Auto a metano inquinano più di Diesel e Benzina? Il test su 19 veicoli

Una nuova analisi mette in discussione le emissioni del metano: ecco il test su 19 veicoli e perché le auto a metano inquinerebbero più di diesel e benzina

16 giugno 2020 - 15:00

La mobilità si sta avviando verso una trasformazione storica e per chi deve comprare un’auto nuova o usata è ancora più difficile scegliere tra un’auto diesel, ibrida e a metano. A rendere ancora più difficile la decisione poi ci sono gli studi che si schierano contro o a favore delle auto a metano che inquinano più di diesel e benzina, come quello di cui vi parliamo oggi. Ecco come stanno le cose provando a fare chiarezza sulla vicenda.

AUTO A METANO PIU’ INQUINANTI?

Abbiamo spesso parlato degli svantaggi del metano, costi per lo più di investimento e manutenzione di un’auto a metano a volte sottovalutati. Se l’entusiasmo di pagare meno un pieno di carburante al distributore lascia spazio anche all’etica “green”, non si può ignorare l’impatto delle emissioni di un’auto a metano. Uno degli ultimi campanelli d’allarme è di Trasport&Environment che afferma quanto inquinano in più le auto a metano rispetto a diesel e benzina. Abbiamo spulciato gli studi scientifici a supporto di T&E ed ecco cosa abbiamo scoperto. T&E afferma che nel confronto tra veicoli a benzina, diesel e metano in un test, le auto a metano non sono così pulite e non emettono meno particelle fini degli altri carburanti.

EMISSIONI DI PARTICOLATO SULLE AUTO A METANO

Secondo il rapporto di T&E le auto a metano hanno emesso tra i 9 e i 900 miliardi di particelle per km in 5 test di laboratorio. La questione sollevata dall’ente è che la quantità di particelle più piccole (inferiori a  PM2.5) emesse dalle auto a metano sfuggirebbero ai controlli normativi per l’omologazione. Le norme Euro 6 dal 2014, infatti prevedono un limite di PN di 6×1011 particelle per km e applicabile solo ai veicoli con motore a iniezione diretta. “I dati dei test ci dicono che le auto a metano producono polveri che sono solo molto più piccole di quanto oggi regolamentato”, afferma T&E. “Inoltre, dato il contributo di questo combustibile alla dispersione di ammoniaca in atmosfera ne consegue che vi è un collegamento fra le emissioni di queste auto e la formazione di particolato secondario”. Ma lo studio cui fa riferimento T&E sembra orientato alla comparazione di sistemi di alimentazione e carburanti diversi. Tant’è che tra le conclusioni emerge che “Le emissioni più basse sono state rilevate nei motori diesel e metano (rispettivamente 7,8 × 10 9 e 2,4 × 10 10 p / km)”. Anche se poi sul banco di prova la Fiat Panda Metano non ha brillato nei test Green NCAP, ma per motivi diversi.

AUTO A METANO, DIESEL E BENZINA A CONFRONTO

Le auto a metano inquinano più di auto diesel e benzina? I dati dei test di confronto tra 19 veicoli citati da T&E mettono all’angolo il metano. “I test su strada di auto e furgoni a metano (con prove RDE, ndr), hanno rivelato emissioni di ammoniaca rispettivamente fino a 20mg/km e 66mg/km”, secondo l’analisi. Abbiamo anche in questo caso approfondito lo studio sulle emissioni di PM, NOx, CO, CO2 e Ozono di 19 veicoli di Classe Euro 6 B, C e D-Temp (vedi risultati qui sotto). Salta subito all’occhio che il confronto è tra 8 autovetture a benzina Euro 6b (GVX nella tabella sotto), 9 autovetture a gasolio (DVX) Euro 6b, C e D-Temp e solo 2 furgoni (N1) di cui 1 a gasolio (Euro 6b) e l’unico a metano è un Fiat Ducato Euro 6b (CNG). E’ vero che i limiti normativi cambiano poco tra Euro 6B/C/D-Temp, ma un confronto tra veicoli comparabili per massa e motorizzazione avrebbe dato un’idea più completa delle reali emissioni di auto a benzina, gasolio e diesel.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Consiglio acquisto utilitaria: budget fino a 10.000 euro

Ciclisti più spericolati degli automobilisti? Uno studio spiega perché

Cassazione: omicidio stradale, l’imprudenza altrui non è un’attenuante