Salone di Ginevra, l'alto di gamma BMW è super tecnologico

Salone di Ginevra, l'alto di gamma BMW è super tecnologico In Svizzera tutto parte dalla Serie 7M: la plug-in hybrid

In Svizzera tutto parte dalla Serie 7M: la plug-in hybrid, l'On-Street Parking Information e il Gesture Control. Non mancano però le prestazioni

15 Febbraio 2016 - 09:02

Il Salone di Ginevra per la Bmw sarà ricco di novità, ma la maggior parte di queste arriveranno tutte dall'alto di gamma e in modo particolare dalla Serie 7, che dopo essere stata presentata nella sua nuova veste alcuni mesi fa, viene proposta ora nella versione M. Nello stand della Casa tedesca verranno anche esposte la variante plug-in Hybrid, una serie speciale della i8 e alcuni nuovi dispositivi di assistenza alla guida. Ecco le novità Bmw alla kermesse svizzera.

E' CATTIVA – A Ginevra si vedrà l'accoppiamento tra la Serie 7 e un motore V12, che darà vita alla M760Li xDrive che, per l'appunto, porta al debutto il primo V12 TwinPower Turbo firmato M Performance. Si tratta di un 6,6 litri capace di erogare 600 Cv di potenza massima e una coppia di 800 Nm, valori che lavorano assieme ad un cambio automatico Steptronic a otto marce con software specifico. Per dovere di cronaca riportiamo le prestazioni dichiarate dalla Casa tedesca (coinvolta in un richiamo per lo scandalo “Takata”; leggi qui i particolari): questo modello raggiungerà i 100 km/h in 3,9 secondi, mentre la velocità massima è di 305 km/h. Esternamente la M760Li xDrive si riconosce per il kit aerodinamico, per i terminali di scarico a quattro uscite e per i cerchi in lega da 20″ in tinta Cerium Grey opaco, mentre l'assetto può contare sul sistema Executive Pro con controllo attivo del rollio, sull'Integral Active Steering posteriore, sulla ripartizione verso l'asse posteriore della coppia e sull'impianto frenante sportivo.

LA TECNOLOGIA NELLO SPECIFICO – L'innovativo sistema di controllo dell'assetto Executive Pro con stabilizzazione attiva del rollio è stato studiato per minimizzare i movimenti della scocca, così da garantire un confort migliore ai passeggeri e una guidabilità maggiore per chi è al volante. Inoltre il sistema Integral Active Steering, di serie, oltre alla demoltiplicazione più diretta dello sterzo sull'asse anteriore, adatta anche gli angoli di sterzo delle ruote dell'asse posteriore sterzante in base alla situazione di guida. Inoltre, alle basse velocità e durante la guida dinamica si riduce lo sforzo al volante, che automaticamente gestisce il suo stato di utilizzo, per favorirne l'agilità, la precisione e la sicurezza di guida. Internamente si lascerà apprezzare il sistema di infotainment iDrive integrato con l'innovativo BMW Gesture Control, presentato per la prima volta sulla Serie 7 e che permette a guidatore e passeggeri di gestire le principali funzioni di bordo anche con un semplice gesto della mano.

ANCHE LA PLUG-IN HYBRID – Sempre protagonista nello stand Bmw sarà la Serie 7 che porterà al debutto la nuova gamma iPerformance, sigla che identificherà tutti i modelli plug-in hybrid del marchio. Nella fattispecie al Salone di Ginevra sarà presentata la 740e iPerformance, dotata di un powertrain da 326 Cv e 500 Nm di coppia massima. Il gruppo propulsore vede insieme un 4 cilindri turbo di 2,0 litri da 258 Cv e 400 Nm di coppia e il motore elettrico da 113 Cv e 250 Nm, equipaggiati con un cambio automatico a otto marce. Come nelle altre plug-in hybrid del Costruttore tedesco, anche la 740e iPerformance disporrà delle tre modalità di guida: Auto eDrive, Max eDrive e Battery Control, che consentono di scegliere come utilizzare l'energia delle batterie. In fase di commercializzazione, la Serie 7 plug-in hybrid sarà offerta in versione a passo standard, a passo lungo (740Le iPerformance) e nella variante xDrive, sempre a passo lungo.

UN AIUTO NEI PARCHEGGI – Altra interessante novità che sarà presente a Ginevra è l'aggiornamento del sistema BMW ConnectedDrive con la nuova funzione On-Street Parking Information. Si tratta di un sistema che vede protagonista il “famoso” scambio d'informazioni tra veicoli, grazie al quale si riesce a individuare rapidamente uno spazio vuoto nei parcheggi pubblici lungo il bordo della strada. Come funziona? Un algoritmo combina i dati delle vetture che entrano ed escono dai parcheggi nell'area di destinazione del sistema di navigazione e fornisce un calcolo sulle maggiori probabilità di successo. Il nuovo programma sarà disponibile entro la fine del 2016 in Germania e negli Stati Uniti, poi prenderà “piede” in tutti gli altri mercati interessati. Per concludere il discorso della presenza Bmw a Ginevra, bisogna menzionare una serie speciale della i8, denominata Protonic Red Edition (leggi qui i dettagli della BMW i8 Mirrorless): si tratta di un'edizione limitata che esalta la personalità della sportiva plug-in hybrid. La Protonic Red Edition è caratterizzata dalla tinta esterna Protonic Red con accenti Frozen Grey, cerchi in lega da 20″ bicolore con pneumatici differenziati, battitacco personalizzato, finiture di pelle con doppie cuciture rosse e inserti della plancia di carbonio e ceramica nera.

Commenta con la tua opinione

X