Airbag angolare per passeggero: come funziona il nuovo sistema Honda

Honda e Autoliv hanno sviluppato un nuovo airbag angolare che riduce le lesioni nel 56% degli incidenti più frequenti. Ecco come funziona

26 agosto 2019 - 15:35

Un airbag passeggero di nuova generazione che migliora la sicurezza in caso di incidenti frontali, riducendo le lesioni nel 56% degli incidenti più frequenti. Il sistema realizzato da Honda e dall’azienda di componentistica svedese Autoliv, è un airbag definito “angolare” per evitare che la testa scivoli lateralmente. La notizia riportata da Autonews annuncia il debutto dell’airbag angolare sui prossimi modelli Honda.  Come funziona l’airbag Honda di nuova concezione e cosa cambia rispetto a un airbag passeggero tradizionale?

QUATTRO CUSCINI IN UNO

L’airbag integrato nella plancia utilizza quattro cuscini d’aria: uno centrale, più due laterali, più uno che collega questi ultimi due. La differenza rispetto ai sistemi tradizionali (con un un’unica camera d’aria) sta proprio qui. L’obiettivo, almeno stando alle promesse delle due aziende, è proteggere meglio il corpo del passeggero anteriore, soprattutto negli urti frontali non paralleli. Nei casi in cui l’impatto del veicolo è inclinato o su una parte ridotta del frontale (vedi crash test small overlap), infatti, le forze generate possono produrre delle rotazioni sulla testa degli occupanti. Nei casi più critici, la testa dell’occupante può anche scivolare sull’airbag tradizionale e colpire altre parti dell’auto. L’airbag angolare di Honda e Autoliv invece mantiene stabile la testa del passeggero durante l’impatto, minimizzando le torsioni del collo. A proposito, sai come è fatto e come funziona un airbag? Lo abbiamo visto direttamente dove viene prodotto.

COME UNA CULLA

Per far capire meglio il funzionamento dell’airbag angolare, Honda parla di “pannello velico” che si estende tra i due pannelli laterali: così da “cullare” la testa del passeggero e “tirarlo” verso l’interno. Il sistema utilizza un gonfiatore a due stadi separati da 150 millisecondi: in questo lasso temporale, viene ospitato il volume extra del sacco più grande. Honda ha annunciato che il nuovo airbag debutterà nel corso del 2020 negli USA, senza indicare i modelli sui quali verrà installato. Dopodiché, si vedrà se estendere il sistema sulla gamma. Qualora davvero l’airbag angolare si attivi come nelle intenzioni, ci potranno essere anche effetti positivi a livello assicurativo: le lesioni dei passeggeri anteriori saranno inferiori rispetto a quanto avviene oggi, e quindi i risarcimenti diverranno meno pesanti, con conseguenze sui prezzi Rc auto, che dovrebbero calare.

L’AIRBAG DEL RISCATTO

Vale la pena ricordare che un’operazione del genere è utile anche a livello d’immagine: è recente il mega-richiamo Honda su 1,1 milioni di auto proprio per gli airbag difettosi. Prodotti da Takata, questi cuscini malfunzionanti potrebbero esplodere al momento dell’attivazione. Honda a parte, in totale il numero totale di meccanismi di gonfiaggio richiamati è ora di 21 milioni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Le migliori Case che sanno vendere meglio le auto nel 2019

Conversione patente estera

Conversione patente estera conseguita prima dei 18 anni: ok dal MIT

Gomme invernali obbligatorie: le ordinanze neve 2019 – 2020