controllo sedili e cinture di sicurezza

Sedili e cinture di sicurezza: i controlli da fare su un’auto usata

Il controllo dello stato dei sedili e delle cinture di sicurezza è molto importante quando si valuta l'acquisto di un'auto usata

3 ottobre 2022 - 9:30

Gli interni dell’auto, come lo stato esterno della carrozzeria, sono lo specchio rivelatore della vita vissuta del veicolo. Vanno valutati con molta attenzione prima di procedere all’eventuale acquisto di un’auto usata. In questa sede, per esempio, occupiamoci del controllo di sedili e cinture di sicurezza. Non c’è contachilometri che possa darvi più chiare indicazioni di quante ne avrete osservando i sedili (anche reclinando la panca posteriore, dove si nascondono i reperti più curiosi e a volte poco gradevoli), i pannelli delle portiere, il sottotetto e il rivestimento del bagagliaio. Arrivati a questo punto sedetevi su ogni sedile e guardatevi intorno con spensierata attenzione: solo così riuscirete a catturare utili dettagli per la vostra valutazione. Un sedile in buone condizioni permette di viaggiare comodi e quindi con meno stress e con più sicurezza. Il tessuto di rivestimento non deve essere usurato, liso o sporco. Non devono esserci bruciature o buchi provocati da sigaretta in un’auto utilizzata con la giusta attenzione e cura. Se l’auto è giovane e con pochi chilometri, i sedili in pelle non devono presentare screpolature.

CONTROLLI AUTO USATA: UN ESPERTO PUÒ FARLI PER TE

I controlli di cui parliamo ai paragrafi seguenti non sono complicati ma richiedono un po’ di pazienza e spirito di osservazione.  Se non ve la sentite di fare di persona tutti questi controlli, potete chiedere la perizia di un tecnico esperto del portale Tenutabene. Il servizio non costa molto e vi aiuterà a fare un acquisto più sereno. Inoltre vi consigliamo di iniziare la ricerca dagli annunci auto usate online con affidabilità verificata da portali specializzati, come TenutabeneClicca il banner qui sotto per scoprire tutti i vantaggi.

CONTROLLO VOLANTE, CAMBIO E PEDALI: COSA GUARDARE

La corona del volante è più o meno lucida o screpolata in base all’utilizzo dell’auto, lo stesso vale per il pomello del cambio e per i copri pedali di gomma. Se il volante è molto lucido, sicuramente l’auto ha percorso molti chilometri. Se presenti, provate i meccanismi per la regolazione del volante in altezza e/o profondità. Devono funzionare perfettamente e bloccare il volante nella posizione desiderata. Se la vettura è dotata di servosterzo idraulico controllate che non vi siano perdite di fluido per terra (è un liquido rosso) dalla pompa o dalla scatola dello sterzo. Se invece è elettrico, non devono esserci spie di avaria accese a motore avviato.

COME CONTROLLARE I SEDILI DI UN’AUTO USATA

Provate tutti i meccanismi di regolazione, verificate la scorrevolezza e il blocco del sedile sulle guide che, una volta fermato in posizione, non deve muoversi in avanti o indietro. Verificate anche la funzionalità dei meccanismi di inclinazione, rigidità lombare e in altezza se presenti. Questi devono funzionare perfettamente poiché la sostituzione richiede lo smontaggio del sedile e molta manodopera. Sedetevi e provate il molleggio. Il sedile deve essere più o meno duro ma mai cedevole. Attenzione ai sedili con regolazioni elettriche e con memoria. Il loro funzionamento deve essere preciso e senza rumori strani e/o anomali perché una riparazione o sostituzione è molto costosa,  soprattutto se l’auto non è molto diffusa e i ricambi usati sono difficili da trovare.

CONTROLLO CINTURE DI SICUREZZA AUTO USATA

Il controllo delle cinture di sicurezza, in particolare quella del conducente, è un buon modo per capire se gli elementi che avete raccolto sull’abitacolo corrispondono. Provate a srotolare il nastro e rilasciatelo facendo attenzione che la fibbia non colpisca il finestrino. Se la fibbia rimane appesa e non torna al suo posto liberamente, l’arrotolatore è stato sfruttato molto. Purtroppo non è possibile affermare il contrario poiché, anche se l’uso delle cinture è obbligatorio, non tutti le allacciano correttamente. Gli attacchi delle cinture devono essere integri nell’involucro e permettere un aggancio e uno sgancio rapido e solido. Dopo averla allacciata provate a tirare con forza la cintura: il meccanismo di blocco deve intervenire subito e quando indietreggiate l’arrotolatore deve recuperare la cintura senza incertezze. Controllare anche il tessuto della cintura stessa. Deve essere perfettamente integro, senza stiramenti o abrasioni, altrimenti sono da cambiare.

CONTROLLARE I KM DI UN’AUTO USATA DALLA TARGA O TELAIO

Insieme alla verifica di sedili e cinture di sicurezza, può tornare utile anche controllare lo storico dei km, dei tagliandi e di eventuali incidenti dell’auto usata grazie a un servizio online utile e veloce che abbiamo provato per i nostri utenti. Basta inserire nel banner qui sotto il numero di telaio (chiamato anche “VIN”), o la targa dell’auto che si sta pensando di acquistare, e poi cliccare sul tasto ‘CONTROLLA L’AUTO ORA’ per verificare con facilità lo storico di revisioni, chilometri, ecc. Puoi anche cliccare qui per andare direttamente alla pagina per il controllo storico dei km e dei tagliandi fatti.

Andate adesso sull’homepage della nostra guida all’acquisto di auto usate e scegliete gli altri argomenti che potrebbero interessarvi. Ma prima di ciò scaricate la check list dei controlli da fare sull’auto prima dell’acquisto.

Scarica PDF

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bollo auto a rate

Pagare bollo auto online con SPID: come funziona?

Quando un'auto diventa d'epoca?

Revisione auto storiche e d’epoca: quando e come farla

Auto usate: -8% i passaggi di proprietà a novembre