Auto nuove in Europa: -17% le immatricolazioni ad agosto 2020

Le immatricolazioni di auto nuove in Europa ad agosto 2020 continuano a perdere quote diesel e benzina, l’Italia tra i major market ha un bilancio migliore

18 settembre 2020 - 9:47

Dopo una ripresa iniziale delle immatricolazioni di auto nuove dopo l’emergenza Coronavirus, il mercato auto frena in modo evidente. Ad agosto 2020 le immatricolazioni auto si sono fermate a 884.394, con l’Italia messa meglio tra i 5 major market in Europa. Le auto nuove che non risentono della stagnazione sono le auto elettriche e ibride. Ecco una fotografia delle immatricolazioni auto in Europa ad agosto 2020.

IMMATRICOLAZIONI AUTO NUOVE EUROPA AGOSTO 2020

Ad agosto 2020 la flessione delle immatricolazioni auto torna ad essere più marcata (-17,6%) rispetto a giugno (-24%), lo rivela il rapporto ANFIA. Guardando ai cinque major market, l’Italia mostra un bilancio meno critico grazie anche agli incentivi e al Decreto agosto (-0,4%). Negli altri quattro Paesi di riferimento il mercato auto è ancora insabbiato: Regno Unito (-5,8%), Spagna (-10,1%), Francia (‐19,8%) e Germania (‐20%). “Nei primi 8 mesi dell’anno il mercato auto europeo ha perso 2,67 milioni di unità”, spiega Paolo Scudieri, Presidente di ANFIA. “Per la filiera automotive dell’UE la situazione rimane quindi difficile”.

AUTO BENZINA, DIESEL E GPL IN EUROPA

Le immatricolazioni di auto nuove a benzina, diesel e a gas registrano un trend mediamente in discesa in tutti i Paesi. Nei primi otto mesi del 2020 risultano in calo le immatricolazioni in Spagna di vetture a benzina (-48% e 53,5% di quota), diesel (-40% e 28% di quota) e a gas (-64% e 1,3% di quota). In Francia le immatricolazioni di auto diesel si riducono del 38% e la quota si attesta al 31%. Le auto a benzina, con il 50% del mercato, perdono 9 punti di quota rispetto ai primi otto mesi del 2019. Le auto nuove vendute in Germania ad agosto sono per il 50% a benzina (in calo del -40%), mentre diesel (-33%) e GPL (-63%) hanno quote molto inferiori. Il Regno Unito resiste sul fronte auto diesel: -18% le auto diesel, -45% invece quelle a benzina. Clicca sull’immagine sotto per vederla a tutta larghezza.

AUTO IBRIDE ED ELETTRICHE IN EUROPA

Il fermento del mercato di auto elettrificate in tutte le loro varianti è il trend comune ai maggiori mercati auto d’Europa. Sono in crescita le immatricolazioni di auto elettriche in Spagna (+18% e 1,5% di quota), ibride plug-in (+109% e 1,8% di quota) e ibride tradizionali (+11% e 14% di quota). In Francia le auto ad alimentazione alternativa sono il 19% del mercato di gennaio-agosto: auto elettriche (+131% e 6% di quota), plug-in (+209% e 3% di quota) e ibride tradizionali (+37% e 9% di quota). In Germania le immatricolazioni di auto elettriche ad agosto 2020 (4%) sono meno della metà di quelle a metano (9%), in compenso aumentano le auto ibride (+79%) e le plug-in (+274%).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Assemblea Ania

Assemblea Ania: RC auto in calo del 5%, ma si può fare di più

Multa sconto 30%

Notifica multe: come si calcolano i 90 giorni per l’annullamento

Auto nuove in Europa: +1% le immatricolazioni a settembre 2020