Toyota richiama 6 modelli: chiamata di emergenza eCall difettosa

Un bug nel software può mandare in tilt il modulo di connettività DCM e la chiamata eCall su 6 modelli Toyota

28 settembre 2021 - 17:00

Toyota ha comunicato alla Commissione europea che 6 modelli sono affetti da un problema alla chiamata di emergenza eCall. Il bollettino pubblicato non esclude rischi per la sicurezza alla guida in quanto è probabile che in caso d’incidente il sistema possa non funzionare. Il Rapex (European Rapid Alert System for non-food consumer products), l’organo che informa sui richiami, scrive che il problema è legato a un errore durante l’aggiornamento. Ecco i dettagli del richiamo europeo e i modelli Toyota da controllare.

TOYOTA RICHIAMA IL SISTEMA ECALL IN EUROPA

Il Rapex è il sistema di allerta rapido che pubblica settimanalmente i bollettini di richiamo di prodotti non alimentari che presentano rischi o problemi di sicurezza per gli utenti. In base al motivo dell’indagine o della segnalazione poi ne consegue un’azione, che può andare dal ritiro alla distruzione dei prodotti. In genere sono gli stessi produttori – come nel caso di Toyota – a segnalare alle autorità le azioni di richiamo necessarie per problemi di difettosità o contraffazione di prodotti da ritirare dal mercato. La segnalazione A12/01370/21 sul sistema eCall Toyota difettoso è stata notificata dal Portogallo e riguarda un bug software che potrebbe provocare il reset dell’apparato di chiamata eCall.

ECALL TOYOTA DIFETTOSO: I MODELLI DA CONTROLLARE

L’avviso pubblicato sul portale Safety Gate della Commissione europea riguarda i modelli Toyota e Lexus prodotti tra il 2020 e il 2021 ed equipaggiati con il modulo di connettività DCM.

Modelli coinvolti nel richiamo dell’eCall Toyota:

– Corolla: TMMT (MZEA11, ZRE210, ZWE211, ZWE213), TMUK (MZEH12, NRE210, ZWE211);

– Yaris: GR Yaris (GXPA16), TMMF (KSP211, MXPA11, MXPH11);

– Highlander: (AXUH78);

– RAV4: HEV (AXAH52, AXAH54, AXAL52, AXAL54, MXAA52, MXAA54), PHVE (AXAP54);

– UX200/250h: (MZAA10, MZAH10, MZAH15);

– UX300e: (KMA10);

Numeri di identificazione delle auto Toyota da richiamare:

– e6*2007/46*0318*04;

– e6*2007/46*0316*03;

– e6*2007/46*0454*00;

– e6*2007/46*0437*01;

– e6*2018/858*00001*00;

– e6*2007/46*0429*00;

– e6*2007/46*0289*04;

– e6*2007/46*0263*03;

– e6*2007/46*0448*01;

Periodi di produzione modelli nel richiamo Toyota:

– Corolla TMMT: 31.10.2020 – 23.02.2021;

– Corolla TMUK: 8.09.2020 – 16.03.2021;

– GR Yaris: 30.09.2020 – 05.03.2021;

– Highlander: 02.11.2020 – 06.04.2021;

– RAV4 HEV: 04.08.2020 – 24.03.2021;

– RAV4 PHVE: 08.06.2020 – 09.03.2021;

– UX200/250h: 04.11.2020 – 15.03.2021;

– UX300e: 19.08.2020 – 23.03.2021;

– Yaris TMMF: 09.07.2020 – 14.04.2021;

Clicca l’immagine sotto per vedere a tutta larghezza a cosa serve il Modulo di Connettività Dati DCM Toyota.

IL PROBLEMA AL MODULO DCM ECALL TOYOTA

Il Data Communication Module Toyota supporta l’apparato eCall per la chiamata di emergenza in caso d’incidente e per questo problema Toyota ha già predisposto il richiamo con codice 21SMD-073. Vi invitiamo quindi a contattare proattivamente la rete di assistenza se l’auto rientra tra quelle affette dal problema. Il bollettino europeo spiega che “Un errore di aggiornamento software può causare un ripristino improvviso del modulo di comunicazione dati (DCM) che si potrebbe danneggiare. Di conseguenza, non sarà più possibile avviare una chiamata di emergenza utilizzando il sistema eCall”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Guida autonoma

Guida autonoma: arrivano i test su pedoni reali, ecco come

I migliori Costruttori auto 2021: la classifica per brand

Cerchi in lega: il 33% delle auto circola con danni alle ruote in UK