App per Automobili: i migliori Brand 2022 secondo JD Power

Ecco le app per automobili 2022 che funzionano meglio: l’indagine di JD Power ha individuato la Top 5 tra 32 applicazioni dei Costruttori

26 gennaio 2022 - 15:18

Un’indagine di JD Power sulle App per Automobili, conferma che solo pochi Costruttori investono nella User Experience tramite smartphone. Tra le app che funzionano meglio, Tesla è in testa. Ma a parte le difficoltà, per la maggior parte dei proprietari è fondamentale che le App siano gratis.

L’INDAGINE USA SULLE APP DELLE CASE AUTO

La percentuale di proprietari di veicoli che utilizzano l’app del Brand continua ad aumentare ogni anno: il 38% degli intervistati afferma di usarla almeno la metà delle volte che guida, secondo JD Power 2021 US OEM ICE Benchmark Study. Il tasso di utilizzo è più alto tra i clienti dei Costruttori USA (quasi il 50%) e il 27% afferma di usarle ogni volta che guida. Per capire quanto le Case possono guadagnare dalle App, basta leggere le dichiarazioni recenti di Stellantis. “È fondamentale che i produttori dedichino risorse adeguate allo sviluppo di app che soddisfino veramente le esigenze dei nuovi proprietari”, ha affermato Frank Hanley, direttore senior della consulenza automobilistica globale di JD Power.

LE MIGLIORI APP PER AUTOMOBILI DEI COSTRUTTORI

Lo studio condotto a novembre 2021 valuta l’esperienza di circa 1000 proprietari di auto con l’app mobile dello stesso Brand. I risultati si basano sulla valutazione di oltre 250 criteri. Tra i 32 Brand di auto analizzati nello studio, le app Auto più performanti sono di:

– Tesla;

– Volvo Cars;

– Hyundai,

– Genesis;

– Subaru;

JD Power spiega che anche se Tesla non produce veicoli ICE, è inclusa perché considerata un punto di riferimento per tutte le app automobilistiche. Dall’indagine è emerso che sebbene il 90% non sostiene alcun costo per l’app, il 28% sarebbe disposto a pagare in futuro fino a 5 dollari, mentre il 58% preferirebbe continuare a utilizzarla gratis.

I PROBLEMI PIU’ FREQUENTI CON LE APP DEI BRAND AUTO

“Le nuove app di Jeep e BMW, ad esempio, mostrano un notevole miglioramento aggiungendo contenuti e aumentando la velocità”, spiega Hanley. “Molti altri Brand, tuttavia, hanno problemi di velocità, accoppiamento e connettività”. Tra le criticità maggiormente emerse durante l’indagine ci sono:

difficoltà con la configurazione, per cui il proprietario ricorre all’aiuto del rivenditore e solo se lo riceve è più propenso poi a utilizzare l’App;

funzionamento dell’app: secondo JD Power le app offrono sempre più funzioni (dall’apertura auto, alla navigazione, etc.) ma quasi nessuna funziona senza intoppi;

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidenti stradali: negli USA è record di vittime dal 2005

Parcheggio Malpensa terminal 1 e 2: costo e orari 2022

Multa zona traffico limitato: quanto costa?