Auto usata in vendita che era un taxi: ecco come scoprirlo

Auto usata in vendita che era un taxi: ecco come scoprirlo

Quanto conviene acquistare un’auto usata in vendita che era un taxi? Ecco cosa bisogna sapere e quali controlli si possono fare

3 Aprile 2024 - 08:00

Il prezzo super vantaggioso di un’auto usata è il motivo principale per cui si tende ad abbassare la guardia sui controlli da fare prima dell’acquisto e a non indagare sul passato dell’auto usata. Le auto usate messe in vendita dopo una vita trascorsa sulle strade come taxi sono molto diffuse sul mercato dell’usato. In questa guida ti aiuteremo a valutare la convenienza di un’auto usata come taxi, quali controlli fare e i Brand di auto più usate come taxi con l’aiuto di carVertical, società specializzata nel ricostruire la cronologia delle auto usate.

  1. Auto usata ex taxi: conviene?
  2. Auto usata che era un taxi: i controlli
  3. Brand e Modelli di auto usate come taxi

AUTO USATA CHE ERA UN TAXI: CONVIENE COMPRARLA?

Come vi abbiamo già spiegato nella guida all’acquisto dell’auto usata, la convenienza sta tutta nel pagare un prezzo commisurato alle reali condizioni di un’auto. In linea di massima un annuncio di vendita di un’auto usata ex-taxi, potrebbe essere anche più accattivante di un’auto usata di un privato trattata senza particolari cure. I rischi si nascondono tutti nei punti meno visibili dell’auto. Un taxi che ha percorso in pochi anni diverse centinaia di migliaia di chilometri, esteticamente in condizioni perfette, è l’auto ideale da vendere con i km scalati.

Ecco perché prima di concentrarsi sulle condizioni degli interni e degli esterni e i controlli di cui parliamo ai paragrafi seguenti, bisognerebbe approfondire qual è la storia documentata dell’auto usata a prescindere da come sembra nelle foto o dal vivo. Puoi controllare la storia di un’auto usata come taxi direttamente online e funziona, perché l’abbiamo già provato per voi. Basta inserire il numero di telaio (anche noto come “VIN”) o la targa dell’auto usata come taxi per capire se sarà un buon acquisto o un pessimo affare. Clicca il banner qui sotto e riceverai informazioni dettagliate su:

  • storico chilometri percorsi dell’auto usata;
  • esistenza di denunce di furto auto in Italia e all’estero;
  • incidenti rilevanti in cui è stata coinvolta l’auto, i danni subiti e rimborsati al proprietario;
  • utilizzo dell’auto come taxi o auto a noleggio;

Questo servizio online, basato su centinaia di database provenienti da 32 Paesi, ti permette di conoscere praticamente tutto ciò che un venditore poco trasparente non ti direbbe mai dell’auto usata che vorresti comprare.

Se non vedi il banner, clicca qui per controllare i km dell’auto usata.

AUTO USATA COME TAXI: I CONTROLLI DA FARE

Non è un caso se nella maggior parte degli annunci di auto usate i venditori dichiarano “usata prevalentemente in autostrada”. È perché la guida urbana di un taxi comporta condizioni di stress e usura maggiori a causa di partenze e fermate continue, buche e rallentatori che tendono ad usurare precocemente soprattutto alcune parti nascoste:

  • motore;
  • trasmissione;
  • freni;
  • sospensioni e ammortizzatori.

Anche l’usura degli interni di un’auto usata come taxi è un altro indizio evidente che si può riconoscere inequivocabilmente attraverso:

  • la forma del sedile del guidatore, più schiacciato e malmesso rispetto a quella del sedile passeggero anteriore. E’ dovuto alle continue soste dei taxi e alla presenza del solo guidatore davanti nella maggior parte delle ore di utilizzo dell’auto;
  • le condizioni del divano posteriore, delle maniglie e dei pannelli interni degli sportelli, messi a dura prova da entrata e discesa dei passeggeri. Per questo motivo in molti taxi i sedili sono sigillati in fodere protettive di plastica trasparente per limitarne l’usura e le macchie. Queste poi saranno rimosse prima di rivendere il taxi senza adesivi, tassametro e apparati radio di bordo;
  • graffi nel bagagliaio e sulla soglia di carico, per le valigie dei clienti caricate di continuo.

