Auto Euro 3 e 0: RCA più cara fino al +156%

Le auto Euro 3 e 0 pagano un’RCA più cara eppure sono oltre 13 milioni in Italia: ecco dove sono le auto circolanti più vecchie al 2020

30 luglio 2020 - 9:28

Le auto Euro 3 e 0 in Italia sono ancora circa 13,4 milioni, secondo i dati del Ministero dei Trasporti. Circa un terzo dei veicoli circolanti ha praticamente più di 15 anni. Una buona parte di queste auto più inquinanti e meno sicure potranno essere rottamate con gli incentivi statali Euro 6. Un’occasione che in molti oggi potrebbero cogliere visto che la sola assicurazione RCA costa fino al 156% in più su un’auto Euro 3.

AUTO EURO 3 E 0: L’ASSICURAZIONE È PIÙ CARA

Secondo l’elaborazione di un noto portale di preventivi online, realizzata su dati del MIT, il parco circolante conta 3.327.113 auto private Euro 0 (l’8,4% del totale). Se si allarga l’analisi alle auto Euro 3, in totale, le auto private Euro 0-1-2-3 presenti nell’Archivio Nazionale dei Veicoli della Motorizzazione superano i 13 milioni. Una parte di queste potrebbero non essere circolanti, ma tutte le altre hanno 15 anni o più di età.  Le auto Euro 3 sono uscite di produzione nel 2005 mentre quelle Euro 0 nel 1992. Un’interessante proiezione dell’analisi rivela anche che le auto da Euro 3 in giù pagano un’RCA molto più alta di un’auto Euro 6 fino al 156% in più. Il confronto per assicurare una city car di cilindrata 1.200 cc è tra un’auto Euro 3 del 2005 e la più recente Euro 6 del 2020. La miglior tariffa disponibile online per assicurare l’auto vecchia è fino al 156% più alta rispetto a quella necessaria per il veicolo nuovo.

DOVE CIRCOLANO LE AUTO PIÙ VECCHIE D’ITALIA

In quali regioni circolano le auto più vecchie d’Italia? In testa c’è la Campania che conta più di 503.000 auto private Euro 0 ancora immatricolate. Alle spalle della Campania si trova la Sicilia, dove i veicoli Euro 0 sono quasi 429.000 e poi la Lombardia con più di 383.000 autovetture Euro 0. Stesse regioni, ma posizioni diverse, se si allarga l’analisi e si contano non solo le autovetture Euro 0, ma anche quelle Euro 1-2-3. In questo caso è la Calabria a conquistare la prima posizione della classifica. Nella regione quasi 1 auto su 2 (48,3%) appartiene a una categoria inferiore a quella Euro 4. Al secondo posto si trova la Sicilia (47,9%), mentre sul gradino più basso del podio c’è la Campania (46,7%). Clicca l’immagine per vederla a tutta larghezza.

IN PROVINCIA DI NAPOLI CI SONO PIU’ AUTO EURO 0

Spostando l’analisi a livello provinciale emerge che maglia nera d’Italia è la provincia di Napoli, dove il 15,77% del parco auto circolante appartiene alla categoria Euro 0. Secondo e terzo posto per due province calabresi: Reggio Calabria (15,32%) e Vibo Valentia (15,25%). Valore più contenuto, ma comunque superiore alla media nazionale, per la provincia di Roma, dove l’8,63% è un Euro 0, mentre in provincia di Milano la percentuale scende al 6,60%.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Multa Roma

Multe Roma: dal 1° novembre 6 nuove telecamere sulle preferenziali

Halloween 2020: come proteggere l’auto dai danni e cosa fare

Incentivi auto elettrica

Incentivi auto Piemonte 2020: fino a 12.000 euro con rottamazione