Tergicristalli auto: come riconoscere e scegliere i migliori

Come scegliere i migliori tergicristalli auto in pochi passaggi? Ecco una guida alla scelta delle spazzole di qualità con le caratteristiche più utili

1 aprile 2021 - 19:55

Ogni volta che entri in auto mentre piove senti i tergicristalli stridere e anziché pulire il vetro peggiorano solo la visuale? Vuol dire solo una cosa: è arrivato il momento di cambiare i tergicristalli alla tua auto. Se non l’hai mai fatto, perché non sapresti quali tergicristalli scegliere, non preoccuparti. In questa guida ti spiegheremo passo – passo come riconoscere i migliori tergicristalli auto e quali sono le caratteristiche indispensabili che non devono mancare per poter guidare sempre in tutta sicurezza anche quando piove o nevica.

TERGICRISTALLI AUTO: COME TROVARE IL MODELLO GIUSTO

Cambiare i tergicristalli senza errori è un ostacolo che in molti casi si risolve con estrema facilità: basta seguire dei pochi e semplici consigli. In questa guida vogliamo aiutarti nella scelta dei migliori tergicristalli adatti all’auto evitandoti eventuali intoppi durante la sostituzione delle spazzole. Innanzitutto è bene ricordare che, come per i tergicristalli anteriori, andrebbe controllata e cambiata regolarmente anche la spazzola tergilunotto posteriore. Questo perché anche se il tergilunotto è azionato raramente, l’effetto dei raggi UV, del freddo e l’inattività prolungata hanno comunque effetti deleteri sul profilo di gomma. Se il profilo di gomma della spazzola si danneggia, a lungo andare può anche lasciare graffi sui vetri dell’auto, oltre a minare la sicurezza di guida. Prima di vedere in dettaglio come scegliere i tergicristalli migliori è importante sapere come scegliere i tergicristalli auto più adatti in pochi passaggi:

– La prima cosa da fare è misurare la lunghezza delle spazzole tergicristalli da cambiare;

– Se non hai a disposizione un metro, è possibile cercare qui le spazzole tergicristalli in base al modello dell’auto;

– Verificare la tipologia dell’attacco tergicristalli, se ad innesto rapido (sulle auto più recenti) oppure con attacco ad uncino (più tradizionale, ma che permette di montare ugualmente tergicristalli moderni “flat blade” compatibili). Nel secondo caso assicurati che la confezione dei tergicristalli a lama piatta abbia già l’attacco compatibile oppure gli adattatori per un montaggio facile e veloce;

– Scegliere la tipologia della spazzola. Ormai sarebbe ideale montare tergicristalli “tutta gomma”, come quelli Continental, al posto di quelle tradizionali in acciaio e gomma. Nei paragrafi seguenti ti spieghiamo perché sono migliori e anche come distinguere le spazzole flat blade più efficaci;

QUALI SONO I MIGLIORI TERGICRISTALLI AUTO DA COMPRARE

Una volta individuate le spazzole della lunghezza giusta per ogni lato del parabrezza (spesso sono di diverse misure, stai attento), viene la parte più interessante della scelta dei tergicristalli migliori. Anche se apparentemente tutti molto simili, solo pochi Produttori investono in ricerca, sviluppo e test. Così come fa Continental e abbiamo scoperto in questa interessante intervista. Spesso alcune soluzioni innovative, utili a migliorare la funzionalità dei tergicristalli, sono poco note agli automobilisti, che considerano principalmente il prezzo di acquisto. Uno degli errori più frequenti nella sostituzione delle spazzole è basare la scelta proprio sul costo dei tergicristalli auto. Il più delle volte però si rivela una spesa maggiore se considerata in base alla durata reale dei tergicristalli, nonché una perdita in sicurezza stradale. Adesso vediamo come affidare la vostra sicurezza (e dei vostri passeggeri) a dei tergicristalli che garantiscano comfort e visibilità ottimali.

MONTARE I TERGICRISTALLI FLAT BLADE: A CHE SERVE LO SPOILER

Montare le spazzole tergicristalli flat blade al posto dei tergicristalli tradizionali (con bilancieri in acciaio) è una scelta a tutto vantaggio della visibilità e della sicurezza. Piuttosto che lasciarsi attraversare dall’aria come i tradizionali tergicristalli (creando a volte fastidiosi fischi), i flat blade Continental hanno un profilo superiore che sfrutta l’effetto aerodinamico. L’aria fa aderire i tergicristalli al vetro mentre si muovono, anche con forte vento o a velocità autostradali. Questo profilo però deve avere una forma e un’inclinazione ben progettata per funzionare davvero. Altrimenti si rischia di comprare solo una banale imitazione dei migliori tergicristalli auto, che addirittura crea un effetto frenante dell’aria sui tergicristalli, sforzando il meccanismo che li muove e producendo fastidiosi fruscii. Solo pochi produttori, come nel caso di Continental, che produce sia componenti per le Case automobilistiche che aftermarket, testano i tergicristalli in condizioni severe. I tergicristalli flat blade Aqua CTRL, ad esempio, sono sottoposti a test di qualità del lavaggio fino a 240 km/h, secondo lo standard SAE J 903. Si capisce a prima vista che la particolare forma dello spoiler ha un’inclinazione ben diversa dai più comuni tergicristalli flat blade economici.

I MIGLIORI TERGICRISTALLI VS TERGICRISTALLI ECONOMICI: QUESTIONE DI QUALITA’

Proviamo a fare un esempio molto semplice di uno spoiler tergicristalli ben progettato. Alla guida permette di avere una deportanza che fa aderire i tergicristalli al vetro producendo una tergitura perfetta e senza striature. Un po’ come l’aerodinamica ben studiata permette alle auto da corsa di avere la migliore aderenza senza rallentarle. Ma non solo, la silenziosità dei tergicristalli dipende anche dalla forma e flessibilità del profilo di tergitura. Le spazzole tergicristalli economiche, oltre ad avere solo l’aspetto dei tergicristalli aerodinamici, rischiano di diventare rumorose saltellando appena la gomma di cui sono fatte s’irrigidisce per effetto della temperatura e dei raggi UV.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Test estintore per auto: qual è il migliore?

Continental: test pneumatici più efficienti con il simulatore dal 2022

Test Frenata di emergenza AEB: in retromarcia nessun sistema è perfetto