Tenneco e Federal Mogul uniscono le forze su ricambi e componenti OEM

Tenneco ha inglobato Federal Mogul per 5,4 miliardi di dollari il mega accordo apre nuove strade alla fornitura di ricambi aftermarket e componenti

12 aprile 2018 - 10:42

Forse è la più grande unione annunciata nel 2018 che riguarda il mondo dei ricambi auto – e non solo –  e la fornitura di componenti ai principali Costruttori di auto in tutto il mondo tra Tenneco e Federal Mogul. I due giganti hanno annunciato l'acquisizione di Federal Mogul da parte di Tenneco per creare una nuova sinergia nel mondo dei ricambi e cavalcare le opportunità che il mercato auto motive offre attraverso l'elettrificazione e la guida autonoma. Dall'acquisizione che sarà ultimata nel secondo semestre del 2018  resteranno separate le attività complementari che riguardano il Powertrain (tutto ciò che riguarda motore e tecnologie per l'ambiente) dal resto della componentistica aftermarket e OEM (sospensioni, freni, ecc.).

COSA CAMBIA DOPO IL 2018 L'accordo siglato tra Tenneco (guarda qui quanto lavoro fa un filtro carburante e perché deve essere sostituito) e Federal Mogul produrrà un profitto stimato in 200 milioni di dollari l'anno con un capitale circolante di 250 milioni di dollari prevede una roadmap ben precisa per ampliare il portafoglio di soluzioni unendo le forze per poi creare due distinte realtà aziendali. Le due società quotate in borsa nasceranno attraverso uno spin-off che distinguerà società di prodotti aftermarket e di guida dalla società per lo sviluppo di tecnologie powertrain. Per la separazione effettiva delel attività però bisognerà asepttare la seconda metà del 2019 e al completamento dell'acquisizione, Tenneco gestirà le attività congiunte sotto una struttura progettata per iniziare contemporaneamente l'integrazione delle diverse attività.

MARCHE DI RICAMBI E RICAMBI E COMPONENTI La combinazione strategica del business Ride Performance di Tenneco con il business di Federal-Mogul's Motorparts creerà un unico fornitore globale si componenti aftermarket ma i marchi più forti sul mercato del post-vendita come Monroe, Walker, Wagner, Champion, Fel-Pro e MOOG restano nel portafoglio della nuova società. Oltre a una maggiore copertura di prodotti, la strategia prevede anche la condivisione dei canali di distribuzione sui mercati con un alto potenziale come l'India e la Cina. Dal lato Original Equipment  ci sarà la combinazione delle tecnologie di sistemi frenanti e di sospensione, impiegando in maniera ottimale risorse per sviluppare anche nuove soluzioni per la differenziazione dei prodotti l'elettrificazione e la guida autonoma.

COSA CAMBIA LATO MOTORI La società che continuerà a sviluppare tecnologie powertrain combinerà la divisione Clean Air di Tenneco e quella Powertrain di Federal Mogul, e avrà tra gli obiettivi lo sviluppo d soluzioni per la riduzione del consumo di carburante, la riduzione delle emissioni e rispondere alle sfide dei Costruttori auto che spingono verso motori sempre più prestazionali ed efficienti. “Questo è un giorno importante per Tenneco con un'acquisizione che trasformerà l'azienda creando due società leader a livello globale, ciascuna in una posizione eccellente per cogliere opportunità uniche per i rispettivi mercati”, ha dichiarato Brian Kesseler, CEO di Tenneco. “Federal-Mogul offre marchi, prodotti e capacità forti che sono complementari al portafoglio di Tenneco e in linea con le nostre strategie di crescita di successo. Creare due nuove società focalizzate sul prodotto con portafogli ancora più forti consentirà di muoversi più velocemente nell'esecuzione delle loro specifiche priorità di crescita”.  Leggi qui tante altre curiosità sul mondo aftermarket e i consigli nei video #SicurEDU sulla manutenzione auto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Mercato Aftermarket: +13.6% nel primo semestre 2022

Dacia Duster con spia ESP e Servosterzo accese: cosa fare

Call Center Case auto e Aftermarket: i più bravi del 2022