Skoda Superb, qualità tedesca a prezzo da discount

La Skoda Superb si rinnova e punta sul rapporto qualità/prezzo

8 aprile 2013 - 10:31

Da noi la Superb non ha mai sfondato. Troppo particolare il mercato italiano per una berlina che si posiziona a cavallo tra il segmento D e il segmento E, ma non ha un marchio blasonato sul cofano. Ma altrove, in particolar modo in Germania, l'ammiraglia Skoda è un'auto di successo. Anzi, proprio il mercato interno l'ha sempre apprezzata in particolar modo. Per quale motivo? Perché gli automobilisti tedeschi sanno bene quali sono le sue origini.

UN PO' PASSAT, QUASI AUDI – La Skoda, infatti, è uno dei marchi del Gruppo Volkswagen ed è costruita prendendo il meglio dalla “banca organi” interna. Nasce sullo stesso pianale della Golf VI e della Passat, quel PQ35 che ormai sta scomparendo in favore della nuova piattaforma MQB. Infatti la Superb, come la Passat, ha il motore trasversale e non longitudinale come le Audi A4 e A6. Rispetto a queste ultime non può montare i propulsori V6 turbodiesel, che in Germania sono molto richiesti. Di questo limite sono sempre stati molto contenti i dealer Audi, che, altrimenti, si sarebbero trovati una pericolosa concorrente interna.

LA CINA LA ASPETTA – Verrà presentata ufficialmente al Salone di Shanghai, il prossimo 19 aprile, nelle versioni berlina e station wagon. Quello cinese è un mercato importantissimo per questo genere di auto e la Superb, con il nuovo design, si presenta più agguerrita che mai. Seguendo, infatti, le linee più pulite e geometriche della nuova Octavia, diventa interessante anche per un pubblico “near-premium”. Non si tratta di un modello completamente nuovo, ma di un sostanzioso restyling.

INTELLIGENTE ED EFFICIENTE – La Superb non ha interni esageratamente lussuosi, con materiali pregiati a profusione, ma adotta tante soluzioni intelligenti che fanno la differenza nella qualità della vita a bordo. Come il sedile del passeggero che si può regolare longitudinalmente anche dai posti posteriori, per fare più spazio alle gambe, o il portellone TwinDoor, che si apre in due modi diversi per facilitare i piccoli carichi o dare ampio accesso al baule da 595 litri (636 per la wagon). I motori fanno dell'efficienza la caratteristica migliore, si parte con il 1.4 TSI da 125 CV e 200 Nm a 1.500 giri, per finire con il 2.0 TDI da 170 CV e 350 Nm a 1.750 giri, disponibile anche con il cambio DSG e la trazione integrale.

PROMOSSA DALL'EURO NCAP – La Superb mostra il proprio valore anche nella sicurezza, come testimoniano le 5 stelle nel crash test Euro NCAP. Gli occupanti sono protetti da 6 a 9 airbag, a seconda dell'allestimento, e il guidatore può contare su diversi sistemi di assistenza alla guida come l'Adaptive Frontlight System (a richiesta) o il Driver Activity Assistant, che segnala quando è il momento di fare una sosta. In Italia la vedremo a partire dalla fine di giugno.

1 commento

Michele
14:21, 8 aprile 2013

Auto interessante e, per me (de gustibus) anche piacevole, anche se i prezzi non sono certo più molto popolari e si avvicinano, forse fin troppo, alla VW Passat.
Ha solo una grande pecca: manca una versione a metano e le versioni a benzina (tutte dotate dei motori TSI ad iniezione diretta) non sono trasformabili a metano. Davvero un peccato.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Move-in Milano: come chiedere la deroga per gli accessi in Area B

Lo Psicologo del Traffico 15 anni dopo: chimera o realtà?

Strisce blu Venezia

Strisce blu Venezia: mappa, orari e tariffe