Riduttore Cintura di sicurezza o seggiolino: cosa succede in caso d’incidente?

Il riduttore per cintura di sicurezza bambini può sostituire il seggiolino auto? Ecco la risposta in un crash test spaventoso

24 settembre 2020 - 11:00

La cintura di sicurezza per bambini (più nota anche come Smart Kid Belt) è piuttosto diffusa tra chi è in cerca di un’alternativa al seggiolino auto in viaggio. Quando i bambini diventano più alti, la tendenza è mettere via il rialzo (o booster) in favore dei riduttori per regolare l’altezza della cintura. Ecco quanto sono realmente efficaci in un crash test che mette in luce anche i punti deboli della cintura di sicurezza regolabile per bambini.

BAMBINI IN AUTO CON SOLA CINTURA: QUALI RISCHI CORRONO

L’Automobile Club Tedesco (ADAC) ha voluto fare luce su un’abitudine sempre più diffusa: l’uso delle cinture di sicurezza regolabili in auto per i bambini. Un tentativo di proteggere i bambini e farli viaggiare più comodi, come promettono alcuni prodotti in commercio, che però non è confermato nel crash test. Il riduttore per cintura Smart Kid Belt è un prodotto piuttosto recente che dovrebbe far aderire il nastro della cintura alla spalla del bambino, evitando due cose molto pericolose in caso d’incidente:

– lesioni al collo per la cintura troppo vicina alla gola (immagine sotto);

– pericolo di scivolamento (immagine sotto).

RIDUTTORE CINTURA DI SICUREZZA SMART KID BELT

Dal costo di circa 30 euro e fissato in modo da ridurre il lasco della cintura, i produttori affermano che questo dispositivo possa garantire la stessa protezione a un bambino come un adulto. L’ADAC ha voluto verificarlo in un crash test confrontando cosa cambia con e senza riduttore cintura di sicurezza. Nei due crash test frontali con criteri Euro NCAP a una velocità di 64 km/h è stato impiegato il manichino di un bambino alto 1,15 metri (inferiore al limite di altezza per l’uso obbligatorio di un seggiolino in auto).

COME ALLACCIARE CORRETTAMENTE LA CINTURA, PER BAMBINI E ADULTI

Pur avendo l’omologazione ECE R44 come per i seggiolini rilasciata dalla Polonia (in Italia l’art. 172 del CdS regolamenta l’uso di dispositivi di ritenuta), non sono abbastanza sicuri. L’ADAC ha definito “spaventoso” il risultato del crash test nel video qui sopra. “La cintura addominale taglia in profondità il manichino. Può causare lesioni interne molto gravi. Inoltre, non riesce a mantenere la cintura superiore dell’auto lontana dal collo del bambino”. La corretta posizione della cintura di sicurezza infatti dovrebbe essere esattamente al centro della spalla, sia per gli adulti che per i bambini. A una conclusione simile arriva anche l’organizzazione dei consumatori francese Que Choisir. “La Smart Kid Belt non riduce lo stress sul manichino“, afferma Andreas Ratzek, esperto di seggiolini per bambini ADAC. Nel test non è emerso alcun miglioramento rispetto alla sola cintura dell’auto allacciata (situazione illegale e comunque pericolosa). “La Smart Kid Belt non può essere raccomandata. Un seggiolino per bambini convenzionale offre una protezione notevolmente migliore“, conclude l’esperto ADAC.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Crash test con Ambulanze: quanto sono sicure in un incidente?

Crash test ID.3: 5 stelle per la prima elettrica Volkswagen

Test Seggiolini auto 2020: i migliori del secondo crash test