Top Gear ha il nuovo presentatore: è Chris Evans. Avrà i favori del pubblico?

Il presentatore inglese della BBC, omonimo dell'attore americano, sostituirà il famoso trio composto da James May, Richard Hammond e Jeremy Clarkson

17 giugno 2015 - 15:36

Top Gear, nota trasmissione della BBC, di intrattenimento motoristico, ha alzato nei mesi scorsi un “fitto polverone” causato dal licenziamento del famoso conduttore Jeremy Clarkson. Ora, dopo quasi tre mesi, l'emittente ha annunciato l'arrivo di Chris Evans sul palcoscenico di Top Gear.

L'ANTEFATTO – Jeremy Clarkson è stato licenziato dalla BBC perché accusato di “aggressione fisica e verbale di 30 secondi” contro il 36enne Oisin Tymonun, addetto alla produzione di Top Gear. Questo è quanto stato  espresso in un comunicato ufficiale diffuso dalla stessa emittente; pare inoltre che il conduttore “silurato” abbia ricevuto una serie di richiami dai capi, in quanto protagonista  in passato  di alcune battute a sfondo razzista. La notizia ha fatto subito il giro del mondo, raggiungendo e allarmando i 350 milioni di spettatori che Top Gear ha raccolto in 170 Paesi. Non è servita a nulla nemmeno la petizione che ha raccolto migliaia di firme, chiedendo di mantenere nel suo ruolo il conduttore. Il direttore generale della BBC, Tony Hall, ha così commentato l'interruzione del rapporto di lavoro con Clarkson: “non è stato facile. So benissimo che la nostra decisione dividerà l'opinione pubblica, ma era stato davvero passato il segno e non potevamo perdonare quanto accaduto in quest'occasione.”

IL TESTIMONE PASSA A EVANS – Specifichiamo, sin da subito, che il Chris Evans che condurrà Top Gear, non è l'attore americano, ma il presentatore TV inglese già “blindato” dalla BBC con un contratto triennale. L'emittente ha reso noto che le riprese delle nuove puntate cominceranno tra poche settimane, per consentire al programma di tornare nel 2016. Diventato famoso con il programma The Big Breakfast, trasmesso su Channel 4, e The One Show, Evans è anche un grande amico di Clarkson e degli altri “pazzi” del trio; a tal proposito, “voci di gossip”, raccontano che non fosse per nulla interessato alla conduzione del programma, forse per rispetto di Jeremy e compagnia bella. “Sono emozionato, Top Gear è il mio programma preferito di sempre. E' stato creato da un gruppo di menti brillanti che amano le auto e sanno come presentarle in una maniera divertente, strafottente e leggera. Prometto che farò tutto quello che è possibile per rispettare il lavoro fatto in passato e portare lo show avanti”, ha dichiarato Chris Evans dopo l'ufficializzazione del contratto.

IL TRIO FA SUCCESSO – Tornando ai tre “moschettieri” del “vecchio Top Gear”, pare che la loro notorietà e il loro bel da fare non siano terminati. L'ultima trovata dei tre, è stata la conduzione dello show dal vivo. Con i soci di sempre, il presentatore Clarkson sta dando lustro a “Top Gear Live” ribattezzato poi “Clarkson, Hammond & May Live”. I conduttori non hanno lasciato quindi la loro professione e si sono messi a girare il mondo, portando a spasso il loro “Top Gear”. Dopo il debutto a Belfast, il 22 maggio scorso, lo show è in una fase di pieno svolgimento: in questi mesi si sposterà in Australia e Sudafrica, per poi concludersi a Londra il 28 e 29 novembre con un gran finale da sold out. Che dire…siamo convinti che ci sarà un seguito; non perdiamoli di vista!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto usate: gli italiani preferiscono ancora le diesel

Pneumatici nuovi: emettono idrocarburi per 3.000 km

Incidenti stradali in Europa: 6 mila bambini, le vittime in 10 anni