colonnine elettriche nei benzinai Milano

5 Motivi per cui le auto elettriche sono (forse) il futuro

Le auto elettriche saranno una scelta obbligata ma forse anche l’occasione per dare una svolta verso abitudini di guida più efficienti

16 febbraio 2021 - 11:00

Gli autori di fantascienza di qualche decennio fa immaginavano che, in quello che è il nostro presente, auto elettriche e volanti sarebbero state il mezzo di trasporto principale. Per le auto volanti dobbiamo ancora aspettare un po’, ma quelle elettriche hanno cominciato a diffondersi in modo esteso negli ultimi anni e il futuro apparterrà inevitabilmente a loro (il Regno Unito vieterà le auto nuove ICE dal 2030). Ecco 5 motivi per cui le elettriche offrono vantaggi di guida e per l’ambiente.

COSTO AUTO ELETTRICA

Al momento, le auto elettriche sono ancora più costose di quelle a benzina, almeno per quanto riguarda l’investimento iniziale. Questo non descrive però il quadro completo. Tanto per cominciare gli incentivi statali con e senza rottamazione permettono di abbattere i costi iniziali. Inoltre, le auto elettriche hanno meno componenti soggette ad usura, quindi i loro costi di manutenzione ordinaria sono in media inferiori a quelli delle auto a combustione (come abbiamo dimostrato nella nostra inchiesta esclusiva su tantissimi modelli). I motori a benzina sono infatti composti da molte parti in movimento, e una maggiore quantità di fluidi diversi che vanno sostituiti con una certa frequenza. I motori elettrici, invece, sono più semplici, dotati di meno parti usurabili e ormai garantiti per molti più anni di un’auto tradizionale.

EMISSIONI AUTO

Le emissioni delle auto a benzina e a gasolio sono nocive per l’ambiente, e questo si sa da tempo. E’ ormai più di un luogo comune il concetto che l’inquinamento dovuto agli scarichi delle auto (senza dimenticare le emissioni civili e attività industriali) abbia già fatto moltissimi danni all’ambiente. Molti Paesi hanno messo in atto dei piani che prevedono la dismissione dei modelli di auto più vecchi e meno efficienti, oppure vieteranno le vendite di auto nuove a benzina e gasolio. Ma anche questa non è sempre una soluzione radicale. Ci sono infatti molte fonti di emissioni legate ai trasporti ancora poco regolamentate,come aviazione, navigazione, ecc. Le auto elettriche permettono di viaggiare ad emissioni zero e “delocalizzare l’inquinamento” fuori dai centri abitati, dove l’energia viene prodotta. Certo, l’ideale sarebbe avere auto elettriche alimentate solo da energie rinnovabili.

INQUINAMENTO SONORO

Ormai quasi nessuno fa caso ai classici rumori da strada: clacson, frenate, motori accesi a semafori rossi, ecc. Eppure, quando per qualche motivo ci si trova in luoghi senza auto, ci si rende subito conto di quanto l’inquinamento sonoro sia diventato un problema, soprattutto nelle città di medie e grosse dimensioni. Le auto elettriche sono la soluzione perfetta: i loro motori sono infatti silenziosissimi, tanto che molte case produttrici, per questioni di sicurezza, hanno l’obbligo di equipaggiare le auto con un cicalino esterno che segnala la presenza dell’auto. Una città in cui circolano solo auto elettriche dovrebbe essere una città molto più tranquilla.

TECNOLOGIA

Le auto elettriche rappresentano il punto di svolta verso la connettività estesa. Controllare un’auto elettrica a distanza, dalla ricarica della batteria al pre-condizionamento dell’abitacolo è possibile grazie alle App dei Costruttori. Senza tralasciare poi le funzioni avanzate di uscita autonoma dal parcheggio. Utili ad esempio in caso di pioggia o neve quando l’auto è distante ma visibile al conducente che la controlla tramite l’app.

ALIMENTAZIONE

Con un’auto ICE a benzina, gasolio o gas, è inevitabile raggiungere il benzinaio per fare rifornimento. Con un’auto elettrica, invece, si può effettuare la ricarica anche comodamente a casa propria, magari durante la notte, quando l’auto è parcheggiata in garage. Questo permette di risparmiare tempo, di non essere dipendenti da servizi esterni (che potrebbero non essere disponibili o essere lontani) e di avere sempre il pieno controllo dell’autonomia della propria auto. Certo, la mancanza di una rete capillare di colonnine crea ancora la famosa “ansia da autonomia“, ma anche in questo senso si stanno facendo tanti passi avanti.

VPN E SICUREZZA

Quando si è in viaggio, soprattutto quando ci si trova in luoghi poco conosciuti, uno dei problemi più grandi è quello di trovare la strada giusta. Fortunatamente ormai ci sono diverse app che permettono di ottenere mappe stradali aggiornate e di trovare i percorsi più rapidi ed economici per arrivare a destinazione. Per fare ciò è però necessario essere connessi a una rete mobile o a un hotspot Wi-Fi pubblico. Per evitare di rimanere vittima di un attacco informatico di questo tipo il modo migliore è proteggersi installando una VPN su tutti i propri dispositivi. Con una VPN è possibile crittografare tutto il traffico in entrata e in uscita, in modo da tenere i propri dati al riparo da occhi indiscreti e godersi il viaggio in tutta sicurezza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi all'estero 2021

Rientri dall’estero 2021: stop alla quarantena per i viaggi da UE e UK

Tesla Autopilot: conducente arrestato per guida pericolosa

Auricolari alla guida

Auricolari alla guida: rischio incidente in 1 caso su 2