Test pasta abrasiva auto: quale riesce ad eliminare i graffi?

Eliminare i graffi dall’auto senza verniciare: ecco i prodotti più efficaci nel test delle paste abrasive di Autobild

10 novembre 2022 - 15:00

Eliminare i graffi dall’auto è un lavoro certosino che il più delle volte riesce bene, senza lasciare evidenti segni della “riparazione” fai da te. A questo utilizzo si prestano svariati prodotti acquistabili nei negozi brico e online. Ma quanto sono davvero efficaci? Per capire quali sono i migliori, il magazine tedesco Autobild ha confrontato 10 prodotti nel test pasta abrasiva auto. Ecco quali sono i prodotti più convincenti per rimuovere i graffi dalla carrozzeria.

TEST AUTOBILD RIMOZIONE GRAFFI CON PASTA ABRASIVA

Il test sulle paste abrasive per eliminare i graffi dall’auto pubblicato da Autobild è stato condotto in collaborazione con l’organizzazione KÜS. I tecnici tedeschi hanno svolto diverse valutazioni oltre a misurare l’efficacia dei prodotti nel rimuovere i graffi. In alcuni casi infatti non conta solo la profondità dei graffi, quanto invece la facilità di utilizzo dei prodotti da parte di persone poco esperte e la necessità di effettuare più passate o con prodotti lucidanti non inclusi. La classifica delle migliori paste abrasive per auto è stata stabilita considerando:

– le istruzioni e avvertenze incluse. Se facili da leggere e comprendere o c’è il rischio di fraintendere qualcosa e peggiorare il danno;

– la completezza del kit e facilità di utilizzo della pasta abrasiva. Se ad esempio sono necessari tamponi speciali oppure se il prodotto è anche ad effetto lucidante;

– la prova di lucentezza. E’ stata eseguita applicando su pannelli verniciati e precedentemente opacizzati a un valore di lucentezza del 70% i singoli prodotti, seguendo le istruzioni consigliate e lucidando per 1 minuto qualora non fosse consigliato un tempo di lavorazione differente. Successivamente è stata misurata la variazione di lucentezza con un tester specifico;

– dopo la prova di lucidatura i tecnici hanno controllato anche la presenza di residui bianchi di pasta abrasiva secca. In tal caso i residui sono stati rimossi con una soluzione a base di alcol prima di effettuare la misurazione.

RIMUOVERE I GRAFFI AUTO CON I KIT MONOCOMPONENTE E BICOMPONENTE

La prima cosa da sapere è che non tutte le paste abrasive sono uguali, quando si acquista un prodotto per rimuovere i graffi bisogna fare molta attenzione se è bicomponente (sue fasi, abrasione e lucidatura) o monocomponente (singola fase, abrasione + lucidatura). Nel test di Autobild, eliminare i graffi più profondi fino alla base di colore o al primer è praticamente impossibile. Tutte le paste abrasive funzionano solo sui graffi del trasparente, considerando comunque che il risultato finale non può essere paragonato a uno spot repair professionale in carrozzeria. Ma è anche vero che acquistare i prodotti più cari non assicura un risultato garantito: il prezzo ha un’influenza molto relativa sulla facilità di rimuovere i graffi. Ecco di seguito la classifica del test paste abrasive di Autobild e i commenti sui migliori e i peggiori prodotti. Clicca l’immagine sotto per vederla a tutta larghezza.

PASTA ABRASIVA MIGLIORE PER RIMUOVERE I GRAFFI NEL TEST DI AUTOBILD

Il vincitore del test di rimozione graffi Autobild è Dr. Wack A1 Polish Lucidante, per la facilità di applicazione, efficacia e completezza del kit. Se invece si punta al miglior rapporto qualità prezzo, Autosol Rimuovigraffi (monocomponente, quinto in classifica) è il prodotto più consigliato, tuttavia nel test non riesce a rimuovere completamente i graffi. Dal secondo al quarto posto, i prodotti più efficaci risultano, in ordine, Sonax Kit rimuovi graffi (bicomponente), Stark Kit rimuovi graffi (bicomponente) e Presto Kit rimuovi graffi (bicomponente). Il peggiore e ultimo in classifica secondo Autobild è Nigrin, inefficace nella rimozione dei graffi, come si vede nella foto qui sotto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Citroën con problema AdBlue: la riparazione costa sino a 1200 €

Ansia alla guida: perché mettersi al volante può spaventare?

Volkswagen Jetta con spia olio accesa: come risolvere