Salone di Ginevra: Goodyear presenta Eagle-360, futuristico pneumatico a sfera

Goodyear apre al Salone di Ginevra una finestra sul futuro presentando una gomma sferica a levitazione magnetica, annullerà il mal d'auto

2 marzo 2016 - 9:05

Alla 86° edizione del Salone di Ginevra Goodyear farà debuttare il pneumatico a sfera Eagle-360, una gomma “laboratorio” sulla quale il costruttore americano svilupperà gli pneumatici del futuro, pensati per i veicoli a guida autonoma.

PNEUMATICO SFERICO A LEVITAZIONE MAGNETICA, E' FUTURO! – Anche i costruttori di pneumatici sono consapevoli dell'imminente avvento della auto a guida autonoma e di come queste cambieranno, non solo il modo di concepire le automobili, ma l'insieme delle interazioni tra uomo e veicolo. Da uno studio pubblicato da Navigant Research apprendiamo che entro il 2035 saranno 85 milioni le auto driverless circolanti nel Mondo. Guardando al futuro Goodyear ha iniziato lo sviluppo del pneumatico Eagle-360 il quale, per il suo carico di innovazioni, sarà una delle proposte più interessante presentate quest'anno a Ginevra (leggi le novità pneumatici a Ginevra). Stampata in 3D, la Eagle-360 ha una forma perfettamente sferica e, secondo i suoi ideatori, sarà collegata alla vettura grazie alla levitazione magnetica. La base sulla quale è stato concepito il nuovo pneumatico è composta da quattro concetti fondamentali: la manovrabilità, la sicurezza, la connettività e la biomimica, ispirandosi cioè alla natura.

MANOVRABILITA' A 360 GRADI E SENZA NAUSEA – La manovrabilità offerta dalla ruota sferica sarà estrema, grazie all'orientamento multiplo consentirà al veicolo movimenti a 360 gradi, facilitando le manovre di parcheggio, permettendo di sfruttare anche spazi angusti. Secondo Goodyear questo rivoluzionario pneumatico, non avendo una connessione meccanica alla vettura, aumenterà il comfort di marcia, ridurrà la rumorosità a bordo ed eviterà la nausea da cinetosi (scopri le altre novità Goodyear). Per quanto riguarda la sicurezza la gomma sferica, potendo spostare l'auto in qualsiasi direzione potrà evitare ostacoli improvvisi senza scompensare l'assetto, così come reagirà nel migliore dei modi percorrendo superfici allagate dalla pioggia o ghiacciate.

GOMMA INTERATTIVA ISPIRATA ALLA NATURA – Altra caratteristica fondamentale del futuristico pneumatico sarà la connettività; grazie a sensori posti all'interno della sfera, sarà possibile adattare il comportamento della gomma in base all'usura, alle condizioni meteo e del manto stradale, comunicando in tempo reale con la gestione autonoma del veicolo. Grazie alla stampa in tre dimensioni, utilizzata per la scolpitura del battistrada, sarà possibile personalizzare lo pneumatico Goodyear Eagle-360 in base agli utilizzi o alle zone di impiego prevalente. La Biomimica, la scienza che si ispira alle funzionali forme della natura, è stata fonte di ispirazione per il disegno del battistrada, il quale riprende le forme del Corallo Cervello con scanalature multidirezionali. La mescola impiegata vanta caratteristiche simili a quelle della spugna naturale, indurendosi da asciutta e ammorbidendosi da bagnata, ottimizzando così le performance di tenuta e stabilità.

2 commenti

jeby
7:06, 8 marzo 2016

Nipponico? Goodyear e' statunitense. Ora devono solo risolvere il problema della levitazione magnetica…

Gabriele
12:21, 8 marzo 2016

Grazie per la segnalazione

Gabriele Amodeo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)