Spesso i segni sulla carrozzeria e sugli interni sono difficili da rimuovere. E’ possibile trovare ad esempio anche:

  • presenza di fori, supporti aftermarket o tracce di colla rimasti dopo lo smontaggio del tassametro, che di solito è posizionato sulla sommità della plancia, sul retrovisore centrale o sul rivestimento del tetto;
  • tracce delle decalcomanie e segni dove era montata l’insegna luminosa, poiché la vernice può apparire più opaca a causa della colla o del calcare che si accumula sotto la luce da tetto. Anche dopo la lucidatura, la carrozzeria mostrerà sempre una differente tonalità se osservata bene al sole e all’ombra da diverse angolazioni e distanze.

AUTO USATE COME TAXI: BRAND E MODELLI PIU’ DIFFUSI

A monte di tutti i controlli da fare su qualsiasi auto usata prima dell’acquisto, la verifica dei km reali di un’auto usata è sicuramente un buon modo per mettersi al riparo dalle auto “schilometrate”. Secondo l’analisi di CarVertical dei report richiesti tramite la piattaforma c’è una maggiore probabilità che alcuni Brand di auto usate siano state impiegate come taxi prima della vendita:

  • Mercedes-Benz (29% di tutte le auto usate erano taxi);
  • Volkswagen (14,4%);
  • Skoda (12,3%);
  • Volvo (10,9%);
  • BMW (5,8%).

Mentre tra i modelli, di auto usate più scelti per diventare taxi, rivelati dalla piattaforma sono:

  • Mercedes-Benz Classe E (17,9%);
  • Skoda Superb (7,7%);
  • Volkswagen Passat (6,1%);
  • BMW Serie 5 (5%);
  • Volvo V70 (4,7%).

Chiaramente queste medie si basano sui controlli richiesti online tramite la piattaforma e non rappresentano la totalità del parco circolante o dei taxi più diffusi in ogni Paese. In Italia ad esempio, la maggiore diffusione delle auto ibride Toyota negli anni è attribuita proprio alla scelta preponderante dei clienti tassisti.

ATTIVA LA POLIZZA GUASTI AUTO USATE CONTRO GLI IMPREVISTI

Dopo aver verificato i km e la storia dell’auto usata che vuoi comprare, puoi essere ancora più tutelato da eventuali guasti e panne quando acquisti un’auto usata da un privato grazie ad Autoprotetta. Si tratta di una polizza di assicurazione All risks dal costo di soli 20 euro al mese estesa a tutti i guasti, dedicata alle auto usate, che protegge sia il venditore sia l’acquirente privato.

Puoi attivarla direttamente online, anche quando acquisti da un Concessionario, integrando la garanzia obbligatoria del venditore. E’ un investimento intelligente e dal costo irrisorio (specialmente paragonato al costo dell’auto usata) che ti farà dormire sereno e ti risparmierà di dover pagare per spese di riparazione fino a 3.500 euro per ogni intervento.

Clicca il banner qui sotto per maggiori informazioni e simulare l’acquisto in base alle caratteristiche della tua auto usata.

Andate adesso sull’homepage della nostra guida all’acquisto di auto usate e scegliete gli altri argomenti che potrebbero interessarvi. Ma prima di ciò scaricate la check list dei controlli da fare sull’auto prima dell’acquisto.

Sicurauto Whatsapp Channel
Resta sempre aggiornato su tutte le novità automotive e aftermarket

Iscriviti gratis al nostro canale whatsapp cliccando qui o inquadrando il QR Code

Commenta con la tua opinione

X