Top Gear: sostituti di Jeremy Clarkson rischiano la vita

L'allontanamento di Clarkson da Top Gear ha lasciato un vuoto incolmabile. Ora circolano rumors su un'ipotetica prima donna ma i fans insorgono

16 aprile 2015 - 17:00

Tutti gli appassionati della trasmissione Top Gear e dell'automobilismo in generale sanno da qualche settimana che Jeremy Clarkson, il protagonista del trio della serie TV inglese, è stato allontanato dalla BBC per via di un alterco animato con un membro dello staff e da allora la diffusione della serie è stata sospesa in via definitiva. Tra voci di corridoio e idee immaginarie, si parla del futuro sostituto o, addirittura, della futura sostituta di “Jezza”. Voci che sembrano non piacere molto alla cerchia di fans tradizionalisti sui social network che minacciano di morte chiunque si avvicini all'idea di sostituire il prorompente conduttore britannico.

MASCHIO O FEMMINA? – Sebbene l'unica certezza sia che Jeremy Clarkson non presenterà mai più Top Gear, il programma automobilistico che ha condotto insieme ai suoi due compari Richard Hammond e James May e che è stato in grado di portare a 350 milioni di telespettatori in tutto il mondo, i gossip non si arrestano a proposito di chi sostitutirà l'ex conduttore-star.  Molto presto, ancor prima che Jeremy Clarkson fosse allontanato ufficialmente, si era parlato di Chris Evans, un animatore radio la cui Ferrari 250 GT California Spyder aveva permesso a James May di realizzare uno dei suoi sogni d'infanzia (Top Gear, Stagione 18 Episodio 7), ma anche di Dermot O'Leary che ha da poco lasciato la presentazione di X Factor oltremanica. Anche le donne fanno parte dei contendenti per riprendere le redini di Top Gear, ma i fans si Clarkson non fanno sconti a nessuno.

FANS MINACCIOSI – Tra i personaggi di cui si parla principalmente, spicca la figura di Jodie Kidd, ex top model e ormai presentatrice televisiva, tra l'altro del programma dedicato ai veicoli da collezione The Classic Car Show. Ma la donna che ha di sicuro fatto più parlare di sé in queste ultime ore (e nel Regno Unito hanno già iniziato a votare per lei) è Sue Perkins, scrittrice, presentatrice in TV e in radio, nonché direttrice d'orchestra. Questi rumors non sono piaciuti in Inghilterra a quanto pare, soprattutto ai fans più sessisti di Top Gear. Questi si sono letteralmente impadroniti dei social media per esporre la loro opposizione al fatto che Sue Perkins possa arrivare su Top Gear. Della serie “Gli uomini vanno in macchina, le donne stanno in cucina.” Ancor di più se si considera che la donna in questione presenta un programma di pasticceria in Gran Bretagna.

LES JEUX SONT FAITS (NON PROPRIO) – Ma mentre queste voci di corridoio continuano ad alimentare la stampa britannica e il Regno Unito è coinvolto in questo gioco di tira e molla aspettando di sapere con ansia chi sarà il vero sostituto di Jeremy Clarkson, al momento è impossibile poter ipotizzare chi sia il vero personaggio prediletto o meno. Ancor di più sapendo che la presunta favorita alla successione della conduzione dello show ha ufficialmente smentito la possibilità di essere la futura presentatrice di Top Gear sul suo account Twitter ufficiale. Le scommesse rimangono aperte. Nel frattempo, messo da parte il discorso BBC e Top Gear, Clarkson ha fatto sapere che ci sono probabilità che lui, insieme a May e Hammond, possa andare in onda in un nuovo programma. Sempre incentrato sulle auto e sul divertimento, ovviamente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Multa Roma

Multe Roma: dal 1° novembre 6 nuove telecamere sulle preferenziali

Halloween 2020: come proteggere l’auto dai danni e cosa fare

Incentivi auto elettrica

Incentivi auto Piemonte 2020: fino a 12.000 euro con rottamazione