Airbag Takata: Toyota richiama 1,7 milioni di auto in Europa

Ecco le auto che saranno richiamate in Europa (e non solo) per il richiamo Takata. Nella lista, non ci sono solo ed esclusivamente modelli Toyota

26 giugno 2015 - 12:15

Takata non sembra uscire dalla tormenta che da mesi la rende protagonista. I richiami aumentano, i costruttori e i modelli affetti da queste campagne crescono esponenzialmente, senza sapere quando e se finirà questo vero e proprio supplizio per il fornitore di airbag nipponico. Ultima in data, Toyota. Il marchio giapponese espande i suoi richiami – precedentemente attuati nel Nord America – al resto del mondo per giungere fino in Europa. Una campagna necessaria in modo da sostituire gli airbag potenzialmente pericolosi nel lato passeggero realizzati dall'azienda.

RICHIAMI A SETTE CIFRE – Toyota ha annunciato che richiamerà altri 2.86 milioni di veicoli che includono una gamma di 24 modelli prodotti tra aprile 2003 e dicembre 2008. Tra questi sono incluse 1.729 milioni di automobili in Europa. Inoltre la campagna di richiami per airbag difettosi firmati Takata ha coinvolto anche Giappone (360.000 veicoli) e Cina (190.000). Tornando invece nel nostro Vecchio Continente, secondo quanto riportato da un portavoce Toyota ai nostri colleghi di Automotive News Europe i Paesi in cui è stato annunciato il maggior numero di richiami sono il Regno Unito (214.115) e la Germania (212.898). Seguono poi Italia (159.456), Russia (133.676), Spagna (124.832) e Francia (114.078).

LISTA DEI MODELLI COINVOLTI – I modelli soggetti ai richiami europei includono la citycar Yaris, la compatta Corolla, la berlina media Avensis, insieme al monovolume Avensis Verso e al SUV Sequoia. Ad essere colpiti dai richiami sono i modelli costruiti nel periodo che va da aprile 2003 a dicembre 2008. Rientra nella lista anche un modello del marchio di lusso di Toyota, Lexus e la sua cabriolet SC430 costruita nello stesso periodo, sempre secondo il portavoce del costruttore. Il 16 giugno, Toyota ha richiamato 1.37 milioni di veicoli negli Stati Uniti dopo che Takata aveva dato il suo assenso a procedere a richiami extra dovuti ad altri airbag difettosi, richiami che vanno ad aggiungersi alla lista già abbondante per Toyota e Nissan.

NON SOLO TOYOTA – Entra in ballo un altro costruttore – sempre nipponico – nella vicenda Takata. Nissan ha dichiarato di recente che sta per richiamare 198.000 veicoli distribuiti in tutto il mondo. Tra questi troviamo il pickup Navara, il Caravan e la Teana che sono stati prodotti tra aprile 2007 e dicembre 2008, dopo che un richiamo iniziale era stato attuato prima negli Stati Uniti e poi in Canada. Al momento in cui scriviamo, la causa del difetto potenziale di questi richiami rimane sconosciuta. Fino ad ora non sono stati riportati casi di incidenti o feriti legati a questi nuovi richiami, secondo quanto riportano i dati forniti da Toyota e Nissan. Se la vostra Toyota o Nissan è stata costruita nel periodo citato poco prima, è opportuno controllare online se la vostra auto è sicura grazie ad un semplice motore di ricerca.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidenti stradali strade più pericolose d’Italia

Incidenti stradali 2018: le strade più pericolose d’Italia nel rapporto ACI

Dispositivi anti abbandono 30 euro bonus

Dispositivi antiabbandono e omologazione: come stanno le cose?

Incentivi auto elettriche 2020

Incentivi auto elettriche 2020: la guida regione per regione