Volvo: dal 2020 auto limitate a 180 km/h

Il limite di velocità sarà integrato in tutte le auto Volvo, l'annuncio del Costruttore per ridurre il numero di vittime da incidenti stradali

4 marzo 2019 - 17:00

Volvo prende posizione sul tema della sicurezza alla guida e sceglie di limitare la velocità massima delle proprie auto a 180Km/h a partire dal 2020. La decisione intende sensibilizzare driver e costruttori sui gravi rischi connessi con la guida a velocità sostenuta. Nel dettaglio si tratta di una scelta strategica anche in vista del prossimo debutto commerciale della sua gamma elettrica. Come sappiamo le vetture a zero emissioni e a trazione elettrica sono caratterizzate dalla capacità di prendere facilmente velocità grazie all'assenza del motore termico. La decisione di Volvo, che certo farà discutere, si pone in continuità con le ricerche in tema di sicurezza, attiva e passiva, sulla sua flotta di auto.

SICUREZZA IN TESTA Volvo Cars è intenzionata a lanciare un forte segnale sui pericoli della velocità elevata al volante. Per questo motivo il brand svedese ha deciso che limiterà la velocità massima su tutte le sue auto a 180 km/h dal 2020. Il programma Vision 2020 dell'azienda mira a non uccidere o ferire gravemente nessuno in una nuova Volvo entro il 2020 . Si tratta di una delle più ambiziose concezioni di sicurezza mai attuata nel settore automobilistico. Del resto in Volvo si sono resi conto che la tecnologia, da sola, non porterà la mortalità alla guida a zero e da qui ne è derivato un focus sul comportamento del guidatore (Leggi Volvo XC90 arriva l'ibrido). La ricerca di Volvo Cars ha identificato nell'alta velocità una grave concausa degli incidenti stradali mortali. Oltre a limitare le massime velocità, l'azienda sta anche studiando una combinazione di controllo intelligente della velocità e geofencing che potrebbe limitare automaticamente la velocità in prossimità di luoghi sensibili come le scuole e gli ospedali in futuro.

LA VISION Håkan Samuelsson, presidente e amministratore delegato di Volvo ha chiarito: “Grazie alla nostra ricerca, sappiamo dove si trovano le aree problematiche quando si tratta di porre fine a ferite gravi e incidenti mortali sulle nostre macchine e, anche se una limitazione della velocità non è un toccasana, vale la pena farlo se si riesce a salvare anche una vita”. Il problema è che al di sopra di determinate velocità, le tecnologie di sicurezza in-car e la progettazione di infrastrutture intelligenti non sono più sufficienti per evitare gravi lesioni e incidenti mortali. Questo è il motivo per cui Volvo ritiene che i limiti di velocità che sono in vigore nella maggior parte dei paesi occidentali spesso non tutela i driver dalle cause più comuni di incidenti mortali nel traffico (Leggi le 10 auto usate che possono rivelarsi un affare).

FENOMENO GLOBALE Secondo i dati milioni di persone nel mondo ricevono multe per eccesso di velocità e i dati relativi agli incidenti stradali del 2017 mostrano che il 25% di tutti gli incidenti avvenuto negli Stati Uniti sono stati causati dall'eccesso di velocità. Come rimarca Jan Ivarsson, che in Volvo Cars si occupa di sicurezza: “Spesso le persone guidano troppo velocemente in una data situazione di traffico e hanno uno scarso adeguamento della velocità in reazione a quella situazione di traffico e alle proprie capacità di guidatore. Dobbiamo sostenere un comportamento migliore e aiutare le persone a capire e capire che l'eccesso di velocità è pericoloso.” Accanto all'eccesiva velocità Volvo sottolinea che anche alcool o droghe, nonché le distrazioni per l'uso dei telefoni cellulari mettono seriamente a repentaglio la sicurezza su strada.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Airbag difettosi: un nuovo caso coinvolge 6 Costruttori auto negli USA

Genitori tassisti in UK: il 66% guida 3 ore la settimana solo per i figli

Non dissetarsi alla guida fa sbagliare come bere alcolici