Top Gear a pezzi: lo show della BBC conteso tra i presentatori

Top Gear perde milioni di spettatori a puntata e l'inadeguatezza di Evans fa tremare gli studi dello show. LeBlanc vicino ad assumere il timone

27 giugno 2016 - 10:33

Ancora problemi per Top Gear sulla BBC, show automobilistico più seguito al mondo, ed ancora una volta sarebbe Chris Evans la causa dei malcontenti: puntata dopo puntata le critiche contro il nuovo presentatore diventano sempre più aspre ed arrivano unilateralmente da nuovi e vecchi colleghi così come dagli spettatori.

CHRIS EVANS NON PIACE A NESSUNO Continua a non piacere a nessuno il nuovo conduttore della versione britannica di Top Gear – quella originale e che ha dato non solo i natali ma anche la fama a livello mondiale allo show – Chris Evans (leggi come Chris Evans sia stato accusato di lavorare poco e male), ma a quanto pare la conduzione avrebbe raggiunto quasi il punto di non-ritorno. Il neoconduttore continuerebbe a non permettere la nascita di un buon legame tra i membri dello staff e continuerebbe ad influenzare tutti con il suo atteggiamento freddo e nervoso, tanto che una fonte anonima informata sui fatti ha dichiarato al tabloid inglese The Sun che “la squadra non lega assolutamente e l'atmosfera tra i presentatori è decisamente gelida”. Il conduttore principale soffrirebbe anche di gelosia nei confronti di Chris Harris e Rory Reid, fattore questo che lo porterebbe a non amalgamarsi ed a restare in disparte quando sono spente le telecamere.

MATT LEBLANC Tra le persone più vicine al punto di rottura ci sarebbe Matt LeBlanc, che pare essersi stufato del collega Evans e dei suoi atteggiamenti. LeBlanc ha definito il comportamento di Evans come “maleducato e freddo” e secondo i colleghi di Motor1.com potrebbe addirittura lasciare lo show qualora il conduttore principale non venga messo da parte. In questo clima di incertezza sono state pianificate le registrazioni per la nuova serie a Settembre, ma non è stato ancora chiarito se saranno o meno presenti Evans e LeBlanc, a valle del flop del primo e delle dichiarazioni del secondo.

CROLLO DEGLI ASCOLTI Le critiche a quello che è prima un conduttore radiofonico e poi uno showman televisivo sulla BBC sono arrivate unilateralmente sia dal pubblico, in gran parte ancora affezionato al trio capitanato da Jeremy Clarkson (leggi del pugno della discordia di Jeremy Clarkson), sia dal cast stesso. Gli ascolti sono un dato tangibile di quanto Top Gear stia perdendo velocemente popolarità a causa dei malcontenti vari (leggi di come la prima puntata live di Top Gear sia stato un flop per Evans): dopo i 4.4 milioni di spettatori avanti alla tv in occasione della messa in onda del primo episodio, il secondo ne ha fatti registrare “solo” 2.8 milioni, seguiti dai 2.4 milioni che hanno visto la terza puntata e 2.3 milioni che hanno resistito fino alla quarta.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trump – Biden: tasse e incentivi auto al centro delle elezioni USA 2020

Consiglio acquisto crossover: budget fino a 15.000 euro

Radiazione auto

Bollo auto non pagato: sanzioni, interessi e radiazione