IIHS: oltre 50% dei SUV medi superano il nuovo crash test laterale

Ecco i SUV di medie dimensioni più sicuri nel nuovo crash test laterale IIHS: 10 su 18 modelli ottengono buone valutazioni

20 maggio 2022 - 11:17

L’istituto per la sicurezza stradale USA (IIHS) ha di recente introdotto un nuovo crash test laterale molto più severo, che ha già rivelato la debolezza delle auto che si scontrano con veicoli di dimensioni e peso maggiori. Con il nuovo protocollo, su 20 SUV di piccole dimensioni, solo 1 auto ha dimostrato di resistere in caso di collisione laterale. Va meglio con i SUV di dimensioni medie, ma circa 1 su 2 su 18 modelli testati presenta ancora lacune nella protezione laterale. Ecco quali sono i SUV medi più sicuri nel nuovo crash test laterale dell’IIHS.

GLI INCIDENTI LATERALI CAUSANO IL 23% DELLE VITTIME NEGLI USA

L’analisi degli incidenti degli ultimi 10 anni stabilisce che gli occupanti di un’auto con buone valutazioni nei crash test hanno il 70% in meno di probabilità di morire in un impatto laterale, rispetto a quelli in un’auto che ha ottenuto un punteggio scarso. Tuttavia, i dati elaborati dall’Insurance Institute for Highway Safety, dicono che gli impatti laterali provocano ancora il 23% dei decessi degli occupanti delle autovetture nel 2020. Anche per questo l’IIHS ha introdotto il nuovo crash test laterale più severo per riprodurre gli incidenti a velocità più elevata che continuano a causare vittime. Il nuovo crash test laterale IIHS simula il tipo di incidente che avviene quando due veicoli si scontrano in un incrocio per non aver rispettato la precedenza.

IL NUOVO CRASH TEST LATERALE IIHS

Il nuovo crash test laterale IIHS utilizza un carrello mobile (simula l’altro veicolo che colpisce lateralmente l’auto da provare), più pesante. Inoltre aumenta la velocità di test e la barriera deformabile sul carrello è resa più rigida, per simulare il frontale dei pickup:

– il peso del carrello mobile passa da 3.300 libbre a 4.200 libbre;

– la velocità di impatto passa da 31 mph a 37 mph;

– la superficie a nido d’ape della nuova barriera ha un design diverso che si comporta più come i SUV e i pickup moderni quando colpisce l’altro veicolo;

Il nuovo test utilizza due manichini SID-II, come il precedente, sul sedile del conducente e sul sedile posteriore dietro al conducente, che rappresentano una donna di piccola statura e un bambino di 12 anni. L’IIHS afferma che questi cambiamenti simulano un incidente in cui si produce l’82% in più di energia rispetto al test precedente.

RISULTATI CRASH TEST LATERALE IIHS SUV MEDIE DIMENSIONI

Nelle valutazioni dell’IIHS, gioca un ruolo cruciale la presenza dell’airbag laterale, sia anteriore sia posteriore, come del resto anche nel crash test laterale del palo, qui vi abbiamo mostrato in esclusiva come avviene al Centro Sicurezza Fiat. Ecco perché la Jeep Wrangler ottiene un punteggio scarso: “L’assenza di questa fondamentale caratteristica di sicurezza ha consentito alla testa del manichino del passeggero posteriore di colpire il supporto verticale del tetto rimovibile del veicolo e il telaio del finestrino della portiera posteriore”. Tuttavia la Jeep Wrangler ottiene una buona valutazione nella protezione del bacino del conducente, assieme alla Volkswagen ID.4 e alla Mazda CX-9, che è il tipo di lesione più frequente in questo tipo di impatti reali. Ecco di seguito i giudizi dei SUV medi più (o meno) sicuri nel crash test laterale IIHS.

I SUV medi con una valutazione buona nel crash test laterale IIHS:

– Ford Explorer;

– Infiniti QX60;

– Lincoln Aviator;

– Mazda CX-9;

– Nissan Pathfinder;

– Subaru Ascent;

– Toyota Highlander;

– Volkswagen Atlas;

– Volkswagen Atlas Cross Sport;

– Volkswagen ID.4;

I SUV medi con una valutazione accettabile nel crash test laterale IIHS:

– Buick Enclave;

– Chevrolet Traverse;

I SUV medi con una valutazione marginale nel crash test laterale IIHS:

– Honda Passport;

– Honda Pilot;

– Hyundai Palisade;

– Jeep Wrangler;

– Kia Telluride;

– Nissan Murano.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Euro NCAP: 11 auto a 5 stelle, migliorabili Puma, Touran e 408

Audi Q5 45 Sportback: nel test dell’alce non si comporta da SUV

Nissan Ariya, nel test dell’alce sicura ma poco agile