Toyota Fine-Comfort Ride, fuel cell e guida autonoma al Salone di Tokyo 2017

Toyota ripropone il tema delle celle di combustibile e al Salone di Tokyo presenterà un nuovo concetto di auto fuel cell e a guida autonoma

19 ottobre 2017 - 10:00

Al prossimo Salone di Tokyo Toyota rilancerà sul tema delle auto Fuel Cell, una tecnologia controversa alla quale il costruttore giapponese dimostra di credere fermamente. Alla kermesse nazionale sarà infatti presentato un inedito concept volto a differenziare e ampliare, in futuro, la gamma di veicoli a idrogeno della più grande casa automobilistica del Sol Levante. Denominato Fine-Comfort Ride Concept, il prototipo è infatti una versatile monovolume da impiegare, secondo la visione di Toyota, come auto di famiglia, come ufficio mobile e come city bus per la mobilità condivisa. Secondo quanto anticipato dal costruttore la nuova auto a celle di combustibile avrà un'autonomia prossima ai 1.000 chilometri.

IL CREDO TOYOTA PER IL FUEL CELL A dispetto dei numerosi detrattori della tecnologia Fuel Cell, Toyota prosegue il lavoro di sviluppo sulle celle di combustibile e immagina nuove soluzioni per impiegare in maniera diversa, da come fatto finora, questa tipologia di alimentazione ecologica. Immaginando un'automobile in grado di coniugare versatilità, comfort di marcia, rispetto per l'ambiente e contenuti da ammiraglia premium, i progettisti della Casa giapponese hanno ideato e portato allo stadio di prototipo la Fine-Comfort Ride Concept. Da quanto anticipato dal marketing Toyota la vettura è una monovolume dalle atmosfere premium e con un abitacolo altamente configurabile e tecnologico per renderla vivibile al meglio in qualunque occasione (Qui trovi tutte le novità sulla tecnologia Fuel Cell).

ABITABILITA' DA AMMIRAGLIA CON SEI POLTRONE SINGOLE Nel definire la Fine-Comfort Ride i progettisti hanno pensato di installare un motore elettrico in ognuna delle ruote, potendo così disporre di tanto spazio e un pianale regolare e senza sbalzi. Il passo del concept è pari a 3.45 metri quindi ben più generoso rispetto a quello di numerose ammiraglie tedesche (Toyota ha presentato il primo TIR Fuel Cell, leggi qui); la lunghezza fuori tutto della vettura è comunque contenuta in 4.83 metri. L'abitacolo è stato allestito con 6 poltrone singole in grado di essere ruotate a piacimento per cambiare la configurazione in base a gusti ed esigenze. Esteticamente, secondo quanto riporta la Casa, le linee della vettura riprendono la sagoma di un diamante; la vista d'insieme, osservando le prime foto diffuse anticipando il debutto al Salone di Tokyo, mostra non poche analogie e soluzioni stilistiche che ricordano in qualche modo il crossover Toyota C-HR.

GUIDA AUTONOMA PER ESALTARE COMFORT E VERSATILITA' Nell'ottica di offrire il massimo del comfort e far godere gli occupanti delle potenzialità degli enormi spazi messi a disposizione, Toyota ha dotato il concept di tutte le tecnologie necessarie, hardware e software, per portare a bordo la guida autonoma di livello 4. Al momento non sono stati rilasciati dati sufficienti a tracciare una scheda tecnica del Fine-Comfort Ride Concept, oltre alla scelta tecnica di installare un motore elettrico per ogni ruota, apprendiamo, dalle notizie riportate dalla redazione di Autonews, che il prototipo Fuel Cell avrà un'autonomia fino a 1.000 chilometri, quindi ben più estesa di quella offerta dalle auto elettriche a batterie (Sapevi di un mega accordo sull'idrogeno tra colossi dell'industria? Leggi qui).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggiare in autobus è sicuro

Incidenti con autobus -4,5%, nel 2018 calano più degli autocarri

Pedoni regole per attraversare la strada

Pedoni: le regole per attraversare la strada

ADAS obbligatori dal 2022: l’elenco ufficiale va in Gazzetta UE