Stai alla larga dalla multa: il decalogo dell'assessore

A Limena (Padova), le famiglie riceveranno a casa un libriccino realizzato dall'amministrazione comunale per non prendere multe

27 giugno 2013 - 7:00

Obiettivo, sicurezza stradale. A Limena (Padova), le famiglie riceveranno a casa un libriccino per non prendere multe, realizzato dall'amministrazione comunale con la collaborazione della Polizia locale e del comandante Alessandro Crivellari.

GUIDATORI PRUDENTI – Quindi, verrà ricordato agli automobilisti che è vietato guidare col cellulare in mano, e che il divieto vale anche per l'invio di messaggi o la consultazione della posta elettronica. Tutti devono allacciare la cintura, e in modo corretto, e i bimbi vanno trasportati nella massima sicurezza. Capitolo speciale per i limiti di velocità, con le relative tolleranze del 5%. Ogni famiglia avrà infatti in casa il piccolo vademecum della sicurezza stradale, la distribuzione avverrà in contemporanea con la consegna del giornalino comunale, dove sono chiaramente spiegate le principali infrazioni al Codice della strada che vengono commesse dagli automobilisti, e le relative sanzioni. Grossi guai derivano dall'alcol: il Codice prevede un limite di mezzo grammo per litro di sangue, con la tolleranza zero per i neopatentati.

CORREDATO CON FOTO – Il tutto illustrato con immagini scattate siul posto. Un progetto realizzato in economia dall'assessore alla Sicurezza di Limena, Jody Barichello, che ha lavorato per diversi mesi alla stesura dei testi: “Le infrazioni al codice della strada, unite alla distrazione, sono la causa principale degli incidenti stradali, spesso mortali, che ogni giorno si verificano sulle nostre strade – ha detto Barichello – ho deciso di realizzare questo libretto per raccogliere le principali infrazioni commesse dagli automobilisti e le relative sanzioni con cui saranno punite”. L'auspicio è che, se non per coscienza, ma almeno per paura di dover mettere mano al portafoglio, qualcuno decida di spingere meno sull'acceleratore, o di utilizzare l'auricolare invece di tenere il telefonino in mano mentre guida. Un progetto che è costato circa 3.000 euro e che rientra nel vasto pacchetto di iniziative per la sicurezza stradale che vengono finanziati con i soldi delle multe. 

DOPO LE IMMAGINI FORTI – Già nel 2010, Limena era balzata agli onori della cronaca. Messaggi forti per invitare a essere prudenti alla guida: sulla grande rotatoria all'ingresso di Limena campeggiava un cartellone stradale con un bicchiere da cocktail. Dentro, al posto dell'oliva, una macchina accartocciata, reduce da un incidente stradale: lo slogan eloquente invita a gustarsi la vita e a non bere se si deve guidare. E così, adesso, l'assessore insiste, stavolta con un libriccino.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP