Android Auto Wireless: come fare la configurazione

In pochi e semplici passaggi ecco come configurare Android Auto Wireless: cosa serve e i modelli compatibili con l’App

21 dicembre 2021 - 17:30

La differenza tra Android Auto e Android Auto Wireless è il motivo per cui sono sempre più le auto compatibili con Android Auto senza cavo. Tuttavia la configurazione di Android Auto Wireless non sempre dipende solo dal modello di auto, ma anche dallo smartphone che si vuole collegare all’auto o allo stereo aftermarket con Android. Se vuoi sapere come configurare Android Auto Wireless o come collegare Android Auto con il cellulare, ecco tutte le info utili che fanno al tuo caso.

Aggiornamento del 21 dicembre 2021: miglioramento della leggibilità e dei contenuti con informazioni più aggiornate per il lettore.

ANDROID AUTO: COME FUNZIONA

Android Auto con cavo è una funzionalità che si può trovare su auto nuove o usate più recenti e permette di gestire le funzionalità principali di uno smartphone collegato all’infotainment. Con l’App Android Auto si possono controllare fondamentalmente navigazione GPS, chiamate, SMS e musica sul display dei veicoli compatibili con Android Auto. Per collegare lo smartphone ad Android Auto servono:

– uno smartphone che abbia almeno il sistema operativo Android 6.0 o successive versioni e connessione dati attiva;

– L’App Android Auto installata sul cellulare (sugli smartphone e i sistemi operativi aggiornati fa parte già della suite di applicazioni Android installate oppure è da scaricare);

– Il veicolo deve essere ovviamente compatibile (come per l’infotainment 1DIN o 2DIN montati in aftermarket). Nei paragrafi successivi quali modelli sono compatibili con Android Auto;

– Fondamentale per il collegamento smartphone e Android Auto, il cavo USB di qualità;

APP ANDROID AUTO: COME COLLEGARE IL TELEFONO

Per la configurazione di Android Auto bisogna avere una connessione dati stabile ed essere certi della compatibilità dello smartphone e del veicolo, tra i modelli e le marche compatibili con Android Auto. Quindi procedere in questo modo:

– In condizioni di sicurezza e dopo aver parcheggiato, avvia il motore prima di collegare il telefono per la configurazione;

– Collega il cavo USB prima all’auto e poi allo smartphone;

– Se l’App Android Auto è già presente sul cellulare, il Bluetooth si attiverà automaticamente. Altrimenti bisognerà scaricare l’applicazione e seguire le istruzioni sul display del cellulare;

– Avvia l’App Android Auto sul display dell’infotainment e inizia ad utilizzare (sempre in sicurezza e senza distrazioni per interagire quando non necessario) le funzionalità delle app per Android Auto;

ANDROID AUTO WIRELESS: COSA SERVE

Rispetto ad Android Auto, le funzionalità di Android Auto Wireless sono molto più ampie e, come si capisce dal nome stesso, non è indispensabile usare il cavo USB (tranne che per ricaricare la batteria dello smartphone). Ma attenzione, poiché anche in questo caso conta molto la compatibilità dei modelli con Android Auto Wireless e lo smartphone. I requisiti minimi consigliati per collegare lo smartphone all’auto sono:

– Uno smartphone con Android 11.0 (o versioni successive) e la connettività Wi-Fi 5 GHz;

– L’App Android Auto installata sul cellulare (già presente sugli smartphone con Android 10);

– Un’auto compatibile con Android Auto Wireless o in alternativa un ricevitore aftermarket collegato allo stereo (se compatibile);

APP ANDROID AUTO WIRELESS: COME COLLEGARE IL TELEFONO

Per la configurazione e collegare Android Auto senza cavo, verifica tra i modelli e le marche compatibili con Android Auto se c’è la tua auto e poi procedi alla vecchia maniera (con cavo USB) oppure direttamente tramite connettività wireless:

– In condizioni di sicurezza e dopo aver parcheggiato, avvia il motore prima di collegare il telefono per la configurazione;

– E’ importante attivare il Bluetooth sul cellulare e collegarlo all’auto, meglio se sono attivi anche il WiFi e il GPS come consiglia Google;

– Solo per la configurazione iniziale con cavo seguire gli stessi passaggi della procedura con Android Auto standard. Molto più agevole è la procedura senza cavo;

– In questa fase sarà possibile selezionare dal cellulare marca e modello di auto e scegliere se sfruttare il mirroring di Android Auto Wireless oppure le funzionalità standard di Android Auto;

– Se tutte le autorizzazioni sono state concesse tramite il display dello smartphone, allora basterà avviare l’App Android Auto dall’infotainment sulla plancia;

Ovviamente in base ai requisiti dello smartphone e alla stabilità della connessione potrebbero servire alcuni minuti ogni volta per la configurazione di Android Auto o per l’accoppiamento con il cellulare quando si sale in auto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

acea emissioni ue

ACEA fissa i target per l’azzeramento della CO2 nel 2035

Mobility manager: cosa fa, quando è obbligatorio [novità 2022]

Quanto è sicura la microcar XEV YOYO di Enjoy?