Drivelog Connect: con Bosch l'automobilista diventa più esperto

Drivelog Connect: con Bosch l'automobilista diventa più esperto Tutte le informazioni tecniche direttamente sul telefono

Tutte le informazioni tecniche direttamente sul telefono, è questo il piano di Bosch che ha presentato Drivelog Connect ad Automechanika 2016

20 Settembre 2016 - 12:09

Non tutti gli automobilisti sono consapevoli e coscienti di quanti errori potrebbero essere segnalati sul display di un'auto. Alcuni addirittura non conoscono il significato delle varie spie che si possono accendere, complice la mancanza di aggiornamento dopo questa esponenziale crescita dei sistemi di sicurezza attiva e passiva (leggi dei sistemi di sicurezza avanzata ADAS), che ha ovviamente portato ad un aumento delle stesse. Prima di guidare un'auto, oggi, ci vorrebbe uno studio del libretto d'istruzioni che duri giorni, ma Bosch vuole venire incontro agli automobilisti ed ha presentato durante il salone Automechanika 2016 il Drivelog Connect, un sistema che legge tutte le informazioni presenti sulla centralina e ne permette la visualizzazione direttamente tramite applicazione per smartphone.

AUTOMOBILISTI ISTRUITI Secondo i programmi di apprendimento delle scuole guida dovrebbe esserci una parte completamente dedicata alle spie poste sul cruscotto, poiché ogni automobilista deve essere sempre pronto ed informato qualora dovesse accendersene una. Da anni a questa parte stiamo assistendo ad un aumento dei simboli illuminati, complice l'avanzamento tecnologico in fatto di controlli elettronici, e soprattutto gli automobilisti della “vecchia guardia” dovrebbero aggiornarsi. Constatato il fatto che il non aver appreso determinate cose a scuola guida non sia una scusa per non mettersi al passo con i tempi, Bosch ha intenzione di facilitare tutti gli automobilisti, neopatentati e non, a capire quale errore si cela dietro l'accensione di una spia sul cruscotto: arriva il Drivelog Connect.

LA CONNESSIONE DI BOSCH Siamo stati ad Automechanika 2016 a Francoforte (leggi come ci siamo preparati ad Automechanika 2016) per vedere cos'è riuscita ad ideare Bosch per gli automobilisti, ed abbiamo trovato questo sistema che potrebbe aiutare non pochi automobilisti. L'idea è quella di un piccolo connettore da inserire nella presa OBDII della propria auto e che, attraverso una connessione bluetooth, dialoghi con il proprio smartphone attraverso l'applicazione proprietaria di Bosch. Il connettore è il Drivelog Connector e serve per interfacciare il telefono direttamente con la centralina dell'auto. Lo stato di salute dell'auto potrà essere letto così direttamente dallo smartphone, così come potrà essere data una spiegazione ad eventuali spie anomale che si sono accese sul quadro. Questo l'abbiamo visto già fare ad alcuni dispositivi (leggi quanto sono affidabili questi dispositivi di diagnosi), ma il Drivelog Connect avrà al suo arco anche la possibilità di offrire consigli di guida in base alle strade che si percorrono di solito (differenziando così l'offerta anche tra privati ed aziende, con le flotte), adatti al risparmio carburante e quindi ad un taglio dei costi di utilizzo, ed il park locator per ritrovare la propria auto al parcheggio, mostrando anche la strada più breve per raggiungerla.

NUOVI CARICATORI BATTERIE Allo stand Bosch di Automechanika 2016 abbiamo avuto modo di toccare con mano anche i nuovi caricatori di batterie messi in campo dall'azienda, pensati appositamente non solo per batterie per auto ma anche per quelle di veicoli commerciali. I due prodotti sono denominati BAT 645 e BAT 690 e riescono a fornire un output continuo di corrente a 45 Ampere il primo e 90 Ampere il secondo. La grande adattabilità di questo genere di prodotti è che rilevano in automatico il voltaggio necessario a caricare la batteria, quindi 12 o 24 Volt indipendentemente per auto e veicoli commerciali, e riescono a dare una carica completa non solo a batteria al piombo-acido o gel, ma anche a prodotti più recenti come le batterie al litio, AGM e EFB. A questo poi si aggiunge la possibilità anche di supportare elettricamente dei controlli o update e di garantire la possibilità di fornire spunto all'auto qualora la batteria sia stata rimossa o non riesca ad assolvere al proprio compito.

Commenta con la tua opinione

X