USA: 10 mila colonnine da 1 miliardo nella capitale delle auto elettriche

In California le auto elettriche potrebbero crescere fino ad 1 milione entro il 2020, grazie alla diffusione delle colonnine

1 febbraio 2017 - 9:00

Lo Stato americano della California è conosciuto per essere una delle realtà più affini alle auto elettriche, con una politica contro l'inquinamento atmosferico estremamente restrittiva. Per cercare di dare ancora più seguito alla diffusione delle auto elettriche sono stati pensati una serie di investimenti, che potrebbero portare alla costruzione di migliaia di colonnine per la ricarica delle auto a batterie da parte di colossi americani dell'energia come Pacific Gas & Electric, Southern California Edison e San Diego Gas & Electric.

CALIFORNIA, TERRA DI ECOLOGIA La California vanta una serie di normative pionieristiche in tema di mobilità sostenibile, fattore che spesso ha imposto dei paletti importanti a tutte le Case automobilistiche: per rientrare nel tetto medio di emissioni concesse per tutta la gamma veicoli, molti Costruttori si sono visti costretti a commercializzare varianti elettriche delle auto prodotte, come nel caso di Fiat con la Fiat 500e (leggi della Fiat 500e commercializzata solo in California, nella quale Marchionne non ha creduto appieno fin dall'inizio). Questo ha dato uno sprint interessante al mercato delle auto a batterie tanto che, secondo i dati registrati a Novembre dello scorso anno, sulle strade californiane circolano già circa 250.000 auto elettriche.

NUOVI INVESTIMENTI Per rendere la California sempre più pulita sono stati pensati una serie di piani per cercare di ridurre quanto più possibile il numero di auto a combustione presenti sulle strade, a seguito del varo di un programma di diffusione e supporto alle vendite di veicoli a zero emissioni lanciato nel 2015 (leggi però di come tesla abbia attaccato direttamente il CARB). Il giro di soldi chiamato in causa è pari ad un miliardo di dollari, grazie al quale non solo verranno istallate un totale di 10.000 colonnine per la ricarica delle auto a batteria (leggi come in Italia l'Enel promette 20.000 colonnine di ricarica sulle autostrade), garantendo così delle infrastrutture adeguate per la libera circolazione e ricarica dei veicoli elettrici, ma anche una serie di upgrade per il trasporto medio e pesante.

I PRINCIPALI COMPETITORS Le aziende che sono in lizza per ottenere parte di questo investimento miliardario sono la Pacific Gas & Electric, la Southern California Edison e la San Diego Gas & Electric, ognuna delle quali ha presentato un programma dettagliato, attualmente tutti al vaglio dello Stato della California. La prima delle tre aziende ha richiesto un totale di 253 milioni di dollari per permettere l'elettrificazione della gamma di veicoli da trasporto, così come la costruzione di stazioni di ricarica veloce. La seconda, con un budget di 570 milioni di dollari, ha pensato ad una serie di programmi costruiti ad hoc per soddisfare direttamente le richieste dei clienti in tema di mobilità sostenibile, mentre la SDG&E pensa all'espansione delle colonnine di ricarica. Non è stato ancora dato l'ok ai progetti, ma in caso affermativo la crescita nelle vendite di auto a zero emissioni potrebbe permettere di toccare 1 milione di auto elettriche in California entro il 2020.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ztl Padova: orari, mappa e permessi

Viadotto A6 riapre

Viadotto A6 riapre in tempi record, ma la tratta resta a rischio

Global Road Safety : -50% di vittime stradali entro il 2030