Salone di Ginevra: il restyling di tecnologia e personalità per la Mokka X

Il crossover tedesco ha un nuovo design, tutta la tecnologia delle ultime Opel, due nuovi motori e un inedito sistema di trazione integrale

8 febbraio 2016 - 9:45

Al Salone di Ginevra la Opel presenterà il restyling della Mokka, che ora aggiungerà alla sua nomenclatura la “X”. Si tratta di una rivisitazione completa e di “sostanza”, come l'hanno definita da Russelsheim: la Mokka X, giunta a metà della sua vita, presenterà infatti un nuovo design, contenuti ancora più tecnologici e nuovi motori. Arriverà sul mercato in autunno, intanto scopriamo insieme le sue novità.

NUOVO DESIGN – A guardarla bene si fa riconoscere subito per il suo nuovo design, in modo particolare quello del muso, che mette in mostra una nuova griglia che punta verso il logo Opel (leggete qui come avvengono i test nella camera climatica della Casa tedesca), un nuovo paraurti anteriore più sportivo e con fendinebbia integrati, e dei nuovi gruppi ottici che montano gli innovativi fari con luci a LED AFL (Adaptive Forward Lighting). Questo sistema lavora insieme alla tecnologia Opel Eye, che consente la gestione automatica degli abbaglianti oltre alla regolazione migliore del fascio di luce durante la guida notturna a seconda delle condizioni di luce, meteo e del percorso stradale. Quindi, lavorare così tanto sull'anteriore ha dato maggior personalità al crossover tedesco, che nel posteriore presenta nuovi fanali con tecnologia a LED, ma portellone uguale al precedente modello. Ci sono novità anche per la vernice della carrozzeria, che ora può vantare due nuove colorazioni: Hot Burning Amber Orange e Absolute Red.

GLI INTERNI E LA SICUREZZA – Anche l'abitacolo della Mokka X risentirà delle novità apportate sui modelli di nuova generazione Opel. Internamente si lascia notare la nuova plancia che trae influenza stilistica dall'ultimo modello Astra, con il nuovo infotainment IntelliLink e display disponibile da 7″ o 8″, con supporto Apple CarPlay e Android Auto. In modo particolare si nota una consolle centrale meno “confusa” dai tasti, mentre a bordo c'è anche il sistema OnStart per i servizi di connettività, chiamata automatica d'emergenza e altre funzionalità personalizzate. Prima di passare a rassegna i dispositivi di sicurezza, tra gli optional la Casa tedesca (che porta avanti i suoi test nella guida autonoma; leggi qui i particolari) mette a disposizione il Keyless PEPS per portiere ed accensione del motore, oltre ai nuovi sedili anteriori certificati AGR. La sicurezza della nuova Mokka X può contare adesso su una nuova telecamera frontale che si integra con il funzionamento dei diversi sistemi presenti a bordo, quali il mantenimento della distanza di sicurezza dal veicolo che precede, l'allerta pre-collisione e il monitoraggio del mantenimento della corsia di marcia, oltre a presentare l'aggiornato Traffic Sign Assistant.

LE MOTORIZZAZIONI – Per quanto riguarda i propulsori che equipaggeranno la nuova Mokka X, Opel ha dichiarato che a disposizione dei clienti ci sarà anche il nuovo benzina turbo di 1,4 litri da 152 Cv o il diesel CDTI di 1,6 litri da 110 Cv o 136 Cv. Sempre secondo quanto dichiarato da Russelsheim, il propulsore di 1.400 cc benzina può essere abbinato alla trazione integrale e al cambio automatico a 6 rapporti e (sempre secondo i dati della Casa tedesca) è capace di garantire un consumo di 6,6 litri di carburante ogni 100 chilometri, con 154 g/km di emissioni di CO2. Tornando a parlare di novità tecniche, sul nuovo crossover di Opel si trova il sistema di trazione integrale che permette di averla a disposizione solo sull'asse anteriore, con un'incidenza importante sui consumi, mentre per la sicurezza, interviene sull'asse posteriore solo in caso di bisogno. La commercializzazione della nuova Mokka X partirà dall'autunno dell'anno in corso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)