Test fari Pickup: l'IIHS mette 11 modelli a confronto

I grandi pickup del mercato USA peccano per quanto riguarda l'efficacia dei fari, il test IIHS ne mette a nudo le debolezze

26 ottobre 2016 - 9:00

Quella dei pickup è una moda dilagante negli States, nati come mezzi da lavoro sono stati ampiamente sdoganati all'uso “civile” come auto da usare quotidianamente. L'elevata diffusione di questa tipologia di vettura ha indotto l'Insurance Institute for Highway Safety a condurre un test comparativo su 11 modelli tra i più venduti, analizzando l'efficacia dei sistemi di illuminazione. I risultati del test sono deludenti e la maggior parte dei modelli è dotata di fari poco efficaci (Scopri le differenze da fari Led e Xenon con lo speciale #SicurEDU)

FARI NON ALL'ALTEZZA DEI MUSCOLI Nonostante lungo le strade americane scorrazzino un gran numero di pickup, sia compatti che di taglia King Size, sembra che i livelli di allestimenti e dotazioni siano ancora lontani da quelli delle vetture contemporanee e che risentano ancora dell'influenza dell'originaria vocazione di mezzo da fatica. È quello che emerge dai test condotti dall'IIHS, la quale dopo aver valutato e confrontato la validità degli impianti di illuminazione di 11 pickup e delle 23 complessive combinazioni di fari (includendo le dotazioni accessorie) è riuscita a promuovere a pieni voti soltanto un modello (Sapevi che cambiando il tipo di lampadine può migliorare la performance dei fari?).

IL PRIMO DELLA CLASSE È UN MODELLO HONDA I tecnici dell'agenzia sono venuti alla conclusione che l'impianto di illuminazione della Honda Ridgeline, sia nell'allestimento RTL-e che in quello Black Edition, è l'unico del gruppo che assicura una buona visibilità in tutte le condizioni nelle quali sono stati condotti i test. Il pickup giapponese ha dimostrato un buon equilibrio tra i vari elementi dei gruppi ottici con gli abbaglianti ben progettati a sopperire ai limiti dei fari anabbaglianti. Dietro il pickup Honda si è posizionata con prestazioni definite accettabili il MY 2017 della GMC Sierra, con una valutazione appena sufficiente si sono piazzate la Nissan Titan e la popolare Dodge Ram 1500. Risultati deludenti hanno invece ottenuto la Chevrolet Silverado, la Ford F-150, la Toyota Tundra, la Chevrolet Colorado, la GMC Canyon, la Nissan Frontier e la Toyota Tacoma. Guarda di seguito il video dei test IIHS

DAL 2017 LA VALUTAZIONE BUONA SARA' INDISPENSABILE Il test condotto da IIHS è significativo, oltre a mostrare le lacune di modelli molto diffusi, indica dei modelli che dal prossimo anno non potranno più competere per il prestigioso riconoscimento Top Safety Pick+, il massimo in termini di sicurezza stradale. (Per il Top Safety Pick+ saranno necessari anche i fari adattivi). Parimenti interessante è la dichiarazione del senion engineer Matthew Brumbelow: “Queste ultime valutazioni seguono lo stesso schema deludente degli altri gruppi. Per quanto la sicurezza dei veicoli sia migliorata negli ultimi anni, questa importante apparecchiatura è stata trascurata”. Il riferimento dell'ingegnere è ai test condotti nei mesi scorsi su auto di medie dimensioni e SUV compatti, test che hanno evidenziato ancora molte lacune riguardo l'efficacia dei gruppi ottici (I fari ingialliti pregiudicano la visibilità, scopri come recuperarli).

1 commento

De
12:41, 27 settembre 2017

Buongiorno, ottimo lavoro.
Sono un perito meccanico forense, avrei necessità di conoscere i difetti della Freemont 2000 Multijet II 16 V , 170CV lounge aut. fabbricata in Messico nel 2014 e commercializzata in Italia a febbraio 2015.
Può aiutarmi, i fari in galleria si accendono dopo circa 7 secondi, non sembra sia normale. … e poi ho rilevato:
-un'accelerazione a 1000 giri con cambio in posizione ZF (verificato con strumentazione di bordo;
– il cambio perviene alla posizione D a 3500 giri (v. con s. di b.);
– cambio sequenziale apparentemente lento;
– in posizione di cambio manuale non si percepisce il cambio di marcia;
– in retromarcia non si è rilevato l'innesto delle quattro ruote motrici;
– ritardo nella risposta in accelerazione;
– il ciclo dell'accelerazione/decelerazione si è rilevato solo a 3500 giri, (verificato con la strumentazione di bordo)
– a dire del proprietario in estate viene segnalata la temperatura dell'olio del cambio.
grazie anticipate, per quel che può.

POTRESTI ESSERTI PERSO

Consiglio acquisto auto 7 posti: budget fino a 35.000 euro

Le aziende che hanno investito di più nella guida autonoma di Uber

Le 10 città dove si può morire per le emissioni auto in Europa