Noleggio a lungo termine: +16% nel 2022, elettriche in calo

Noleggio a lungo termine: +16% nel 2022, elettriche in calo

Il noleggio a lungo termine continua ad essere un elemento centrale del mercato auto in Italia e gli ultimi dati diffusi in queste ore lo confermano. Nel corso del 2022 appena concluso, infatti, il noleggio a lungo termine ha fatto registrare un deciso incremento del numero di contratti registrati. In particolare, infatti, il settore è […]

11 Gennaio 2023 - 08:30

Il noleggio a lungo termine continua ad essere un elemento centrale del mercato auto in Italia e gli ultimi dati diffusi in queste ore lo confermano. Nel corso del 2022 appena concluso, infatti, il noleggio a lungo termine ha fatto registrare un deciso incremento del numero di contratti registrati. In particolare, infatti, il settore è cresciuto del +15,8% rispetto ai dati del 2021. A trascinare il settore è sempre il mercato delle Società che copre oltre l’85% dei contratti siglati nel corso del 2022. Da segnalare, inoltre, che il diesel continua ad essere l’alimentazione preferita da chi opta per questa soluzione mentre le elettriche sono in calo, seguendo, quindi, un trend simile a quello registrato dalle vendite di nuove auto in Italia. Ecco tutti i dati relativi all’andamento del settore del noleggio a lungo termine in Italia nel corso del 2023.

NOLEGGIO A LUNGO TERMINE: +15,8% IN ITALLIA NEL 2022

I dati ufficiali diffusi in queste ore confermano la crescita del noleggio a lungo termine in Italia nel corso degli ultimi 12 mesi. Complessivamente, infatti, il settore ha fatto registrare 617,776 contratti registrati nel 2022. Questo dato risulta essere sensibilmente superiore rispetto ai 533 mila contratti registrati nel corso del 2021. La crescita percentuale fatta registrare dal noleggio a lungo termine in Italia nel confronto tra il 2022 e il 2021 è del +15,8%. Il dato è significativo considerando anche che le immatricolazioni sono calate nettamente in Italia nel corso del 2022.

LE SOCIETA’ GUIDANO LA CRESCITA DEL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE IN ITALIA

Sono le Società a guidare la crescita del settore in Italia. Come confermato dai dati ufficiali, infatti, la quota di mercato delle società è pari all’85,2% con un totale di ben 526.606 contratti registrati nel corso del 2022. In questo caso, si registra una crescita del +16,3% su base annua. Il dato è, quindi, superiore rispetto a quello complessivo fatto registrare dal settore del noleggio a lungo termine italiano. Crescono a ritmo più lento, invece, i contratti degli utilizzatori privati. In questo caso, infatti, il totale registrato è di 91,170 contratti. Il dato è positivo rispetto al 2021, con una crescita del +12,8%, ma inferiore rispetto a quello delle Società. Da notare che, complessivamente, la durata media dei contratti di 20 mesi, con un calo di circa 2 mesi rispetto alla media del 2021.

LE AZIENDE NON AUTOMOTIVE SI AFFIDANO AL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE IN ITALIA

L’analisi relativa alla distribuzione dei contratti tra le categorie conferma il “peso” delle aziende non automotive nel sostenere la crescita del noleggio a lungo termine:

– le aziende non automotive coprono il 67,9% del totale dei contratti con un calo di 3 punti rispetto al 2021

– le Società di noleggio a lungo termine coprono il 7,7% dei contratti con una crescita di 5,3 punti rispetto al 2021

– le Società di noleggio a breve termine coprono il 5,7% dei contratti con un calo di 2,6 punti

– i Dealer e Costruttori coprono il 3,9% dei contratti con una crescita di 0,6 punti

I numeri del settore del noleggio a lungo termine in Italia sono riepilogati nell’immagine qui di sotto che evidenzia la differente diffusione dei contratti tra i vari canali di vendita.

NOLEGGIO A LUNGO TERMINE: IL DIESEL È IL RIFERIMENTO DEL MERCATO

I clienti, sia Società che privati, che si affidano al noleggio a lungo termine puntano sul diesel. Le auto a gasolio sono le preferite da tutte le tipologie di clienti con l’unica eccezione delle Società di noleggio a breve termine che preferiscono in maggioranza le auto benzina. In ogni caso, le auto diesel continuano a rappresentare un riferimento per il settore arrivando a raggiungere un picco del 63,9% dei contratti siglati dalle Aziende non automotive che, per le loro flotte, continuano a preferire il gasolio. A riassumere l’andamento del mercato del noleggio a lungo termine per le alimentazioni è l’immagine qui di seguito:

IN CALO I NUMERI DELLE AUTO ELETTRICHE PER IL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE

Le auto elettriche, futuro del mercato delle quattro ruote, in particolare in UE dove è già stato deciso lo stop alle auto ICE, registrano numeri ridotti e in calo per il noleggio a lungo termine in Italia. Come confermano i dati ufficiali, infatti, le auto elettriche rallentano in quasi tutti i canali di vendita. Evidente è il calo tra i privati, dove la quota passa da 5,6% a 3,9%. Dati negativi anche tra le Aziende non automotive da 2,8% a 2,1%, e tra Dealer e Costruttori da 24,6% a 16,2%. A spingere le elettriche sono le Società di noleggio a lungo termine che fanno registrare una crescita della quota dall’1% registrato nel 2021 al 7,5% del 2022.

Commenta con la tua opinione

X