Sicurezza Stradale all' ITCG Castellana Grotte

Si è tenuta il 9 Marzo la lezione educativa di "Vivi la Strada .it" con la scuola ITCG Pinto-Anelli di Castellana Grotte, presso il Teatro So.C.r.a.Te. con il patrocinio del Comune di ...

11 marzo 2010 - 10:43

Si è tenuta il 9 Marzo la lezione educativa di “Vivi la Strada .it” con la scuola ITCG Pinto-Anelli di Castellana Grotte, presso il Teatro So.C.r.a.Te. con il patrocinio del Comune di Castellana Grotte, che si è svolta con gran partecipazione da parte degli studenti soprattutto durante la proiezione dei video -testimonianze di Piero Console e Mario Mastrochirico, due vittime lese d`incidente stradale.

Le loro storie hanno commosso tanti studenti oltre a farli riflettere sull'argomento “scottante” dell'alcool. Gli operatori del 118 guidati dal Dott. Francesco Mastrosimini hanno mostrato il primo soccorso in caso di incidente stradale con la moto. E' stata simulata anche una chiamata al 118 alla centrale provinciale di Bari ed i ragazzi hanno ascoltato come avviene una telefonata in caso di incidente stradale, capendo che bisogna mantenere la calma, dando le giuste indicazioni del luogo in cui è avvenuto l`incidente, quanti feriti ci sono e riuscire a spiegare le condizioni in cui si trovano all'operatore sanitario.

Inoltre è stato spiegato agli studenti che non bisogna effettuare false chiamate al 118 poichè sono intercettati e denunciati penalmente. La polizia stradale con il Comandante Giovanni Recchia e l'Agente Pantaleo ha spiegato cos`è lo 0.5 g/l di alcool presente nel sangue effettuando la misurazione del tasso alcolico ad una studentessa, Paola Ramirra, attraverso l`etilometro ha provato con risultato negativo, era scontato, il comandante dei CC. L.Ten. Mastrorilli ha dato il giusto consiglio per le sanzioni per chi viene trovato positivo al test e ha ribadito il consiglio che Tonio Coladonato ribadisce nel filmato (appello di un Papà): “meglio che torni mio figlio senza patente che la patente senza mio figlio”, il M.llo ha chiesto agli studenti di non guardare chi indossa la divisa come un sanzionatore, ma come un buon padre di famiglia pronto a educare.

Alla fine di questo incontro è intervenuta la neuropsicologa, Dott.ssa Maria Teresa Angelillo, dando indicazioni precise ai ragazzi sulla differenza e cos`è il coma e lo stato vegetativo avvalendosi di slaid e filmati di ragazzi risvegliatosi dal sonno accidentale. Vivi la Strada ha consegnato attestati di partecipazione alla lezione svolta: al Vice Preside Nino Bianco, gli operatori del 118 dell`AVPA di Castellana Grotte, Turi soccorso al Dott. Francesco Mastrosimini, l'infermiera del 118 e segretaria dell'associazione Macha Ivone, i Vigili del Fuoco Alberto Sportelli e Cosimo Sibilia, la Polizia Stradale con il Comandante Pantaleo, Polizia Municipale di Castellana Grotte, alla Dott.ssa Maria Teresa Angelillo, a Piero Console e Mario Mastrochirico vittime lese d`incidente stradale è stato dedicato un applauso interminabile d'affetto ed infine un ringraziamento speciale a Piero Longano, Presidente dell`associazione Vivilastrada.it e al responsabile delle pubbliche relazioni Tonio Coladonato che ha illustrato e spiegato tutto il lavoro dell`associazione e di tutti i volontari che operano con il cuore. Katia Ramirra

fonte – ecodiputignano.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gli italiani fanno meno km degli altri automobilisti in Europa

Metano auto

Metano auto: aumento del contributo gestione bombole dal 1° ottobre

Come guadagnare un reddito extra dal proprio garage