UK: Nissan, al via l'impianto di produzione carrozzerie da 5200 tonnellate

Con un investimento da 37 milioni di sterline lo stabilimento di Sunderland si dota di una nuova pressa. Servirà per produrre Qashqai, Juke e LEAF

27 febbraio 2017 - 12:14

Nonostante lo spauracchio della Brexit, a seguito della quale tutta una serie di Costruttori impegnati a mantenere attivi stabilimenti in Inghilterra avrebbero pensato di lasciare la nazione (ma di fatto non è stato così), Nissan ha portato a termine un investimento previsto per la sua fabbrica di Sunderland: una pressa da 5.200 tonnellate, la più grande della linea di produzione e che si affiancherà alle presse già attive in quella che è la fabbrica dove si produce anche Nissan Qashqai.

GLI INVESTIMENTI Nissan ha da tempo avviato una serie di investimenti che riguardano lo stabilimento inglese di Sunderland, all'interno del quale i ritmi di fabbrica sono incessanti e si produce, ad esempio, un Nissan Qashqai ogni minuto o quasi (leggi di quanto Nissan Qashqai vengono prodotti ogni giorno nella fabbrica di Sunderland). Nei 18 mesi preventivati all'avvio dei lavori è stata correttamente istallata una pressa capace di aumentare ancora di più la capacità di stampaggio dell'intero stabilimento, che a sua volta ha necessariamente visto un'estensione dell'edificio di ulteriori 6.780 metri quadri, portando così l'estensione totale a 362.000 metri quadri circa.

LA NUOVA PRESSA L'adozione di questo nuovo meccanismo ha richiesto un investimento pari a 37 milioni di sterline avviato a metà del 2015. La pressa, che fisicamente è alta oltre 10 metri ed ha una profondità di circa 6.5 metri, potrà garantire lo stampaggio di circa 2.5 milioni di pannelli ogni anno, tutti con una forza pari a 5.200 tonnellate. Gli stampati di questa pressa serviranno a garantire un aumento della produzione di modelli come il Nissan Qashqai, il crossover più venduto dal brand giapponese (leggi la nostra prova su strada completa del crossover Nissan Qashqai), ma anche la Juke e la Nissan LEAF, di fatto l'auto elettrica che fa registrare le vendite più alte in assoluto (leggi anche di come il nuovo modello di Nissan Leaf promette un'autonomia doppia rispetto al passato).

LO STABILIMENTO DI SUNDERLAND L'aggiunta di un nuovo macchinario fa parte di un più vasto programma di investimenti previsti da Nissan per lo stabilimento di Sunderland, che arriveranno a richiedere un esborso pari a 650 milioni di sterline. Kevin Fitzpatrick, Vice Presidente della divisione europea della produzione, ha affermato che “La qualità dell'edificio e l'efficienza dell'installazione sono un vero e proprio emblema della dedizione, del talento e del grande impegno del team che lavora presso il nostro impianto. Il risultato dei 9 milioni di auto prodotte è molto importante per lo stabilimento. I veicoli che produciamo oggi hanno percorso molta strada a partire dalla prima Nissan Bluebird. Ma non è solo una questione di quantità: sarà la qualità della manifattura delle nostre auto innovative a farci raggiungere nuovi record di produzione”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brand auto: oltre 1 su 2 ricompra Toyota. La classifica 2022

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo