Tagliando auto in concessionaria: 10 delusioni da evitare

Tagliando auto concessionaria o meccanico? Ecco cosa bisogna ricordare e le 10 delusioni da evitare per non ritrovarsi scontenti o un costo inaspettato

29 luglio 2020 - 15:00

Scegliere se fare il tagliando auto in concessionaria o dal meccanico di fiducia è il dubbio che tormenta soprattutto chi guida un’auto nuova con pochi mesi di vita. Quali sono i rischi di fare manutenzione all’auto presso la rete ufficiale o un’officina indipendente? Oggi vedremo quali sono le sorprese e le 10 delusioni da evitare con il tagliando auto in concessionaria.

TAGLIANDO CONCESSIONARIA O MECCANICO

Portare l’auto per il tagliando alla concessionaria che ce l’ha venduta è quasi sempre un’assicurazione per i nuovi clienti. Peccato che a volte rischia di rivelarsi una fiducia mal posta, o forse è proprio l’aspettativa di un servizio impeccabile che genera i malcontenti più diffusi. Con l’aiuto di un sondaggio inglese sulla qualità delle concessionarie in UK vediamo quali sono le lamentele più frequenti quando si porta l’auto nell’officina della rete ufficiale per il tagliando. Visto che le cose con la manutenzione auto in Italia funzionano diversamente, chiariamo cosa prevede la legge. La Direttiva Monti, ormai nota ai più, permette di fare la manutenzione auto ovunque, senza perdere la garanzia ufficiale. Quindi il consumatore può liberamente scegliere tra tagliando concessionaria o meccanico di fiducia. Ciò che conta però è che l’officina indipendente rispetti i requisiti che spiega il video qui sotto.

LE SORPRESE EVITABILI CHE NON TI ASPETTI CON IL TAGLIANDO AUTO

Può capitare però che il tagliando auto o altre riparazioni lascino inaspettatamente insoddisfatti e non solo per il costo del tagliando ufficiale. In media, secondo il sondaggio inglese, il 13,5% dei clienti è scontento perché i meccanici non sono stati veloci nel trovare il problema all’auto. Il conto da pagare per la manutenzione auto in concessionaria invece ha sorpreso il 16,4% in media che ha presentato un reclamo. Ecco le 10 delusioni più frequenti con il tagliando auto in concessionaria da evitare. Ma ricordate che anche rivolgersi a un’officina indipendente con troppa spensieratezza espone agli stessi rischi.

1.L’AUTO HA LO STESSO PROBLEMA DI PRIMA

La maggior parte di automobilisti che si rivolgono alla concessionaria per una riparazione in UK si lamenta perché il problema non è stato trovato. In questi casi, ci si aspetta di pagare solo il tempo impiegato alla ricerca del guasto, che potrebbe anche non verificarsi durante le prove. Qualsiasi altra riparazione arbitraria che non risolve il problema, invece, non può essere pretesa al cliente. Basta essere chiari da entrambe le parti.

2.L’OFFICINA NON HA TROVATO IL PROBLEMA ALL’AUTO

E’ sulla falsa riga del problema più diffuso un’eventualità da mettere in conto se l’avaria non può essere rilevata tramite diagnosi auto. Spesso infatti i problemi più subdoli solo causati indirettamente da malfunzionamenti sporadici. L’importante è chiedere più pareri, anche cambiando concessionaria della rete ufficiale.

3.L’AUTO NON ERA PRONTA QUANDO PROMESSO

La consegna dell’auto è un impegno imprescindibile per chi ne ha solo una in famiglia. Ma è anche vero che l’officina può aver trovato impedimenti o difficoltà nel reperire un ricambio. In genere sarebbe più corretto aggiornare il cliente se ci sono variazioni rispetto ai tempi. Se ciò non avviene è meglio telefonare per chiedere se l’auto è pronta prima di presentarsi in concessionaria. Può essere utile soprattutto se dovete organizzare il passaggio con un conoscente. In alternativa, chiedete se la concessionaria effettua la consegna dell’auto a domicilio e quanto costa.

4.L’AUTO CONSEGNATA SPORCA DOPO IL TAGLIANDO

E’ vero che tutti vorremmo vedere l’auto splendere come alla consegna, ma non è scontato che per qualsiasi intervento l’officina la riconsegni lavata e pulita. Per evitare fraintendimenti, chiedete se il lavaggio dell’auto è incluso nel tagliando o nella riparazione (ed eventualmente il costo se è un extra).

5.IL COSTO DEL TAGLIANDO IN CONCESSIONARIA PIÙ CARO DEL PREVISTO

E’ l’inconveniente che non fa eccezione tra concessionaria o meccanico di fiducia, anche se su proporzioni diverse. Il trucco per evitare sorprese e pagare più del previsto è sempre quello di chiedere un preventivo su carta intestata per gli interventi da eseguire. Solo così sarete sicuri del costo del tagliando auto ufficiale o dal meccanico.

6.NON SO CHE PROBLEMA AVESSE L’AUTO

Non tutte le officine hanno un addetto alla ricezione e consegna delle auto o quel giorno potrebbe essere assente. A prescindere dalle spiegazioni che il capofficina (o un suo sostituto) potrebbe dare al cliente, ricordate che fa fede la fattura e il preventivo che autorizza la riparazione. Nel caso sia difficile da capire il componente difettoso sostituito, chiedete spiegazioni anche telefonicamente o di persona.

7.IL PERSONALE DELL’OFFICINA È STATO POCO CORTESE

E’ un inconveniente che nessuno si aspetta di dover affrontare quando si porta l’auto per il tagliando in concessionaria o dal meccanico, a prescindere. In questi casi c’è sempre spazio per un chiarimento e se proprio l’ambiente non è accomodante, si può sempre cambiare officina prima di accettare una riparazione.

8.L’OFFICINA NON RISPONDE AL TELEFONO

Riuscire a parlare con il capofficina in caso di particolari problemi all’auto non sempre riesce facile. Ecco perché le officine meglio strutturate hanno una figura di riferimento che si rivolge ai clienti. Nel 10% dei casi, gli inglesi non si dicono soddisfatti della disponibilità telefonica della concessionaria. Un consiglio? Occhio agli orari in cui l’officina è aperta e se proprio non riuscite, non resta che rivolgervi al numero del Customer Service e chiedere aggiornamenti.

9.COSTI POCO CHIARI NELLA FATTURA DEL TAGLIANDO

La fattura o ricevuta del tagliando auto deve essere “parlante”, cioè deve indicare per ogni voce una descrizione e il codice dei ricambi. Se non dovesse esserlo, come già consigliato più sopra, non esitate a chiedere chiarimenti con estrema naturalezza.

10.TAGLIANDO AUTO SENZA PREVENTIVO

È quasi impossibile che il cliente non firmi una proposta di preventivo per le riparazioni o il tagliando in concessionaria. Anche perché da un lato, l’officina non ha alcun documento per dimostrare di avere in custodia l’auto. Dall’altro il cliente può rifiutarsi di pagare qualsiasi lavoro extra non concordato (in forma scritta o al telefono). Meglio chiedere anche più preventivi, poiché il prezzo del tagliando non è quasi mai fisso anche tra diverse officine della stessa rete ufficiale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Halloween 2020: come proteggere l’auto dai danni e cosa fare

Spia EPC: cos’è e cosa significa?

Alberi a camme: quali caratteristiche e come funzionano