Con il Pickup & Delivery il cliente non perde più tempo in officina

Carvoilà, servizio di Pickup & Delivery per la manutenzione, permette al cliente di risparmiare tempo e alle officine di offrire un servizio premium

28 maggio 2022 - 10:50

L’elettrificazione delle auto e la connettività hanno catalizzato nuovi modelli di business che riguarderanno sempre più officine, concessionarie e società di noleggio per rispondere a nuove esigenze di mobilità degli utenti. Nell’ambito del report Auto elettriche e connesse: impatto su aftermarket e consumatori, abbiamo approfondito come il lavoro di chi ha a che fare con la gestione di veicoli in entrata e uscita potrà diventare più efficiente e smart con Carvoilà. Le officine potranno sfruttare al meglio gli spazi a disposizione e ridurre al minimo il fermo macchina. D’altro canto i clienti dell’officina non dovranno più preoccuparsi di portare e ritirare l’auto. Abbiamo preso contatti con Andrea Senes, Business Development & Key Account Manager Carvoilà, che ha risposto alle nostre domande qui sotto. In questo approfondimento invece parliamo di ShareBox, un altro servizio innovativo che semplifica le operazioni di check-in e check-out in officina.

Con quanto preavviso l’officina può prenotare il servizio Carvoilà?

“Il servizio è richiedibile in qualsiasi momento da parte del Partner di Carvoilà. In generale, viene richiesto un preavviso di 8 ore solari, ma nelle province più grandi è sufficiente anche un preavviso inferiore. Qualora il preavviso sia inferiore alle 8 ore, garantiamo comunque la presa in carico del servizio e se non fosse possibile rispettare i termini richiesti, potrebbero esserci delle modifiche di orario”.

Una volta che il servizio è stato prenotato, ci racconti il flusso di lavoro/contatto con l’officina e il cliente finale?

– “Il Partner accede alla Piattaforma Carvoilà e prenota il servizio per il suo Cliente;

Il servizio viene automaticamente inviato a tutti i Driver attivi della Provincia;

Il primo Driver disponibile accetta il servizio;

A questo punto, sia il Partner sia il Cliente ricevono un’e-mail di conferma della pianificazione contenente: riepilogo della prenotazione, dati e foto del Driver, indicazioni sull’organizzazione del ritiro/consegna della vettura;

Al giorno e all’orario indicato, il Driver si reca presso il Cliente (nel caso di PickUp) o presso il Service Point (in caso di Delivery) per l’erogazione del servizio. Durante ciascuna movimentazione (da punto A a punto B), il Driver compila 2 verbali di servizio (uno alla partenza e uno all’arrivo), contenenti info sullo stato d’uso del veicolo e corredate da un dettagliato set fotografico. Nella sua area personale sulla piattaforma, il Partner ha a disposizione tale documentazione, mentre il Cliente ne riceve una copia via e-mail. Una volta compilato il secondo verbale, il servizio si considera chiuso.

Sono previste distanze massime al di fuori delle province di riferimento?

“No, non abbiamo limiti di distanza percorribile. Tuttavia, vista la modalità di erogazione tramite Driver, veniamo utilizzati soprattutto per servizi all’interno della stessa provincia (max. 40-50 km di raggio)”.

Ci fate qualche esempio di costo B2B per ritiro e riconsegna di una vettura in giornata?

“Il nostro Pricing si basa su un algoritmo che prevede due componenti di costo:

Parte Fissa: costo di uscita (o di chiamata) del nostro Driver + Assicurazione Kasko;

Parte Variabile: costo al km, calcolato tra punto di partenza e di arrivo della movimentazione (la piattaforma Carvoilà è integrata con Google Maps tramite API per determinare i km).

Per dare un’idea, su una tratta da 10 km, il costo del nostro servizio è intorno ai 25,00 € (quindi 50,00 € per il servizio completo di PickUp + Delivery)”.

Quali fasce orarie avete?

“Ad oggi, le nostre fasce orarie ricalcano quelle dei nostri Partner. Tipicamente sono:

Dal Lunedì al Venerdì, dalle 07:30 alle 18:30;

Sabato, dalle 08:30 alle 13:30”;

È richiesto ai proprietari di garantire una riserva di carburante o altre specifiche condizioni?

