Amazon fiuta la guida autonoma: i pacchi arriveranno da soli

Con le auto a guida autonoma Amazon potrebbe abbattere i costi di spedizione dei pacchi. A valutarne la fattibilità sarà un team di specialisti

26 aprile 2017 - 13:24

In un mondo nel quale si cercano continuamente nuove possibilità per sfruttare la tecnologia di guida autonoma, che ormai tutti i Costruttori e non solo stanno sviluppando e provando su strada, anche Amazon ha cominciato a valutare i benefici di questi sistemi per il proprio business. La consegna di pacchi potrebbe così avvenire in completa autonomia, ma non è di certo la prima scossa che il colosso di internet ha dato al mondo delle spedizioni.

LA GUIDA AUTONOMA NELLE SPEDIZIONI Il colosso mondiale Amazon ha ufficializzato il proprio interesse verso la tecnologia di guida autonoma, che potrebbe servire per aumentare il proprio business ed offrire servizi sempre attivi. Un'auto a guida autonoma non è soggetta a tempi di riposo e, soprattutto, non richiede uno stipendio per poter funzionare (leggi di come Dubai pare essere la nuova Silicon Valley per il tema della auto a guida autonoma), fattori di cruciale importanza per l'azienda fondata da Jeff Bezons, che nel 2016 è riuscita a consegnare oltre 1 miliardo di articoli nel giro di pochissimo tempo.

ABBATTERE I COSTI DI AMAZON Secondo quanto riportato nel rapporto finanziario annuale i costi di spedizione, per Amazon, stanno cominciando a lievitare in modo quasi incontrollato, dato l'elevatissimo numero di ordinativi da evadere. Questo ha spinto l'azienda ad investire in una propria flotta di camion per le consegne dalla fine del 2015, ma l'adozione di auto a guida autonoma potrebbe dare una sferzata importante ai costi vivi sostenuti, rendendo di fatto le spedizioni ancora più economiche. E veloci, potenzialmente, perché le auto driverless potrebbero lavorare anche di notte per raggiungere la propria destinazione (leggi di come Amazon abbia cercato di spianare la strada per le auto robot). Ad ogni modo questa è un'idea ancora embrionale, infatti un team di specialisti sta studiando la fattibilità realizzativa ed economica di un progetto simile.

TENTATIVI DI INNOVAZIONE Quando una realtà della caratura e grandezza di Amazon si muove in una data direzione è ovvio che tutto il mercato riceva una spinta in tal senso. Sarà così anche nei confronti della guida autonoma, poiché l'interesse economico dietro l'adozione di questo genere di auto è così alto da giustificare investimenti anche di un certo livello. E sappiamo tutti che investimenti significano ricerca, interesse e realizzazione (leggi quali saranno le nuove normative per i test di auto a guida autonoma). Intanto il portale di e-commerce mondiale non è nuovo a tentativi di innovazione in tema spedizioni: a partire dalla fine del 2016 è stato avviato un programma di sperimentazione per la consegna di pacchi via aerea, con i droni, recapitando così la posta entro 30 minuti dal momento dell'acquisto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Importo multe stradali: nel 2021 sarà più basso?

Spostamenti a Natale tra regioni: quali regole nel nuovo DPCM?

Multa auto sulle strisce blu: quando si può fare ricorso