Primo contatto: nuova Mercedes Classe E, sicurezza al TOP

Presentata a Brescia l'evoluzione del grande classico di Mercedes-Benz che si presenta ricco di 11 sistemi di sicurezza

15 aprile 2013 - 17:45

A Brescia, nell’ambiente raffinato del Museo di Santa Giulia, nell'ambito della mostra “Novecento mai visto” (aperta fino al 30 giugno) che ospita per la prima volta in Italia 200 tra le circa 2000 opere della collezione privata Daimler Art Collection (presenti tra le altre opere di artisti come Wharhol e Albers), Mercedes ha presentato l'evoluzione della Classe E, vettura che a livello mondiale è stata venduta in oltre 13 milioni di esemplari dal 1953 (se si fa risalire come origine il modello “Ponton”). Per la clientela italiana la Classe E è la Mercedes per eccellenza e ha venduto nel bel paese, a partire dal 2009, 16 mila 700 esemplari mentre, se si considerano le vendite a partire dal 1978 la casa con la stella a tre punte è riuscita a vendere in Italia 385 mila esemplari. Interessante notare come, secondo stime ACI il 75% di queste vetture sia ancora circolante in Italia e che, secondo stime Mercedes, se si considerano anche le vetture radiate per esportazione, si arriva ad una percentuale del 90% di vetture ancora circolanti.

LOOK – Salta subito all’occhio come siano stati rivisti i fari anteriori; scompaiono i quattro fari (carattestici di tutte le Classe E a partire da metà anni 90) dato che ora tutti i componenti funzionali sono protetti da un unico vetro: attenzione però perché il look dei quattro fari rimane inalterato grazie ad appositi elementi luminosi. In base all’allestimento, sono disponibili due diversi tipi di frontale (è la prima volta che succede sulla Classe E): gli allestimenti Executive e il pacchetto Exclusive presentano nella versione di serie la classica calandra a 3 lamelle con Stella Mercedes sul cofano motore, le versioni Sport e Premium (più sportive) sono, invece, caratterizzate dal frontale con Stella centrale direttamente sulla calandra, che conferisce alla classe E un’espressione molto dinamica. Ridisegnati anche il cofano motore e il paraurti anteriore mentre al posteriore sono stati rivisti il paraurti e i gruppi ottici (ora a LED).

MOTORI – Tutti i motori, sia diesel sia benzina, sono dotati della funzione ECO start/stop di serie. Due i cambi disponibili sulla Classe E: un manuale a 6 marce e un automatico 7G-TRONIC che permette anche al guidatore, grazie al programma M temporaneo, di passare manualmente alla marcia inferiore o superiore, dopo di che trascorso un intervallo di tempo predefinito il cambio torna in modalità automatica a basso consumo. Disponibile anche la trazione integrale permanente 4MATIC. Interessante anche la versione ibrida (prima ibrida diesel del segmento) che prevede grazie all'accoppiata tra il diesel 4 cilindri e il motore elettrico di avere una coppia maggiore rispetto al 6 cilindri diesel.

PRIMO CONTATTO – Abbiamo provato la Nuova Classe E con motorizzazione diesel 4 cilindri da 204 CV nel percorso autostradale che porta da Milano a Brescia. Ovviamente il tipo di percorso non permette di fare valutazioni accurate sul comportamento della vettura: quello che possiamo dire è che l'insonorizzazione è molto buona mentre, per quanto riguarda gli ausilii alla guida, si è comportanto molto bene il Collision Prevention Assist. La frenata si è rivelata potente mentre il motore, a causa dell'elevata massa della vettura (circa 2 tonnellate in ordine di marcia), non riesce a spingere con brio la Nuova Classe E; ottimo invece il cambio automatico a 7 marce i cui innesti sono impercettibili e permettono di conseguenza di viaggiare nel massimo comfort. Per una valutazione più approfondita vi rimandiamo ad test più approfondito che abbiamo in programma per il futuro.

SICUREZZA – Sulla nuova Classe E debuttano ben 11 sistemi di assistenza alla guida del tutto nuovi o con funzionalità migliorate e che saranno presto oggetto di una nostra analisi. L'insieme di questi dispositivi che coniugano comfort e sicurezza (con i quali Mercedes-Benz vuole ribadire il suo ruolo di pioniere per quanto riguarda la sicurezza), è stato chiamato dai tecnici della casa di Stoccarda “Intelligent Drive” e si compone di sistemi che permettono di evitare incidenti con veicoli o pedoni che attraversano la corsia di marcia, di un sistema antisbandamento attivo capace di evitare anche incidenti con veicoli provenienti dal senso contrario, o ancora, di un dispositivo di regolazione dinamica dei fari abbaglianti che non solo accende o spegne i fari ma ne regola anche l'intensità luminosa; sia gli anabbaglianti che le luci diurne sono di serie in tecnologia LED. A richiesta sono disponibili, per la prima volta in questa classe, anche i fari LED High Performance (di serie sull'allestimento Premium). Importante far notare come di serie ci sia il sistema Pre-Safe finora riservato alla sola Classe S.

PREZZI – A partire da 42 mila 280 Euro per le versione diesel  E 200 CDI da 136 CV e 44 mila 660 Eura per la versione a benzina E 200 da 184 CV entrambe in allestimento Executive. Per l'allestimento Sport bisogna aggiungere, in base alla motorizzazione tra i 2 mila 710 Euro e i 3 mila 970 Euro mentre per l'allestimento Premium bisogna aggiungere tra i 2 mila 910 e gli 8 mila 720 Euro. La versione a trazione integrale 4matic parte da 53 mila 230 Euro mentre la versione ibrida costa 53 mila Euro: entrambi questi modelli sono offerti allo stesso prezzo anche in versione wagon. La nuova Classe E è già disponibile nei concessionari.

Commenta per primo