“Nell’email che il Cliente finale riceve, c’è l’indicazione di consegnare la vettura al Driver con il carburante necessario a percorrere la tratta richiesta. L’unica condizione vincolante per il Cliente, affinché possa usufruire del nostro servizio, è relativa all’RCA che:

Deve essere in corso di validità, affinché la vettura possa circolare su strada;

Non deve avere la clausola di esclusività alla guida, affinché una persona terza diversa dal proprietario la possa guidare”;

Se il Driver si ritrova nelle condizioni di dover fare rifornimento di carburante, è previsto un costo extra di servizio in aggiunta al rimborso carburante?

“No, l’unico costo addebitato al Partner è quello relativo alla spesa sostenuta dal Driver per il carburante.

E’ previsto un protocollo nel caso un cliente reclami il danneggiamento dell’auto?

“Nel caso in cui il proprietario della vettura sporga reclamo a un Partner per danni non presenti prima della movimentazione, verifichiamo gli eventuali danni causati dal Driver grazie alla documentazione fotografica, che comprende 4 foto dell’esterno della vettura, 4 foto di dettaglio degli pneumatici, 2 foto degli interni e una 1 foto del quadro strumenti a vettura accesa”.

Se il proprietario non è reperibile al momento del ritiro dell’auto, il driver cosa fa?

“In questo caso, il Driver contatta il Team Operativo di Carvoilà avvisando dell’imprevisto. Sarà poi nostra cura coordinarci con il Partner per risolvere la situazione. Qualora il Driver non possa aspettare (es. ha altri servizi), o il Cliente non sia raggiungibile, il servizio viene annullato e riprogrammato.

Se il proprietario dell’auto non è reperibile nel momento della consegna, l’auto torna in officina?

Anche in questo caso, la gestione passa attraverso il Team Operativo di Carvoilà. La procedura prevede l’immediato contatto con il Partner per concordare un luogo alternativo di ricovero della vettura, che sarà o presso di loro (se ancora aperti), o presso un luogo da loro indicato. Su oltre 30.000 movimentazioni, non è mai capitato che il proprietario non fosse a conoscenza della riconsegna del suo mezzo e quindi irraggiungibile. Si è verificato invece in alcune occasioni che il proprietario non fosse reperibile al momento del ritiro dell’auto da parte del Driver, per sua dimenticanza”.

In caso di furto, chi è responsabile della vettura dal momento in cui viene ritirata?

Nel caso di furto della vettura durante la movimentazione, la responsabilità ricade sul nostro Driver e quindi su di noi (in base alle condizioni generali di contratto che regolano il rapporto tra di noi e i nostri Driver). Non ricade in alcun modo sul nostro Partner”.

TUTTI GLI APPROFONDIMENTI DEL REPORT

Questo è solo uno degli oltre 40 approfondimenti che compongono il report “Auto elettriche e connesse: impatto su aftermarket e consumatori” realizzato da SicurAUTO.it con il supporto dei nostri sponsor LKQ RHIAG, Arval e Repower.

Il report pubblica originali infografiche con le differenze di manutenzione ordinaria tra 25 vetture elettriche, ibride e tradizionali, nonché dati e analisi inediti grazie alla collaborazione di società leader del settore automotive, tra cui: Europ Assistance, Unipol Sai, McKinsey, Deloitte, GiPA, Axa Partners Italia, Generali, Allianz, CARUSO e Cobat.

Lo studio si arricchisce di interviste esclusive che hanno visto gli esperti di ANFIA, ADIRA, AICA / EGEA, CLEPA, FIGIEFA, FIA, ACEA E AIRC / FEDERCARROZZIERI, rispondere alle nostre domande sui trend e le sfide più significative che l’industria automotive sta già affrontando e si ritroverà a fronteggiare nei prossimi anni con la crescente diffusione delle auto connesse ed elettrificate.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

FIGIEFA: “con le elettriche aumenteranno i ricambi auto codificati”

Olio motore: tutto quello che c’è da sapere su rabbocco e cambio

Citroën con problema AdBlue: la riparazione costa sino a 1200 €