Stellantis: produzione italiana -25% nel primo semestre 2024

Stellantis: produzione italiana -25% nel primo semestre 2024

Produzione Stellantis in Italia in forte calo nel primo semestre 2024. I dati mostrano un quadro preoccupante per gli stabilimenti italiani

9 Luglio 2024 - 12:30

Altro che 1 milione di veicoli all’anno: nel primo semestre 2024 la produzione di Stellantis negli stabilimenti italiani è scesa addirittura del -25,2% e la stima per fine anno si attesta sulle 500.000 unità, ben al di sotto delle 751.000 del 2023 e lontana anni luce dal target richiesto dal Governo. Insomma, alle parole piene di ottimismo dell’AD del gruppo Carlos Tavares sul futuro degli impianti in Italia si contrappone la realtà dei numeri che mostra un quadro preoccupante. Fanno riflettere soprattutto i dati produttivi di Mirafiori (-63,5%), Modena (-73,3%) e Melfi (-57,6%), mentre l’unico stabilimento Stellantis in crescita risulta quello di Pomigliano d’Arco (+3,5%), comunque in rallentamento.

PRODUZIONE STELLANTIS IN ITALIA: I NUMERI DEL PRIMO SEMESTRE 2024

In base al report redatto dal sindacato Fim-Cisl, nei primi sei mesi di quest’anno dagli stabilimenti italiani di Stellantis sono usciti 303.510 veicoli (-25,2% sul 2023), segnando un’inversione di tendenza negativa dopo tre anni di crescita. Pessimo specialmente il dato relativo alle autovetture (-25,9%), mentre i veicoli commerciali sono rimasti sostanzialmente stabili, anzi in leggero aumento (+2%). Nel secondo trimestre il calo della produzione è stato ancora più pronunciato, visto che i primi tre mesi dell’anno si erano chiusi a -23,8%. E anche il secondo semestre non promette nulla di buono, a meno che gli incentivi statali, partiti con il nuovo schema soltanto dal 3 giugno, non facciano il miracolo, spingendo la produzione. Altrimenti, seguendo questo trend, il 2024 si concluderà con una produzione complessiva intorno alle 500.000 unità, distantissima dalle 751.000 del 2023 e a metà strada dall’obiettivo di 1 milione di veicoli nel 2030 stabilito a livello governativo.

STELLANTIS IN ITALIA: LA SITUAZIONE NEI SINGOLI STABILIMENTI

Con riferimento più specifico ai singoli impianti Stellantis in Italia (Polo produttivo di Torino con Mirafiori, Maserati Modena, Cassino, Pomigliano, Melfi e Atessa), tranne Pomigliano d’Arco (+3,5% grazie alla produzione della Panda) e Atessa (+2,0%), che però fa solo veicoli commerciali, tutti gli altri stabilimenti hanno registrato perdite paurose: -63,4% Torino e Mirafiori, -73,3% Maserati Modena, -38,7% Cassino e -57,6% Melfi. Attenzione, però, perché il dato positivo di Pomigliano fa riferimento soprattutto al primo trimestre, quando la crescita si era spinta fino al +26% sull’anno prima, poi la produzione è andata quasi completamente scemando da aprile a giugno, perdendo oltre 8.500 unità. E infatti la flessione dei volumi nel sito campano ha portato già nelle ultime settimane di marzo la produzione su un unico turno e a un uso della CIGO (Cassa integrazione guadagni ordinaria) con 13 giorni di stop produttivo. Nella seguente tabella, il riepilogo della situazione nei diversi stabilimenti italiani Stellantis.

Stellantis produzione italiana

STELLANTIS: PRODUZIONE ITALIANA PRIMO SEMESTRE 2024 MOLTO NEGATIVA A MIRAFIORI E MELFI

Particolarmente grave, come scritto più volte, il trend registrato a Mirafiori, dove i volumi produttivi del primo semestre 2024 sono risultati pari a 19.510 unità rispetto alle 53,330 rilevate nel 2023 (-63,4%). Il 90 % dei volumi dello stabilimento torinese, pari a 17.660, hanno riguardato la 500 elettrica e il restante dalle produzioni Maserati con 1.850 unità. Quest’ultime sono rimaste ben lontane dalle 10.000 unità prodotte negli anni di punta della Maserati. La cosa peggiore è che nei prossimi mesi non si vedono segnali di miglioramento: una flessione di mercato, determinatasi già nell’ultimo trimestre 2023, ha impattato negativamente sulle produzioni della 500 BEV perdendo quasi 2/3 delle produzioni rispetto alle 46.930 unità del primo semestre del 2023. Per la seconda metà dell’anno, come detto, si spera nel miracolo degli incentivi statali, il cui impatto però sarà tutto da valutare.

Notizie non buone neppure da Melfi, con il dato produttivo del primo semestre 2024 che è risultato fortemente negativo (-57,6%) rispetto all’anno precedente. In termini di volumi è stato lo stabilimento che ha perso la maggiore quantità di auto con -63.800 unità in 1 solo anno. Delle 47.020 auto prodotte da gennaio a giugno 2024 il 39% erano 500x, il 27% Jeep Renegade e il 34% da Jeep Compass.

Sicurauto Whatsapp Channel
Resta sempre aggiornato su tutte le novità automotive e aftermarket

Iscriviti gratis al nostro canale whatsapp cliccando qui o inquadrando il QR Code

Commenta con la tua opinione

X