Hyundai: il 98% delle auto prodotte ha l’AEB negli USA

Hyundai come Tesla e Volvo: raggiunto il traguardo di auto con AEB di serie in anticipo rispetto alla scadenza 2022

4 novembre 2021 - 17:00

Hyundai ha raggiunto in anticipo l’obiettivo promesso per la sicurezza stradale negli USA. L’impegno assunto con gli enti privati e pubblici per la sicurezza stradale consisteva nel dare una spinta ai sistemi di sicurezza attiva che prevengono gli incidenti. La frenata di emergenza automatica che in Europa sarà obbligatoria da maggio 2022, è presente sul 98% delle nuove auto che Hyundai viene ha venduto negli USA.

L’IMPEGNO HYUNDAI SULL’AEB DI SERIE ENTRO IL 2022

Hyundai ha annunciato il traguardo per la sicurezza stradale con largo anticipo rispetto agli impegni, nonostante le difficoltà legate alla pandemia. Nel 2020, il 98% dei veicoli Hyundai prodotti per gli Stati Uniti aveva di serie 4 funzioni di sicurezza: Forward Collision Avoidance Assist, Automatic Emergency Braking, Lane Keep AID e Driver Attention Warning. L’ impegno volontario di Hyundai risale al 2016, quando si è unita alla National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) e all’Insurance Institute for Highway Safety (IIHS) per rendere l’AEB uno standard su tutti i veicoli leggeri entro il 1° settembre 2022.

HYUNDAI COME TESLA E VOLVO: L’AEB SU TUTTI I VEICOLI PRODOTTI

L’IIHS stima che questo impegno eviterà complessivamente 42.000 incidenti e 20.000 lesioni entro il 2025. I sistemi di prevenzione degli incidenti anteriori con avviso di collisione frontale e frenata automatica ridurranno del 50% anche i tamponamenti, secondo le stime. “L’AEB è una tecnologia formidabile poiché non solo protegge gli occupanti del veicolo, ma anche gli utenti della strada vulnerabili” ha affermato Brian Latouf, Chief Safety Officer, Hyundai Motor North America. Come Hyundai, anche altri Costruttori si sono impegnati ad adottare l’AEB su un maggior numero di auto nuove. Tesla e Volvo sono i brand costantemente in testa dal 2019 con il 100% delle vendite. Clicca l’immagine sotto per vedere la classifica di tutti i Brand.

L’AEB AUMENTA LA SICUREZZA MA NON È INFALLIBILE NEI TEST

Oltre ad equipaggiare i nuovi modelli con sistemi AEB, i Costruttori sono stimolati sempre di più a migliorare anche le funzionalità di riconoscimento di pedoni e ciclisti. La variabilità delle condizioni in cui un’auto può trovarsi un pedone davanti è così ampia che la presenza dell’AEB non sempre evita l’impatto contro il pedone, sebbene spesso le conseguenze possono essere meno rischiose. Il recente test nel video sotto ad esempio, l’AEB di molte auto mostra ampi margini di miglioramento al buio e con la pioggia. Quindi l’attenzione del guidatore sulla strada deve essere sempre adeguata alle condizioni del traffico e di visibilità.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Noleggio lungo termine

Noleggio a lungo termine privati: arriva l’assistente virtuale con IA

Pneumatici invernali: sigla M+S, simbolo montagna e confusione

Gomme invernali 2021-2022

Gomme invernali 2022 – 2023: ordinanze autostrade