Volvo XC40 2018: il tour virtuale delle linee di produzione [VIDEO]

L'impianto di Gand, addetto alla costruzione della XC40 il nuovo crossover di Volvo, ha ricevuto notevoli aggiornamenti, più spazio e più tecnologia

22 novembre 2017 - 13:08

È cominciata la produzione del SUV compatto di Volvo. La XC40, che completa la gamma di SUV del Marchio svedese con la XC60 e XC90, porta una ventata di novità – qualora ve lo foste perse vi lasciamo al nostro approfondimento – tra le quali il nuovo pianale CMA e un nuovo processo produttivo, che ha riguardato l’impianto produttivo belga di Gand, protagonista del curioso video che potete trovare in allegato all’articolo. Ingenti investimenti che hanno portato ad un ampliamento di 8.000 mq dell’impianto insieme a 363 nuovi robot, rendono quella di Gand un centro di esportazione mondiale.

MAGGIORE EFFICIENZA DAL NUOVO IMPIANTO

Al lancio della XC40, il nuovo crossover di Volvo, la Casa svedese ha dimostrato di voler cambiare le regole, introducendo, tra le varie cose un innovativo sistema di pagamento insieme ad un nuovo pianale di costruzione. Il CMA (Compact Modular Architecture), sviluppato in collaborazione con Geely, sarà il punto di partenza che permetterà a Volvo di sostenere una massiccia produzione di auto da qui ai prossimi anni – veicoli che probabilmente saranno elettrici, visti i piani della Casa svedese. Per fare ciò bisognava investire anche sugli impianti di produzione, primo su tutti quello belga di Gand che, ancor prima del lancio della XC40, ha ricevuto notevoli investimenti volti a migliorarne l’efficienza – obiettivo che vi lasciamo giudicare a voi dopo aver visto il video dove Volvo ci ha mostrato la “nascita” della XC40.

8.000 MQ E 363 NUOVI ROBOT

Quali sono stati gli interventi attuati da Volvo per rispondere agli oltre 13.000 ordini pervenuti? I tanti investimenti degli ultimi anni hanno trasformato l’impianto di Gand in un centro di esportazione globale per le auto costruite sulla base della piattaforma modulare CMA, ed hanno portato ad un ampliamento complessivo di 8.000 mq, per la costruzione della carrozzeria, oltre all’installazione di ben 363 nuovi robot – che avrete certamente visto in azione nel filmato allegato a questo articolo. Tra i robot installati è incluso quello che stato soprannominato “la Bestia” dai dipendenti dello stabilimento. Un robot unico nel sistema di produzione globale di Volvo che serve a spostare i telai all’interno della catena produttiva.

NEL 2018 L’IMPIANTO AMERICANO

La nascita della prima XC40 è stata accolta da numerosi ospiti, tutti di alto profilo, tra i quali il Primo Ministro belga Charles Michel, l’a.d. di Volvo Håkan Samuelsson e Javier Varela, Vicepresidente responsabile della produzione logistica di Volvo. “Questo è un giorno orgoglioso per Ghent, la compagnia e tutti i nostri dipendenti qui” ha dichiarato Samuelsson. “La XC40 rappresenta un futuro luminoso per Gand e per Volvo Cars.” Quello di Gand è solo uno dei due impianti europei di Volvo, affiancato da quello di Torsland, in Svezia, insieme ai due cinesi, in attesa dell’inaugurazione dello stabilimento americano della Carolina del Sud.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Quanto costa parcheggiare a Malpensa?

Green NCAP, il tool per misurare l’efficienza auto: come funziona

Test e-Fuel e Biodiesel: quanto diminuiscono le emissioni auto?