Seat Leon SC, solo tre porte e quasi coupé

La terza generazione della Leon si fa in tre, dopo la 5 porte, arriva la Sports Coupé, in attesa della station wagon

12 aprile 2013 - 12:38

SC sta per Sports Coupé ed è l'appellativo con cui Seat ha deciso di definire la versione 3 porte della nuova Leon. Arrivata alla terza generazione, la segmento C del marchio spagnolo è alla ricerca della consacrazione definitiva. Nonostante 1,2 milioni di esemplari venduti nelle due serie precedenti, il successo della Leon non è mai stato cristallino e l'auto è andata sempre alla ricerca di una sua precisa identità. La prima serie aveva le classiche proporzioni da hatchback e si presentava come puramente alternativa alla Golf e alla A3, con le quali condivideva moltissimo (Seat fa parte del Gruppo Volkswagen). Con la seconda serie si è passati a un aspetto quasi da monovolume, che l'ha resa quasi un unicum nel segmento, anche se la meccanica era sempre “made in Germany”.

UNA LEON PER TUTTI I GUSTI – Con la terza generazione la situazione cambia ancora. Infatti la Seat Leon sarà disponibile addirittura in tre versioni differenti di carrozzeria. Alla classica 5 porte si affianca ora la SC a 3 porte, mentre nei prossimi mesi arriverà anche la station wagon. La SC non è semplicemente una versione a 3 porte della Leon normale, ma ha un carattere tutto suo, come dimostra il passo accorciato di 35 mm, una peculiarità che nessuna concorrente può vantare. Sono i vantaggi di avere una piattaforma flessibile come la MQB, che permette di far nascere auto molto diverse tra loro da una stessa base comune.

DESIGN DINAMICO – L'aspetto di un'auto è fondamentale e la Leon punta su un design dinamico che trasmette il senso del movimento anche a vettura ferma. Il merito va a dettagli come gli sbalzi ridotti, l'altezza del tetto piuttosto contenuta, la linea di cintura discendente all'altezza del finestrino posteriore e il caratteristico design a freccia, con le linee della carrozzeria che convergono verso un punto ideale situato nel frontale. Anche al posteriore, la ricerca della dinamicità è stata un punto fondamentale; così è stato adottato un lunotto con una curvatura accentuata e di 19 gradi superiore rispetto a quella della Leon 5 porte.

SCOCCA LEGGERA E MOTORI RICCHI DI COPPIA – La nuova Seat Leon SC eredita tutte le nuove tecnologie presenti sulla 5 porte; nella progettazione la riduzione della massa ha avuto un ruolo centrale. Alla fine il risultato è un alleggerimento medio di 90 kg rispetto al modello precedente, con la versione base che pesa solo 1.168 kg. Buona parte del merito di questo risultato va al piccolo 4 cilindri 1.2 TSI, che è disponibile nelle varianti da 86 e 105 CV, la più potente dotata di start/stop. L'altro motore benzina è i 1.4 TSI da 122 CV con dispositivo start/stop di serie. Dispositivo che ritroviamo in tutta la gamma diesel, a eccezione della motorizzazione base, il 1.6 TDI da 90 CV. Gamma che è composta dallo stesso 1.6, ma con 105 CV di potenza e dal 2.0 TDI, sia nella classica configurazione da 150 CV che in quella più sportiva da 184 CV. Tutti i motori sono abbinabili, in opzione, al cambio doppia frizione DSG.

MANTIENE LA CORSIA E NON ABBAGLIA I PEDONI – Anche la Seat Leon SC, così come la Golf, adotta la soluzione della doppia sospensione posteriore. Sulle versioni fino a 110 KW di potenza (limite che per la Golf scende a 90 KW) c'è il sistema a ponte torcente, più leggero e più semplice da costruire rispetto al multilink, che è riservato alla versione top di gamma. La Leon SC può contare anche su diversi sistemi di sicurezza attiva (a richiesta), oltre a quelli classici di sicurezza passiva: 7 airbag di serie, ABS, ESC e il controllo della pressone degli pneumatici. Segnaliamo il Full Beam Assist, che gestisce automaticamente il devio luci abbagliante/anabbagliante e l'Heading Control che aiuta il conducente a rimanere nella corsia, anche con lievi correzioni sul volante. Le vendite inizieranno a giungo con prezzi compresi tra i 17.620 € della 1.2 TSI 86 CV e i 25.740 € della 2.0 TDI 184 CV.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incendi auto elettriche: in USA obbligo sprinkler anche all’aperto

Prezzo benzina oggi: quanto costa dopo l’aumento delle accise?

Autolavaggi in zona: come trovarli online