Alfa Romeo 4C: la guida diventa digitale e a colori

Alfa Romeo 4C: la guida diventa digitale e a colori Nell'Alfa Romeo 4C un display digitale riconfigurabile realizzato in Italia assiste il guidatore durante la guida

Nell'Alfa Romeo 4C un display digitale riconfigurabile realizzato in Italia assiste il guidatore durante la guida

15 Aprile 2013 - 05:04

La nuova Alfa 4C segna il ritorno della Casa del biscione negli States e rappresenterà lo stato dell'arte della tecnologia italiana nel mondo. Al posto di guida la potenza della spider 2 posti a motore centrale sarà gestita e controllata da un quadro strumenti completamente digitale realizzato dall'italiana MTA.

GRAFICA 3D – La strumentazione digitale realizzata per l'Alfa Romeo 4C pronta al lancio, è stata plasmata con un marcato aspetto racing. Dietro la corona del volante, schiacciato in basso come sulle auto da competizione, il display a colori TFT da 7 pollici riconfigurabile gestisce le funzioni del DNA. Data l'esclusività del modello, la scelta dei materiali e delle sofisticate soluzioni innovative non poteva che essere ai massimi livelli. La cornice che racchiude il quadro strumenti digitale può essere di vero carbonio e un potente processore gestisce le grafiche tridimensionali delle configurazioni Dynamic, Natural e All Weather, alle quali si aggiunge l'esclusiva funzione Race per la guida sportiva. Il colore dello sfondo e le informazioni visualizzate dal display cambiano a seconda del set up selezionato dal guidatore.

OCCHIO A NON DISTRARSI -Quando la 4C è in Natural, il display si colora di blu e mostra data e velocità, mentre lungo la ghiera centrale sono visibili i giri motore. Ai lati ci sono l'indicatore del carburante e la temperatura dell'acqua. Passando in Dynamic, al posto del datario, appaiono due indicatori a tacche variabili, per la pressione del turbo e la temperatura dell'olio motore. È giallo invece lo sfondo quando il set up è in modalità Race e la zona centrale ospita un accelerometro. Come nelle maggiori competizioni sportive, un pallino si muove all'interno di un piano cartesiano xy per mostrare al guidatore accelerazione frontale e laterale della vettura. Una funzione che ci auguriamo non distragga il guidatore proprio quando l'attenzione alle curve (ovviamente di una pista) è massima, ma soprattutto speriamo che non sia uno stimolo a spingere di più in strada. Infine, in All Weather lo sfondo è blu con l'indicazione della data, come in Natural ma cambia la taratura per freni, sterzo, cambio TCT, gestione motore e soglie di intervento dei controlli elettronici di sicurezza per la guida su asfalto a bassa aderenza.

LE INFO UTILI AL MOMENTO GIUSTO – La parte centrale del cruscotto, in qualsiasi modalità, ospita le spie di warning che si accendono per segnalare messaggi vari al guidatore. A sinistra e destra del quadro digitale trovano spazio le classiche 14 spie per i principali indicatori della vettura (airbag, luci, ABS, indicatori di direzione, ecc). Il guidatore può riconfigurare gli strumenti con alcuni pulsanti posizionati sulla plancia: 3 tasti per lo scroll del menu, per impostare lingua e unità di misura delle grandezze, ad esempio velocità in Km orari o miglia orarie a seconda del paese di utilizzo, e lingua. Un quarto pulsante permette di scorrere le voci del trip computer, che memorizza i tragitti le statistiche di viaggio su consumi e altre utili informazioni.

Commenta con la tua opinione

X