Tesla Model Y 2022: sicurezza al Top nei crash test IIHS

Il crash test Tesla Model Y 2022 dell’IIHS conferma gli elevati livelli di sicurezza in caso d’incidente delle auto elettriche

22 dicembre 2021 - 13:27

La Tesla Model Y riceve il Top Safety Pick+ nel crash test IIHS, l’Istituto per la sicurezza stradale noto per le più severe prove di sicurezza in caso di incidente. Non sono mancate le annotazioni degli esperti dell’Insurance Institute for Highway Safety su aspetti migliorabili, ma di sicuro la Tesla Model Y si conferma una delle auto più sicure nei crash test. Ecco i dettagli della prova e il video del test Tesla Model Y 2022.

IL CRASH TEST TESLA MODEL Y 2022 DELL’IIHS

crash test IIHS sono tra i più severi se si considerano le prove d’impatto a cui deve resistere la struttura senza esporre gli occupanti a pericolosi contatti o eccessive accelerazioni. Per ottenere il Top Safety Pick + la Tesla Model Y ha superato prove decisive anche nella sicurezza attiva, come l’efficienza dei fari a LED e della frenata automatica con auto e pedoni. La Tesla Model Y 2022 esce a testa alta da tutte le valutazioni dell’ente indipendente americano:

– Crash test small overlap, in cui la ridotta superficie di impatto (25%) fa emergere debolezze della struttura nella zona delle gambe/piedi e testa di guidatore e passeggero;

– Crash test con overlap moderato, in cui solo il 40% del muso impatta contro una barriera fissa;

– Test d’impatto laterale in cui si simula un incidente contro un’altra auto (carrello deformabile di 1500 kg a 50 km/h);

– Prova di resistenza del tetto, in cui una pressa idraulica schiaccia il montante fino a ridurlo di 12 cm. Se la struttura del tetto resiste a 4 volte il suo peso, la valutazione è massima, altrimenti decresce;

– Prova di cinture e poggiatesta sulla slitta a 32 km/h;

RISULTATI DEL CRASH TEST TESLA MODEL Y 2022

I risultati del crash test Tesla Model Y 2022 riportano le massime valutazioni di sicurezza passiva e attiva per quanto riguarda il Top Safety Pick e valutazioni “Buone” e “Accettabili” nelle prove del Top Safety Pick +. Ecco i commenti degli esperti che spiegano perché le Tesla sono tra le auto più sicure anche nei crash test Euro NCAP:

Crash test frontale e laterale Tesla Model Y 2022. Gli airbag frontali e laterali a tendina impediscono alla testa di avvicinarsi a qualsiasi struttura rigida o oggetti esterni che potrebbero causare lesioni. Lo spazio di sopravvivenza del guidatore è conservato molto bene, senza particolari intrusioni della struttura, riducendo al minimo il rischio di lesioni alle gambe del manichino. Anche nell’impatto laterale la testa del manichino è ben protetta dall’airbag a tendina che svolge efficacemente il suo compito:

Prova di resistenza del tetto Tesla Model Y 2022. Rispetto al suo peso (circa 1970 kg a vuoto), la Model Y è riuscita a resistere a una forza di schiacciamento del tetto più che quadruplicata (8700 kg);

– Valutazione dei posti a sedere per i bambini. La Tesla Model Y può trasportare fino a 3 bambini sul divano posteriore. Gli ancoraggi Isofix ricevono la valutazione “Accettabili” con la sola nota che riguarda gli ancoraggi inferiori dei posti esterni “troppo profondi nel sedile”.

TESLA MODEL Y: LE VALUTAZIONI TOP SAFETY PICK +

Nelle prove che permettono di ottenere il titolo Top Safety Pick + le auto devono superare la prova di visibilità dei fari standard ed evitamento di una collisione contro un pedone o un’altra auto. Ecco le valutazioni dell’IIHS sulla Tesla Model Y:

Prova fari LED Tesla Model Y: “Sul rettilineo la visibilità era buona su entrambi i lati della carreggiata. In curva la visibilità è stata buona in tutte le prove. Gli anabbaglianti non hanno mai superato i limiti di abbagliamento”.

Clicca l’immagine sotto per vederla a tutta larghezza.

– Prova Frenata automatica con pedoni e auto. “La Tesla Model Y ha evitato la collisione con un altro veicolo a 19 km/h e a 40 km/h”, commenta l’IIHS. Di fronte a un pedone che attraversa invece la Tesla Model Y ha frenato efficacemente sia con il manichino adulto sia con il bambino da 19 e 40 km/h. Nel test con pedone in marcia parallelamente all’auto, che viaggiava a 59 km/h, la Tesla Model Y è comunque riuscita ad inviare un avviso al conducente 3 secondi prima dell’impatto o a frenare dalla velocità di 40 km/h.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Euro NCAP: 11 auto a 5 stelle, migliorabili Puma, Touran e 408

Audi Q5 45 Sportback: nel test dell’alce non si comporta da SUV

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori