Bollo app Io

Come pagare il bollo auto con l’app Io

Dato che si tratta dell'applicazione del momento e che siamo prossimi alle scadenze, scopriamo come pagare il bollo auto con l'app Io evitando code e assembramenti

2 febbraio 2021 - 14:00

Abbiamo già parlato recentemente sia delle numerose modalità per pagare il bollo auto e sia del Cashback di Stato che, entro certi limiti, consente di recuperare il 10% delle spese effettuate con strumenti elettronici, previa registrazione all’app dei servizi pubblici Io. Tra l’altro il pagamento del bollo concorre al raggiungimento della spesa minima per ottenere il cashback. Ma non solo: forse non tutti sanno che mediante l’app si può pagare direttamente la tassa automobilistica, evitando code e assembramenti. Scopriamo pertanto come pagare il bollo auto con l’app Io.

CHE COS’È L’APP IO

Io è l’app della Pubblica Amministrazione, disponibile gratuitamente su Play Store e Apple Store, che permette di interagire con i servizi pubblici locali e nazionali comodamente da smartphone o tablet. Ad esempio attraverso l’app Io si può partecipare al programma Cashback (si poteva anche richiedere il Bonus Vacanze, ora terminato) ed effettuare i pagamenti verso tutti gli enti della P.A. grazie alla piattaforma pagoPA integrata nell’applicazione, nonché ricevere messaggi, avvisi e comunicazioni. Per accedere all’app Io è necessario registrarsi con le proprie credenziali SPID o, in alternativa, con la carta d’identità elettronica (CIE). Attualmente l’hanno già fatto in poco meno di 10 milioni di cittadini.

COME PAGARE IL BOLLO AUTO CON L’APP IO

Per pagare il bollo auto con l’app Io bisogna ovviamente registrarsi, accedere alla piattaforma, entrare nella sezione Servizi e scegliere ‘Nazionali’, che tra gli altri contiene quelli relativi all’ACI, attraverso cui si possono gestire tutte le pratiche automobilistiche dei veicoli in possesso (trascrizione al PRA, passaggio di proprietà, radiazione per demolizione, iscrizione di un fermo amministrativo, acquisizione del certificato di proprietà digitale, ecc.) e pagare direttamente la tassa. In particolare i servizi relativi offerti dall’ACI permettono di calcolare e pagare il bollo dei veicoli di proprietà ai residenti nelle Regioni e nelle Provincie autonome convenzionate con l’Automobile Club (Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta e province autonome di Trento e di Bolzano).

Ogni utente può impostare un promemoria per ricevere un alert in prossimità della scadenza del pagamento (con notifica push e/o email), quindi pagare il bollo utilizzando uno dei sistemi registrati sull’app (carta di credito, carta di debito, PagoBancomat, strumenti digitali come SatisPay e altri) e ottenere l’immediata conferma del versamento. Chi risiede nelle regioni non convenzionate con l’ACI può verificare se sia comunque possibile eseguire il pagamento con Io controllando nei servizi “Locali” (dopo aver aggiunto la propria area d’interesse).

ALTRE MODALITÀ PER PAGARE IL BOLLO AUTO

Chi preferisce i vecchi sistemi o semplicemente non vuole scaricare l’app Io (o non ha la possibilità di farlo), per pagare il bollo auto ha solo l’imbarazzo della scelta tra servizi online e luoghi fisici. L’importante è che siano collegati al circuito PagoPA, il sistema per i pagamenti elettronici verso la pubblica amministrazione che dal 2020 è l’unico autorizzato a riscuotere le erogazioni della tassa di possesso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sicurezza stradale: lo spettacolo “I Vulnerabili” va in DAD

Auto usata: le 5 truffe più diffuse da cui stare alla larga

Green Pass Covid

Green Pass Covid: come funziona e come ottenere la Certificazione verde