scorrevole
– maniglia doppiofondo bagagliaio
– pulsante di chiusura baule elettrico o maniglia interna

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto Ibrida o Plug-in: quale comprare e come scegliere?

Gomme invernali Toyo Observe: i nuovi pneumatici direzionali in 64 misure

Guidare auto con carrello: la frenata aumenta del 50%