Toyota lavora alle mappe HD per la guida autonoma dallo spazio

Toyota vuole usare immagini dai satelliti per mappe HD più affidabili. Parte il test in Giappone

26 aprile 2019 - 10:56

Toyota Research Institute stringe un accordo con altri partner per lo sviluppo di mappe HD per la guida autonoma. La sfida tecnologica sarà sviluppare mappe ad alta definizione utilizzando le immagini satellitari e i BigData, dando il via alla sperimentazione in Giappone. L’impiego delle mappe ad alta definizione è infatti l’unico modo per incrementare l’affidabilità della guida autonoma – secondo Toyota.

SOLO I SENSORI DELL’AUTO NON BASTANO

Le auto a guida autonoma e semi autonoma usano svariati sensori per leggere l’ambiente circostante e comportarsi di conseguenza. Secondo i ricercatori però questi dati devono essere incrociati in tempo reale con una mappa HD affinché la guida autonoma sia davvero sicura. Per fare questo il Toyota Research Institute, Maxar Technologies ed NTT DATA Corporation hanno avviato una sperimentazione sull’impiego di immagini satellitari in Giappone.

QUANTE MAPPE HD CI SONO NEL MONDO

Attualmente – spiega il collettivo – le mappe HD coprono meno dell’1% della rete stradale mondiale di 39,5 milioni di km. Questa indicazione si basa sull’ipotesi che le mappe ad alta definizione siano disponibili per tutta la rete autostradale in Usa, Cina, Germania e Giappone (0,23M km – l’1% del totale), ma non si considera l’Europa. Ed è necessario ampliare la copertura delle aree urbane e delle strade locali prima che i veicoli autonomi si diffondano. Un pilastro del progetto è la piattaforma software aperta di TRI-AD nota come Automated Mapping Platform (“AMP”) per la scalabilità della guida autonoma.

LE MAPPE HD DAI SATELLITI AI TEST

I 3 partner lavoreranno insieme per confrontare le immagini satellitari e trasformarle in mappe HD di facile utilizzo per le auto di serie. La piattaforma BigData geospaziale con le immagini satellitari ottiche sul cloud di Maxar (GBDX)supporterà gli algoritmi di NTT DATA usando l’Intelligenza Artificiale. Le informazioni estratte poi saranno utilizzate da TRI-AD per creare mappe HD da testare nei veicoli di prova Toyota nella regione metropolitana di Tokyo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trasformare un'auto in elettrica

Trasformare un’auto in elettrica: in arrivo un bonus del Governo

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete