Pedali auto: quando e come cambiarli

I copri pedali auto usurati sono un fattore di stress e pericolo alla guida ma in pochi ci fanno caso. Ecco cosa succede e come cambiarli

21 ottobre 2020 - 8:00

Lo spot pubblicitario di un noto produttore di gomme ha coniato lo slogan altisonante “la potenza è nulla senza il controllo”. Niente di più vero, ma oltre a investire in gomme di primissima qualità è importante accertarsi dello stato in cui versano gli elementi di controllo dell’auto. Oggi vedremo come rinnovare e sostituire i copri pedali auto.

Articolo aggiornato il 21 ottobre 2020 alle ore 8:00

COPRI PEDALI AUTO CONSUMATI

Forse perché troppo nascosti si scopre dell’esistenza dei copri pedali auto solo quando il meccanico di fiducia ne consiglia la sostituzione. La funzione dei copri pedali di gomma, che spesso gli appassionati di tuning sostituiscono con copri pedali universali, tengono ben saldi i piedi sui pedali. Evitano che durante l’azionamento di freno e frizione la suola liscia o bagnata delle scarpe scivoli, facendo perdere il controllo dell’auto. Potrebbe sembrare bizzarra l’attenzione che alcuni rivenditori di auto usate dedicano ai gommini copri pedali, ma in questi casi la sostituzione ha un fine ben diverso dalla sicurezza. Il risanamento dell’auto in quei punti (sterzo, cambio e pedali) fa parte di una cura ringiovanente che fa sembrare reali i chilometri (ribassati) mostrati dal cruscotto. La gomma degli pneumatici con il tempo tende a indurirsi e lo stesso avviene per quella dei copri pedali, se non sono già consumati.

COPRI PEDALI AUTO CONSUMATI: I RISCHI

Durante le nostre prove con i copri pedali consumati, abbiamo ipotizzato ciò che accade nel traffico cittadino: la frizione è molto utilizzata e l’auto dei nostri test rispecchia in pieno quanto appena detto. I due copri pedali mostrano un grado di usura molto differente. Il pedale della frizione abbassato dà la sensazione di essere coperto d’olio per quanto scivola dalla suola. Simulando le manovre di guida urbana sono sufficienti due fermate e ripartenze nel traffico a mostrare i limiti e i rischi di una guida con pedali scivolosi. La scarpa del guidatore scivola in avanti fino a toccare con la punta la zona inferiore del cruscotto. Il pedale della frizione portatosi al centro della suola si arresta a circa metà della sua corsa completa. Provate a immaginare l’aderenza che avrebbe la scarpa su un pedale del freno “pelato” durante una manovra di emergenza a velocità sostenuta. L’improvvisa reazione e la notevole forza applicata produrrebbero un risultato molto simile a quello nel video in basso. Ora vediamo come sostituire i copri pedali auto.

COME SOSTITUIRE I COPRI PEDALI AUTO

Anche se apparentemente inglobati ai pedali, i gommini copri pedali auto sono facilmente sostituibili in poco tempo. La procedura mostrata nella sequenza video potrebbe non corrispondere esattamente a tutti i modelli di auto in circolazione. Il consiglio scrutare il retro della pedaliera (aiutandosi con uno specchietto) per capire come muoversi o in alternativa lasciare che l’officina si occupi del lavoro. Dopo aver liberato il piolo di gomma dalla parte alta, il copri pedale si scalza con facilità dalla pedaliera. Operando sul pedale del freno è importante applicare una forza rivolta verso il sedile e non verso l’alto: attenzione all’interruttore luci stop c’è il rischio di stararlo e scorrazzare con gli stop costantemente accesi. Se dovesse succedere, niente paura, basta smontarlo e riportarlo alla posizione originaria,  ma anche in questo caso, senza la necessaria preparazione è meglio delegare al meccanico. Il costo dei ricambi Fiat è circa 24 euro, mentre quelli di concorrenza si pagano circa 10 euro. I nuovi copri pedali si montano invertendo l’ordine della sequenza precedente: calzando l’estremità inferiore e inserendo il piolo di gomma superiore. Terminata l’installazione, raccomandiamo di controllare la solidità del tutto con delle prove da fermo.

POSIZIONE PEDALI AUTO E SCARPE COMODE

Una buona abitudine sarebbe quella di tenere in auto delle scarpe con suola di gomma, come quelle da jogging, ed evitare di guidare con tacchi a spillo o suole in cuoio liscio. A dispetto di ciò che l’abito d’ordinanza impone al lavoro, una guida sicura è anche una guida più confortevole. Guidare con scarpe comode allontana, di sicuro, lo stress da traffico urbano. Mantenere la posizione corretta alla guida fa la differenza in ogni contesto. Il piede sinistro ben piantato sul passaruota e non sospeso sul pedale aiuta il guidatore a non aggrapparsi al volante e preserva la frizione dall’usura prematura. Il piede destro… da usare sempre con intelligenza.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Fiat 500e: come va nel test dell’alce?

Avviatore batteria auto di emergenza: quale scegliere?

Car Detailing: come trovare gli specialisti nella cura dell’auto